AGGIORNAMENTI CATASTALI ONLINE

17/01/2007

7.861 volte
L’Agenzia del Territorio, dopo l’emanazione del Provvedimento 22 dicembre 2006 recante “Approvazione di nuove specifiche tecniche e attivazione del servizio di trasmissione telematica del modello unico informatico catastale, relativo agli atti di aggiornamento geometrico, di cui all'articolo 8 della legge 1° ottobre 1969, n. 679, ed agli articoli 5 e 7 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 650 (Pregeo), limitatamente ad alcune aree geografiche” pubblicato sulla Gazzetta n. 1 del 2 gennaio 2007, torna sul tema dell’aggiornamento per via telematica degli atti catastali con la circolare n. 2 del 15 gennaio 2007 avente per oggetto “Attivazione del servizio di trasmissione telematica del modello unico informatico catastale relativo agli atti di aggiornamento del Catasto Terreni (PREGEO) - Avvio del servizio in forma sperimentale.” che regolamenta le modalità di abilitazione del professionista all’inoltro dei documenti informatici, a mezzo del sistema telematico dell’Agenzia del territorio SISTER, da parte dell’Ufficio provinciale territorialmente competente, oltre che le modalità di pagamento dei tributi sugli atti inoltrati e di interazione tra il professionista e l’Ufficio nelle fasi di accettazione e trattamento dei medesimi documenti.

Il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia del 22.12.2006, precedentemente citato, ha previsto l’attivazione progressiva del servizio, a partire dal giorno 15.01.2007 per la trasmissione degli atti da presentare agli Uffici provinciali di Milano, Brescia, Padova, Biella, Ravenna, Bologna, Siena, Reggio Calabria, Cuneo e Modena e, a partire dal giorno 15.02.2007, per la trasmissione degli atti da presentare agli Uffici provinciali di Catania, Ascoli Piceno, Lecce, Viterbo, Campobasso, Cagliari, Genova, Potenza e Udine.

Al fine di definire il modello tecnico-organizzativo che consenta la migliore erogazione del servizio e l’ottimale gestione degli atti di aggiornamento redatti attraverso il modello unico informatico catastale, il servizio è avviato con una fase sperimentale, che coinvolgerà un numero limitato di professionisti abilitati alla redazione degli atti di aggiornamento catastale relativi alle province di cui sopra. L’individuazione dei professionisti da abilitare alla fase sperimentale sarà attuata d’intesa con gli Ordini ed i Collegi professionali. In relazione agli esiti della fase di sperimentazione il servizio verrà esteso progressivamente a tutti i professionisti che ne faranno richiesta nell’ambito delle suddette aree geografiche e, successivamente, verrà esteso nelle restanti province del territorio nazionale.

Nella circolare vengono trattati i seguenti argomenti:
  • generalità;
  • aree geografiche interessate dal servizio e decorrenza dell’attivazione;
  • atti di aggiornamento interessati dal servizio;
  • servizio di trasmissione telematica degli estratti di mappa digitali;
  • abilitazione del professionista;
  • modalità di predisposizione del documento di aggiornamento;
  • deposito al Comune;
  • riscontro dell’avvenuto deposito al Comune;
  • trasmissione del documento di aggiornamento;
  • ricezione del documento di aggiornamento da parte del sistema informatico dell’Ufficio provinciale;
  • trattazione del documento di aggiornamento;
  • disposizioni finali.


A cura di Paolo Oreto
© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa