UN CANTIERE APERTO

05/12/2006

4.554 volte
Mentre il tempo stringe ed oggi a Palazzo Madama in Commissione Bilancio per le prime ore del pomeriggio è previsto l'inizio delle votazioni sul testo, la legge Finanziaria è ancora un cantiere aperto e l'ipotesi della fiducia rimane sempre più attuale.
Diverse sono le questioni aperte tra le quali l’estensione della franchigia sulle successioni anche ai fratelli e conviventi, il problema delle autostrade, l’aliquota del 20 per cento sugli affitti.

Tra gli ultimi emendamenti ricordiamo i seguenti.
  • AUTOSTRADE - Modificato anche l'articolo 12 del decreto fiscale, che era un ostacolo alla fusione Autostrade-Abertis. L'emendamento prevede l'indennizzo al concessionario in caso di estinzione del rapporto concessorio e la necessità di un provvedimento «motivato» dei ministeri delle Infrastrutture e dell'Economia sulla proposta di variazioni tariffarie che il concessionario comunica ogni anno.
  • CASE POPOLARI - Per aumentare l'offerta di alloggi in affitto, con priorità a persone aventi requisiti per le case popolari, nascono le Agenzie per l'affitto, che faranno da intermediari tra proprietari di immobili e affittuari. I proprietari che conferiscono alle Agenzie gli immobili avranno agevolazioni fiscali.
  • LOCAZIONI - Imposta del 20% sui redditi di affitti, ma solo dopo che l'Agenzia delle entrate avrà accertato il recupero di base imponibile dalla registrazione dei contratti. È prevista una detrazione per le giovani coppie i cui componenti abbiano meno di 35 anni o per le persone disagiate. Sarà attivato, presso l'Agenzia delle Entrate, di un sito Internet che raccoglierà i dati relativi a tutte le locazioni abitative, non soggette a Iva, stipulate secondo le nuove norme anti-evasione.
  • SUCCESSIONI - Novità anche per la tassa di successione, soprattutto per aziende e conviventi. La franchigia di un milione di euro sotto la quale non si paga l'imposta sarà estesa ai conviventi more uxorio. Sopra la soglia di un milione di euro, espressa in termini catastali, coniugi e conviventi pagheranno un'aliquota ridotta dal 6% al 4%. Nel caso in cui gli eredi siano fratelli si applicherà un’aliquota ridotta del 4%; per i portatori di handicap, la soglia di esenzione sarà portata a 1,5 milioni di euro.
  • BOLLI - Scende a 15 euro il bollo per le domande e denunce presentate dalle imprese per via telematica all'Ufficio del registro delle imprese.
  • ENERGIA PULITA - A partire dal 1° gennaio 2008 si potrà beneficiare di una tassazione ridotta sulla benzina senza piombo e gasolio.
  • PROROGA BONUS INVESTIMENTI SUD - Prorogato di due anni l'utilizzo del bonus investimenti per le aree svantaggiate concesso nel 2006, a patto di ottenere l'autorizzazione preventiva dell'Ue.
A cura di Paolo Oreto
© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa