banner
Prodotti nel carrello(3)
banner

prodottoInserito
banner
Notizie - AMBIENTE
Letta 18236 volte   

TESTO COORDINATO DEL CODICE AMBIENTE

- A 1 utente piace questa notizia
foto Notizia
Segnala ad un amicoSegnala ad un amico
Stampa Stampa notizia

fileAllegati
- Testo coodinato .pdf
- Decreto .pdf
- Allegati .pdf


01/02/2008 - Come preannunciato nella news di ieri, pubblichiamo, oggi, allegato alla presente, il testo del Codice dell’Ambiente (D.Lgs: n. 152/2006) coordinato con tutte le disposizioni del primo (D.Lgs. n. 284/2006), del secondo correttivo (D.Lgs. n. 4/2008), della legge 24 novembre 2006, n. 286, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, della legge26 febbraio 2007, n. 17, della legge 19 dicembre 2007, n. 243 e, per ultimo, del decreto-legge 31 dicembre 2007, n. 248.
Ricordiamo che il secondo decreto correttivo al codice dell’ambiente è stato emanato con il decreto legislativo 16 gennaio 2008, n. 4 pubblicato sul supplemento ordinario n. 24 alla gazzetta ufficiale n. 24 del 29 gennaio scorso e che lo stesso contiene importanti modifiche al codice; modifiche che entreranno in vigore il 13 febbraio prossimo.

Le modifiche interessano:

  • VIA e VAS
  • Terre e rocce da scavo

Per quanto concerne la VIA (Valutazione impatto ambientale) e la VAS (Valutazione ambientale strategica) vengono escluse dall’ambito di applicazione delle nuove disposizioni le procedure avviate precedentemente all’entrata in vigore del decreto che, pertanto, dovranno essere concluse ai sensi delle norme vigenti al momento dell’avvio del procedimento.
Le norme del d.lgs. n. 4/2008 sostituiscono, integralmente, la precedente disciplina anche se non sembra che ci sia una radicale variazione ricordano, però, che sono state inserite una serie di disposizioni volte ad assicurare il coordinamento tra la diverse autorizzazioni ambientali nonché la semplificazione dei procedimenti prevedendo anche la possibilità che le amministrazioni procedenti stipulino a tal fine appositi accordi.
Per quanto riguarda i piani, programmi e progetti di competenza regionale viene previsto che le regioni , entro dodici mesi dall’entrata in vigore del d.lgs. n. 4/2008 e, quindi entro il 13 febbraio 2009, dovranno adeguare le proprie normative.
Alle regioni stesse è, però, riconosciuta un’ampia discrezionalità nel definire ulteriori modalità, rispetto a quelle previste nel decreto in riferimento:

  • all’individuazione di piani, programmi e progetti da sottoporre a VIA o VAS;
  • per la determinazione di criteri di esclusione dalla VIA per specifiche categorie progettuali;
  • per lo svolgimento delle consultazioni;
  • per le modalità di partecipazione delle regioni confinanti eventualmente coinvolte dall’attuazione del piano;
  • per l’individuazione dei soggetti competenti in materia.

Per qunato concerne le Terre e Rocce da scavo evidenziamo che i progetti di riutilizzo in essere alla data del 13 febbraio 2008 dovranno essere adeguati alla nuova normativa entro i successivi 90 giorni.
In tale periodo le attività potranno continuare e le eventuali modifiche dovranno essere richieste dall`autorità nel termine di 60 giorni.
Vengono, poi, introdotte importanti modifiche alla disciplina relativa alla gestione delle terre e rocce da scavo ed, in particolare, viene ammesso lo stoccaggio sino a tre anni in caso di opere soggette a VIA ed il nuovo articolo 186 consente, inoltre, il riutilizzo in altro ciclo produttivo, purché in presenza di determinate condizioni.

A cura di Paolo Oreto



Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su
Facebook, Twitter e Google+

[Riproduzione riservata]



Commenta con Facebook
Commenta con LavoriPubblici.it






log reg user photo
carrello modifica carrello
cassa

punteggiato

Vai alla cassa
Contatta il callcenter

I piú cliccati

punteggiato

punteggiato
punteggiato
punteggiato
punteggiato
punteggiato

copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

Il metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

Il metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

Il metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

Il metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

IIl metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
rigato