CORSO DI ALTA FORMAZIONE

03/10/2006

2.180 volte
Progettare Senza Barriere è il titolo della terza edizione del Corso di alta formazione sul “Superamento delle barriere e il progetto per l'Utenza Ampliata”.
A organizzare la nuova edizione è lo studio di architettura HB Group di Milano con il contributo della rivista “Costruire” e due società del settore “Meteco” e “Cicrespi”.

Il corso, attivo da più di venticinque anni in Lombardia è riservato a studenti, professionisti (architetti, ingegneri, geometri, industrial designer, etc.) anche se non iscritti a un ordine professionale o associazione di categoria.
Il corso prenderà il via il 6 ottobre per concludersi il 25.
La sede dei corsi è la Fondazione dell'Ordine degli Architetti della Provincia di Milano, dove per tutto il tempo esperti saranno a disposizione per chiarimenti sulla “progettazione ampliata”.

Nell'arco delle lezioni saranno illustrati gli ultimi strumenti e i metodi più efficaci per interpretare e prevenire i problemi connessi alla qualità dell'habitat, quali invecchiamento, disabilità motorie, sensoriali e cognitive. “Nelle prime due edizioni - dice l’architetto Paola Bucciarelli, direttrice del corso - abbiamo ottenuto ottimi riscontri da parte dei partecipanti e anche se il nostro corso è aperto prevalentemente agli iscritti di un Ordine, abbiamo chiesto alla Fondazione dell'Ordine degli Architetti della Provincia di Milano di aprirlo anche ai laureandi architetti e ingegneri.

Molto spesso, infatti, capita - ha detto l’architetto Giovanni Del Zanna, esperto e docente del Corso - che chi è all’università non trova una formazione approfondita all'interno della sua facoltà. Per alcuni - conclude Del Zanna - si è rivelato anche un investimento dal punto di vista professionale, e una chance in più per chi è chiamato ad affrontare progetti per un pubblico più ampio. Sono anche molte le persone che terminato il Corso rimangono in contatto con noi.”
L’architetto Giovanni Del Zanna è autore per la casa editrice GRAFILL del volume “Progettare l’accessibilità”.

© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa