DALL’ANCE IL REPORT DEL PRIMO SEMESTRE 2007

02/10/2007

1.469 volte
Diminuisce la domanda di opere pubbliche. Lo scenario che emerge dall’analisi dei dati sui bandi di gara relativi ai primi sei mesi del 2007 mostra un mercato caratterizzato da un trend negativo in atto già da alcuni anni.
Nei primi sei mesi del 2007, le opere poste in gara registrano un calo di circa il 13% nel valore e nel numero rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente (-16,8% in valore e -7,6% in numero nel 2006 rispetto all’anno precedente).

Il mercato si restringe per tutti i tagli di lavori, l’unica eccezione positiva, ma di scarso peso percentuale sul valore totale degli appalti, è rappresentata dai bandi di gara di importo compreso tra i 75 ed i 100 milioni di euro che vedono incrementare il proprio valore del 77,3% rispetto al primo semestre 2006.

Cambia la composizione del mercato rispetto al taglio dei lavori. Nel 1997 i bandi di importo inferiore a 15 milioni di euro costituivano il 76% del mercato e quelli oltre i 100 milioni di euro costituivano l`1,6% del valore totale.
Nel 2004 la quota dei lavori piccoli e medi si riduceva al 55% e nei “mega bandi” si concentrava il 28% del valore posto in gara (effetto della legge obiettivo).
Nel 2006 e nel 1° semestre 2007 le gare di importo inferiore a 15 milioni di euro recuperano peso percentuale (rispettivamente 63,7% e 69,0%) ma in un contesto di brusca riduzione del mercato.
Nel 2006 i bandi oltre 100 milioni di euro rappresentano il 21,4% e nel 1° semestre 2007 il 13,3% del valore totale.

Preoccupante flessione per Anas, FS e Comuni. Nei primi sei mesi del 2007 permane la situazione di grave difficoltà di Anas e Ferrovie che evidenziano, rispettivamente, flessioni del 20,2% e del 67% del valore delle opere bandite rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La forte contrazione può essere attribuita al ritardo, che tuttora permane, nell’approvazione dei programmi di investimento di tali Enti.
Desta ulteriore preoccupazione l’andamento dell’attività dei Comuni. Nei primi sei mesi del 2007 i Comuni mostrano diminuzioni del 26% in valore e del 15,5% nel numero nel confronto con l’analogo periodo del 2006.

Situazione negativa in tutte le aree geografiche. Nel primo semestre 2007, la flessione dell’importo complessivo posto a base d’asta coinvolge tutte le aree geografiche (-2,7% nel Nord Est, -7,4% nel Nord Ovest, - 37% nel Centro e -6,6% nel Sud e nelle Isole rispetto ai primi sei mesi del 2006).

Fonte: www.ance.it
© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa