IMMOBILI ANCORA IN CRESCITA, MA A RITMO MENO SOSTENUTO

07/11/2006

1.553 volte
Continuano a crescere anche nel 2005, benché a tassi più contenuti - secondo gli studi dei principali operatori del settore analizzati nell’Osservatorio congiunturale Ance - sia il numero sia i prezzi degli immobili scambiati.
Le compravendite, in particolare, sono aumentate complessivamente lo scorso anno del 5,2% rispetto al 2004 (Agenzia del Territorio). Un andamento positivo registrato per tutte le tipologie di immobili considerate.

L’andamento dei prezzi degli immobili abitativi è stato caratterizzato nel 2005, secondo Nomisma, da un lieve rallentamento della crescita dei valori di scambio nelle 13 principali aree metropolitane (+5,1% rispetto al 2004, contro il +7,9% del 2004 sull’anno precedente).
Rallentamento che non si è invece riscontrato nei mercati intermedi. Un andamento sostanzialmente positivo, quello dei prezzi, destinato a durare secondo le previsioni anche nel 2006.
Per il residenziale, in particolare si dovrebbe assistere a un assestamento dei prezzi, mentre è altamente improbabile un loro crollo. Un approfondimento a sé è dedicato infine dall’Osservatorio Ance al ciclo dei prezzi delle abitazioni nelle 13 aree metropolitane, dagli anni `90 a oggi.
Ad una prima fase di crescita (1990-1992) hanno fatto seguito una diminuzione dei prezzi degli immobili (1992-1997), quindi una loro ripresa, costante, fino ai nostri giorni (1998-primo semestre 2006).

Fonte: Ance © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa