AGGIORNAMNETO DEI CRITERI

19/09/2007

4.563 volte
Il Consiglio supriore dei Lavori Pubblici, lo scorso 12 settembre ha reso noto che l’Assemblea Generale del Consiglio Superiore dei lavori pubblici nell’adunanza dei venerdì 27 luglio ha favorevolmente licenziato l’aggiornamento dei “Criteri per la classificazione sismica del territorio nazionale”.
Il documento che deriva da uno studio avviato nel febbraio del 2006 da un apposito Gruppo di lavoro istituito nell’ambito del Consiglio Superiore, con la collaborazione del Dipartimento della Protezione Civile stabilisce i criteri direttivi generali per la classificazione sismica da attuarsi da parte delle Regioni e, pur garantendo uniformità di indirizzo per tutto il territorio nazionale ed offre alle Regioni la possibilità di operare le scelte di competenza con flessibilità e in aderenza alle locali realtà territoriali e costruttive.

I criteri sono coordinati con i procedimenti di verifica delle costruzioni previsti nell’aggiornamento delle Norme tecniche per le costruzioni.
Tutta la documentazione consistente in:
  • voto di approvazione del documento, reso dall'Assemblea Generale del Consiglio Superiore dei LL.PP.;
  • allegato al voto contenente i criteri generali per la classificazione sismica del territorio nazionale;
  • tabella con i valori dei parametri spettrali da utilizzare per definire l’azione sismica. La tabella contiene, per 10751 punti del reticolo di riferimento e per 9 valori del periodo di ritorno TR (30 anni, 50 anni, 72 anni, 101 anni, 140 anni, 201 anni, 475 anni, 975 anni, 2475 anni), i valori dei parametri ag, T0, TC* da utilizzare per definire l'azione sismica nei modi previsti dalle NTC.
può essere prelevata dai files allegati alla notizia.

A cura di Paolo Oreto
© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa