OTTIMA PERFORMANCE PRIMO SEMESTRE 2006

30/10/2006

1.525 volte
Il numero delle iniziative in Italia nel primo semestre del 2006 conferma l’ottima performance del mercato della finanza di progetto in Italia: è quello che emerge da un report datato ottobre 2006 dell’Ance sull’attuazione della finanza di progetto in Italia.
Le gare in project financing hanno fatto registrare un incremento nel numero del 12,2%, cui si accompagna una flessione in termini di valore bandito del 14,3%.
Tale riduzione è dovuta al calo degli importi delle gare su proposta del promotore, che nel corso del primo semestre 2006, hanno visto più che dimezzato il valore degli interventi posti in gara (-54,7% rispetto al primo semestre 2005).

Nello stesso periodo le gare di concessione di costruzione e gestione si rivelano il vero volano del mercato, con un aumento in valore del 175,1% ed una crescita nel numero pari al 12%.
La crescita negli importi è dovuta soprattutto alla presenza della maxi-gara per la realizzazione della tratta Lorenteggio-Sforza Policlinico della Linea 4 della Metropolitana di Milano, il cui importo di 788,7 milioni pesa per circa il 60% sul totale delle concessioni di costruzione e gestione.

Gli avvisi indicativi mostrano una flessione nel numero (-24,4%) a fronte di un incremento dell’importo del 166,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
L’impennata degli importi trova una spiegazione nella pubblicazione dei 2 maxi-avvisi indicativi per la realizzazione dell’autostrada regionale direttrice Broni - Pavia - Mortara (969 milioni di euro) e della linea D della Metropolitana di Roma (2,9 miliardi di euro).

Anche, i dati sulle aggiudicazioni appaiono anch’essi di notevole interesse.
Tra gennaio e giugno di questo anno sono state aggiudicate complessivamente 56 gare, 31 mediante la procedura del promotore, per un valore complessivo di 721,6 milioni di euro e 25 con la concessione di costruzione e gestione, per un ammontare di 412,6 milioni.
Ma la performance del primo semestre continua nei mesi successivi.

In Italia nel mese di settembre, Palermo è stata capitale del project financing che ha trainato la ripresa con sette proposte per un valore di quasi 900 milioni.
Il risultato è stato ottenuto grazie alle iniziative per la ricerca dei promotori finalizzate alla realizzazione della metropolitana leggera automatica, di un cimitero, di un parcheggio, di un’autostazione, di un nuovo polo sportivo della sistemazione degli impianti sportivi esistenti nel Parco della Favorita, della trasformazione dell’ex area industriale Chimica Arenella in polo turistico-alberghiero-congressuale-espositivo-produttivo. © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa