MANUALE OPERATIVO BANCA DATI QUOTAZIONI IMMOBILIARI

04/01/2007

5.792 volte
Nel sito internet dell’Agenzia del Territorio è stato pubblicato il “Manuale Operativo della Banca Dati dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare”.
Il Manuale risponde all’esigenza operativa di disporre di un “documento delle regole” nell’ambito della costruzione e della gestione della banca dati delle quotazioni relative alle varie destinazioni e tipologie edilizie su tutto il territorio nazionale.
Il documento, definisce e organizza i “processi di formazione e di gestione” della Banca Dati dell’Osservatorio e costituisce il modello di riferimento per la realizzazione dell’architettura e delle metodologie connesse alle esigenze di trasparenza del mercato immobiliare.
Il Manuale, finalizzato al conseguimento della qualità del prodotto-servizio, costituisce un primo approccio metodologico alla definizione di un sistema di qualità per la banca dati, stabilendo in particolare le regole per la rilevazione dei dati di mercato e la loro elaborazione basata su processi statistici e di confronto con gli operatori del settore immobiliare.
La pubblicazione del Manuale, già in uso, in una prima versione, presso gli Uffici dell’agenzia del Territorio dal 2004, vuole essere un iniziativa di trasparenza dello stesso Osservatorio ed un stimolo alla diffusione di metodi e procedimenti condivisi nel campo della analisi e determinazione delle quotazioni di mercato degli immobili.

Il Manuale della Banca dati dell’Osservatorio immobiliare nell’ultima versione del 31 ottobre 2006 consta di ben 104 pagine oltre gli allegati ed è suddiviso nelle due seguenti sezioni:
  • l’osservatorio del mercato immobiliare;
  • il sistema informativo territoriale dell’OMI,
mentre gli allegati sono 3 e contengono:
  • il glossario delle definizioni tecniche in uso nel settore economico-immobiliare;
  • le istruzioni per la determinazione della consistenza degli immobili urbani per la rilevazione dei dati dell’Osservatorio del mercato immobiliare;
  • le tabelle guida operativa per la compilazione delle schede di rilevazione del mercato immobiliare.
La pubblicazione unitamente ai tre allegati risulta di notevole interesse e ricordiamo anche che l’Osservatorio del mercato immobiliare ha consentito all’Agenzia del Territorio la istituzione di un interessante banca dati delle quotazioni immobiliari.
Le nuove quotazioni si riferiscono al 1° semestre 2006 e per ogni città, anche non capoluogo di provincia, in funzione della zona e del tipo di destinazione (residenziale, commerciale, terziaria, produttiva) è possibile ricavare il valore di mercato ed il valore della locazione in funzione della tipologia (abitazioni civili, abitazioni di tipo economico, box, posti auto coperto, posti auto scoperti) e dello stato conservativo (scadente, normale, ottimo).

L’agenzia del territorio precisa che detti valori:
  • non possono intendersi sostitutivi della “stima”, ma soltanto di ausilio alla stessa.
  • sono riferiti all’ordinarietà degli immobili con riferimento, in particolare, allo stato conservativo prevalente nella zona omogenea.
A cura di Paolo Oreto
© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa