GESTIONE RIFIUTI

08/05/2006

2.084 volte
Il Ministro dell’Ambiente, con la nota GAB/2006/3471/B09 del 28 aprile 2006 indirizzata a Unioncamere e ad altri, è intervenuto, sul fatto che sul sito di Unioncamere si continuerebbero ad ignorare le modifiche apportate dal Decreto Legislativo n. 152/2006, per quanto concerne i soggetti obbligati ad effettuare la comunicazione MUD, diramato alcune indicazioni interpretative sulle modifiche introdotte dal DLGS n. 152/06 in materia di presentazione del Modello unico di dichiarazione ambientale -MUD di cui all’art. 189.
La nota precisa, tra l’altro, che:
  1. i produttori di rifiuti non pericolosi non sono più tenuti a comunicare i dati relativi a questa tipologia di rifiuti;
  2. per i produttori di rifiuti pericolosi è stato mantenuto l’obbligo di comunicare i dati relativi a tale attività con il MUD. Nell’adempiere a tale obbligo, i soggetti interessati non sono tenuti a dichiarare anche le quantità di rifiuti non pericolosi eventualmente prodotti. Infatti, l’articolo 189, comma 3, precisa che i rifiuti oggetto di comunicazione sono quelli oggetto delle attività obbligate (produzione di rifiuti pericolosi) e non l’insieme di tutti i rifiuti comunque prodotti.
In particolare, viene richiamata l’attenzione su quanto affermato in materia di trasporto di rifiuti propri non pericolosi e pericolosi nella quantità massima di 30 kg/lt/giorno, che ora ai sensi dell’art. 212, comma 8, è soggetto ad iscrizione all’Albo gestori rifiuti.
Il punto 4, poi, della nota esclude dall’obbligo di compilazione del registro di carico/scarico e del MUD annuale tali trasporti, confermandolo solo "per il trasporto svolto a titolo professionale". E tale indicazione è, altresì, rafforzata dall’affermazione "non sottende alcun nuovo obbligo per questi operatori di riportare i dati sul MUD, in quanto la norma che individua i soggetti obbligati al MUD non è cambiata per quanto attiene al trasporto."

© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa