SANZIONI AMMINISTRATIVE

05/05/2006

3.247 volte
Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con circolare n. 9/2006 del 23/03/2006 avente per oggetto: " Diffida obbligatoria di cui all'art. 13, del decreto legislativo 23 aprile 2004, n. 124. Chiarimenti e indicazioni operative" prevede, fra l'altro, che in caso di pronto adeguamento alla diffida per mancata attuazione delle norme di sicurezza sul lavoro sanzionate con sanzioni amministrative quali ad esempio:
  • registro degli infortuni (Art. 4 c. 5 lett. o) D. Lgs. 626/1994 sost. dall'art. 3 D. Lgs. 242/96 Per non essere fornito del registro degli infortuni);
  • >
  • registro degli infortuni (Art. 4 c. 5 lett. o) D. Lgs. 626/1994 sost. dall'art. 3 D. Lgs. 242/96 Per non aver provveduto ad annotare cronologicamente sul registro gli infortuni sul lavoro che comportino assenza dal lavoro di almeno 1 giorno);
  • >
  • cartella sanitaria (Art. 4 c. 8 D. Lgs. 626/1994 Per aver omesso di custodire presso l'azienda ovvero l'unita produttiva la cartella sanitaria e di rischio dei lavoratori sottoposti a sorveglianza sanitaria o per aver omesso di consegnare copia della stessa al lavoratore alla risoluzione del rapporto di lavoro o qualora richiesta dallo stesso);
  • >
  • nominativo RSPP (Art. 8 c. 11 D. Lgs. 626/1994 Per aver omesso di comunicare alla Direzione provinciale del lavoro e alle Unità sanitarie locali territorialmente competenti il nominativo del responsabile del servizio di prevenzione e protezione);
  • riunione periodica (Art. 11 D. Lgs. 626/1994 Per non aver tenuto la riunione periodica di prevenzione e protezione dei rischi);
  • notifica preliminare (Art. 11 D. Lgs. 494/1996 Per aver omesso di trasmettere prima dell'inizio dei lavori all'Unità sanitaria locale e alla Direzione provinciale del lavoro territorialmente competenti la notifica preliminare nonché gli eventuali aggiornamenti);
  • PSC e POS a disposizione del RLS (Art. 12 c. 4 D. Lgs. 494/1996 Per non aver messo a disposizione dei rappresentanti per la sicurezza copia del PSC e del POS almeno 10 giorni prima dell'inizio dei lavori);
  • trasmissione del PSC alle imprese esecutrici (Art. 13 c. 2 D. Lgs. 494/1996 Per non aver trasmesso il PSC alle imprese esecutrici prima dell'inizio dei lavori);
  • trasmissione del POS al coordinatore per l'esecuzione (Art. 13 c. 3 D. Lgs. 494/1996 Per non aver trasmesso il POS al coordinatore per l'esecuzione prima dell'inizio dei lavori);
il reato sia estinto col pagamento della sanzione amministrativa pari ad Euro 516. © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa