Prodotti nel carrello(3)
banner

prodottoInserito
banner
Notizie - ENERGIA
Letta 75325 volte   

Detrazioni 20, 36 e 55%: chiarimenti dall'Agenzia delle entrate

- A 14 utenti piace questa notizia - 30 commenti alla notizia
foto Notizia
Segnala ad un amicoSegnala ad un amico
Stampa Stampa notizia


28/04/2010 - L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato la Circolare n. 21/E del 23 aprile 2010, in cui ha fornito interessanti chiarimenti in merito alle detrazioni d'imposta del 36 per cento per interventi di recupero del patrimonio edilizio abitativo, del 20 per cento per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici (prevista dall’art. 2 del decreto legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito con modificazioni dalla legge 9 aprile 2009, n. 33), del 55 per cento per interventi di risparmio energetico (prevista dall’art. 1, commi da 344 a 347, della legge 27 dicembre 2006, n. 296), alle deduzioni riconosciute per erogazioni liberali e alle detrazioni d’imposta previste per le spese relative all’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico, per le spese mediche, per gli interessi passivi pagati in dipendenza di mutui ipotecari e per i contratti di locazione stipulati da studenti fuori sede, alle agevolazioni fiscali in favore dei disabili e al credito d’imposta per la riparazione e la ricostruzione degli immobili colpiti dal sisma in Abruzzo del 6 aprile 2009.

Per quanto riguarda la detrazione d'imposta del 36% per interventi di recupero del patrimonio edilizio abitativo, l'Agenzia ha fornito un chiarimento in merito alla comunicazione di fine lavori per gli interventi che comportino una spesa superiore a 51.645,69 euro. In particolare, l'Agenzia ha ricordato che in origine il limite di spesa su cui applicare la percentuale di detrazione era di 77.468,53 euro; questo limite è poi stato diminuito dall’art. 2, comma 5, della legge 27 dicembre 2002, n. 289, fino a 48.000 euro. Il decreto interministeriale 18 febbraio 1998, n. 41 (regolamento recante norme di attuazione e procedure di controllo delle disposizioni di cui all’articolo 1 della legge n. 449 del 1997, come modificato dal decreto interministeriale del 9 maggio 2002, n. 153) prevedeva che per i lavori il cui importo complessivo superava la somma di euro 51.645,69, sarebbe stato necessario trasmettere la dichiarazione di fine lavori sottoscritta da un soggetto iscritto negli albi degli ingegneri, architetti e geometri ovvero da altro soggetto abilitato all’esecuzione degli stessi e che in caso di violazione di questo adempimento la detrazione decadeva. Dato che dal 2003 il limite di spesa detraibile è sceso a 48.000 euro, è venuta meno anche l'adempimento di trasmissione della data di fine lavori.

In riferimento alla detrazione d'imposta del 20 per cento per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, interessante il chiarimento fornito in merito alla possibilità di effettuare l'acquisto prima di aver sostenuto le spese di ristrutturazione. L'Agenzia ha, infatti, ricordato che per usufruire della detrazione il contribuente deve:

  • fruire della detrazione del 36 per cento per interventi di recupero edilizio effettuati sull’abitazione alla quale i mobili e gli elettrodomestici sono destinati;
  • aver iniziato gli interventi di recupero edilizio a fronte di spese sostenute;
  • sostenere le spese per l’arredo mediante bonifico bancario o postale, da cui risultino la causale del versamento, il codice fiscale del soggetto che paga e il codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento, tra il 7 febbraio 2009 e il 31 dicembre 2009.

Ciò premesso, l'Agenzia ha chiarito che per poter usufruire dell'incentivo è sufficiente che la data di inizio lavori (risultante dalla comunicazione che deve obbligatoriamente essere inviata al centro operativo di Pescara per poter usufruire della detrazione del 36%) sia anteriore all’acquisto dell’arredo ma non è necessario che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle per l’arredo dell’abitazione.

Per quanto concerne la detrazione d’imposta del 55 per cento per interventi di risparmio energetico, segnaliamo i seguenti chiarimenti:

  • se la data di fine lavori, che come già rilevato dall'Agenzia delle Entrate stessa deve coincidere con la data del collaudo degli impianti, può essere autocertificata nel caso di interventi per cui non è previsto il collaudo (es. sostituzione di finestre comprensivi di infissi);
  • se è possibile applicare la detrazione del 55 per cento in presenza di contributi comunitari, regionali o locali;
  • se è possibile fruire dell’agevolazione del 55 per cento per un intervento che prevede l’installazione di un impianto di riscaldamento centralizzato in un fabbricato in cui solo una parte degli appartamenti sono già dotati di impianto di riscaldamento.

Per quanto concerne il primo punto, l'Agenzia ha rilevato che nel caso di interventi per cui non è richiesto il collaudo, il contribuente non può autocertificare la data di fine lavori ma deve utilizzare altra documentazione emessa dal soggetto che ha eseguito i lavori (o tecnico che compila la scheda informativa).

In riferimento al secondo punto, la risoluzione n. 3 del 26 gennaio 2010 (leggi news), sulla base delle indicazioni fornite dal Ministero dello Sviluppo Economico, ha chiarito che la detrazione d’imposta del 55 per cento è riconducibile fra gli strumenti di incentivazione di ogni natura attivati dallo Stato, e, di conseguenza, non è cumulabile con eventuali incentivi riconosciuti, per i medesimi interventi, dalla Comunità Europea, dalle Regioni o dagli enti locali.

Per quanto concerne l'ultimo punto, la circolare 31 maggio 2007, n. 36 (circolare) ha precisato che tutti gli interventi finalizzati al risparmio energetico, sono agevolabili solo se realizzati su edifici dotati di impianto di riscaldamento funzionante, presente anche negli ambienti interessati dall’intervento medesimo, eccezion fatta per la installazione dei pannelli solari. Nell’ipotesi in cui solo una parte degli appartamenti sono dotati di impianto di riscaldamento la detrazione del 55 per cento non può essere riconosciuta sull’intera spesa sostenuta per l’installazione dell’impianto centralizzato di climatizzazione invernale, riferibile anche al riscaldamento delle unità prive di un preesistente impianto termico, ma deve essere limitata alla parte di spesa imputabile alle unità nelle quali tale impianto era presente. Ai fini della individuazione della quota di spesa detraibile, sarà utilizzato un criterio di ripartizione proporzionale basato sulle quote millesimali riferite a ciascun appartamento.

Accedi al Focus Detrazioni 55% e leggi tutto sull'argomento.



Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su
Facebook, Twitter e Google+

[Riproduzione riservata]



Commenta con Facebook
Commenta con LavoriPubblici.it
  • DIA aperta nel 2010 con domanda della riduzione del 36%
    Nestico Dante' - 01/08/2011

    Nel 2010 ho eseguito una piccola palificazione a sostegno del terreno prospicente la mia casa. La pratica comunale è ancora aperta perchè nel corrente anno 2011 devo ripristinare la scalinata, unico accesso alla casa, danneggiata dai precedenti lavori. Per detti lavori, devo rifare la domanda presso l'Agenzia Entrate di Pescara e la ASL oppure basta presentare le nuove fatture con la dichiarazione dei redditi del 2011?
    Grazie.


  • punteggiato
  • acquisto box
    baggi giovanna - 23/07/2011

    buongiorno, ho acquistato due anni fa un bilocale che si trova in un condominio, quest'anno vorrei acquistare anche il box che fa sempre parte dello stesso condominio. Posso presentare domanda di recupero delle spese di costruzione con aliquota del 36% o non ne ho diritto? Se si che cosa devo fare esattamente, quali documenti devo presentare? Grazie


  • punteggiato
  • Sgravio fiscale sul compenso straordinario all'amministratore
    Gennaro Stile - 25/06/2011

    Quesito: Il compenso sui lavori di manutenzione straordinaria spettante all'amministratore p.t. è assoggettato allo sgravio fiscale, di cui, i condomini si sono avvalsi. Grazie anticipatamente Distinti saluti.


  • punteggiato
  • detrazione per acquisto frigorifero
    grottadaurea filippo - 26/05/2011

    Buonasera, Chiedevo gentilmente un informazione sulla la detrazione per la spesa dell'acquisto di un frigorifero classe a+ acquistato il 06/07/2010, visto che quando l'ho acquistato il venditore mi ha fatto la fattura con relativo scontrino allegato, dicendomi di potere dedurre il 20% sulla mia dichiarazione dei redditi.Il patronato mi ha risposto che è tutto falso.Mi potete chiarire questo enigma? grazie saluti.


  • punteggiato
  • detrazioni per acquisto caldaia
    pietro nordi - 10/04/2011

    Ho sostituito la caldaia del mio appartamento nel marzo 2010 - Il tecnico installatore mi disse che potevo usufruire delle detrazini del 36%. Tranne la fattura e l'attestazione di rapporto di controllo tecnico non mi è stato rilasciato altro. Posso detrarre la spesa del 35% o del 55% e in quanti anni?


  • punteggiato
  • info
    antonella - 20/03/2011

    ma nessuno risponde alle domande.......oppure non le vedo??????


  • punteggiato
  • e sufficente la fattura totale e non ripartira per proprietario appartamento?
    patrizia casula - 18/03/2011

    nella mia palazzina di quattro piani e otto appartamenti è stata sostenuta la spesa per la messa a norma della caldaia. La fattura è stata pagata con bonifico bancario dal condomino/amministratore a nome suo.Per usufruire della detrazione del 36% é sufficente che io esibisca alla dichiarazione della denuncia dei redditi la fattura con la dichiarazione fatta dall'amministratore che ciascun condomino ha versato un 1/8 del costo totale?


  • punteggiato
  • chiarimenti
    luigia - 16/03/2011

    Ho acquistato una caldaia pagandola con una finanziaria, e non con bonofico, posso lo stesso usufruire della detrazione del 55%.


  • punteggiato
  • Detrazione 36 e 55%
    Vincenzo - 09/03/2011

    Salve,nel 2004 ho installato i climatizzatori nell'appartamento in cui sono in affitto a foggia il rimborso al 36% è stato fatto sui 10 anni (termina nel 2014),adesso vorrei cambiare gli infissi nell'appartamento di nostra proprietà a napoli in cui ci stiamo trasferendo,posso avere la detrazione del 55% sugli infissi?


  • punteggiato
  • intestazione fatture per detrazione 36%
    Salvatore Migliari - 08/03/2011

    Le fatture di acquisto materiali per la straordinaria manutenzione (Sanitari Rubinetteria ecc.) possono essere intestate al titolare della detrazione 36% o devono essere intestate alla ditta che esegue il lavoro che a sua volta includera il materiale nelle proprie fatture?


  • punteggiato
  • detrazione del 55% caldaia a condensazione
    mariano - 03/03/2011

    cosa devo fare per avere la detrazione,quale documentazione serve,basta solo la fattura ,e come deve essere fatto il pagamento? vi ringrazio.


  • punteggiato
  • bollette ici e detrazione 36%
    eugenio 58 - 22/02/2011

    sul vostro prestampato di "comunicazione inizio lavori di ristrutturazione edilizia ecc.ecc." per la detrazione del 36% uno degli allegati da produrre è la copia delle ricevute ICI dal 1997; ovvero 14 anni di bollette (oggi è il 22/02/11), come è possibile ciò, teniamo presente che tali bollette (eccetto quella del 97) vanno tenute per anni sei e poi si possono gettare; cosa può fare una persona che non le ha più, rinunciare alla richiesta di detrazione??? E perchè tutti i siti di "conservazione bollette" sono concordi sulle date mentre nella realtà si trovano simili sorprese, non sarebbe il caso di chiarire???


  • punteggiato
  • chiarimenti
    Sandro Montomoli - 21/02/2011

    Vorrei sostituire le vecchie porte interne di casa con altrettante porte nuove. Cosa devo fare per aver diritto alle agevolazioni fiscali del 36% ? . Premetto che non ho altri lavori in corso. Grazie della cortese risposta.


  • punteggiato
  • Rimborso irpef del 36%
    Luca Corsalini - 05/02/2011

    Salve, volevo chiedere per istallare un allarme al mio appartamento posso chiedere il rimborso irpef del 36%?


  • punteggiato
  • chiarimenti
    Cicerone Gianni - 19/01/2011

    Ho presentato istanza al centro operativo di pescara per inizio lavori al 02/11/2010, al momento non ho ancora provveduto ad effettuare pagamenti. Non portero nulla in detrazione per l'anno 2010 Ora non so se devo presentare nuova istanza per i lavori che sto sostenemdo nel 2011 o se sia sufficiente quell gia presentata nel 2010 fino a fine lavori ?


  • punteggiato
  • opere concluse e riscosse 41% ora nuova pratica 36%per ampliamento - 1à casa
    roberta - 30/12/2010

    Con PdC nel 98 ho realizzato opere nella 1à casa, detrazione 41%con pratica conclusa e riscossa da tempo. Allora saturai l'importo. Ora vorrei sapere se si può ottenere un nuovo rimborso al 36% avendo presentato Dia di ampliamento della 1° casa come da piano casa. Sono interventi distinti ma per la stessa casa. Ci sono circolari in merito? Iva al 4%?


  • punteggiato
  • DETRAZIONE 36% A CAVALLO TRA 2010 E IL 2011
    Salvatore Buongallino - 29/12/2010

    Buongiorno Io ho iniziato i lavori di ristrutturazione questo il 12/2010 e li finirò l'anno prossimo. In che modo devo procedere per avere la detrazione? alla fine dei lavori nel 2011 devo dare la fine dei lavori? La spesa non superà i 48.000 euro Vi ringrazio e porgo i miei distinti saluti


  • punteggiato
  • acquisto caldaia a tenuta stagna
    rattu giuseppe - 27/12/2010

    buongiorno, ho acqustato e sostituito la caldaia, febraio 2010, a tenuta stagna, costo dell'operazione, 1000,00. ho ricevuto tutta la documentazione e fattura da parte dell azienda installatrice. cosa devo fare per ottenere il 55% del contributo governativo? e' sufficente all'atto della dichiarazione dei redditi presentare la documentazione al mio commercialista? grazie


  • punteggiato
  • DETRAZIONE 36% A CAVALLO TRA 2010 E IL 2011
    ROCCO - 23/12/2010

    Buon giorno, ho necessita di chiarimenti in merito al calcolo della detrazione IRPEF del 36%, nel caso in cui i lavori di ristruttrazione che vengano eseguiti a cavallo tra il 2010 e il 2011. Il tetto di 48.000,00 euro, su cui calcolare la detrazione del 36%, è legato all' anno solare o al intervento di recupero architettonico ? Il tetto di 48.000,00 euro è annuale ? Come si deve fare la fine dei lavori? Per avere lo sgravio già nel 2011 entro quando posso inviare la chiusura dei lavori a Pescara?


  • punteggiato
  • detrazione del 36% e rimborso del 19% con iva al 4%
    gianni - 22/12/2010

    detrazione del 36% e rimborso del 19% con iva al 4% gianni - 22/12/2010 Salve vorrei sapere se x l'installazione di antifurto x casa è possibile la detrazione del 36% in concomitanza del rimborso irpef del 19% con iva al 4% x il disabile 100% con 104 art.1 comma 1 cioe' grave.. Ringrazio Anticipatamente


  • punteggiato
  • detrazione del 36% e rimborso del 19% con iva al 4%
    gianni - 22/12/2010

    Salve vorrei sapere se x l'installazione di antifurto x casa è possibile la detrazione del 36% in concomitanza del rimborso irpef del 19% con iva al 4% x il disabile 100% con 104 art.1 comma 1 cioe' grave.. Ringrazio Anticipatamente


  • punteggiato
  • Detrazione 36 e 55% per ristrutturazione edilizia
    Maurizio - 22/12/2010

    In data 30 marzo 2010 presento al comune la relativa DIA, indicando l\’inizio dei lavori dopo 20 giorni, nel silenzio da parte dello stesso Comune. L\’8 aprile 2010 inoltro comunicazione al Centro Servizi dell\’Agenzia delle Entrate di Pescara per usufruire della detrazione del 36% indicando come data di inizio dei lavori il 19 aprile 2010 e tra i soggetti beneficiari della detrazione il solo scrivente. I lavori, però, di fatto non vengono mai avviati. Il 18 settembre 2010 contraggo matrimonio e mia moglie sposta la residenza nell\’immobile oggetto della DIA. Adesso daremo avvio effettivo ai lavori di ristrutturazione edilizia dandone comunicazione all\’Ufficio Tecnico del Comune. Può mia moglie usufruire, in quanto coniuge convivente alla data di inizio effettivo dei lavori di ristrutturazione, delle detrazioni IRPEF del 36 e del 55% per le spese che sosterrà? grazie per la risposta e saluti


  • punteggiato
  • sostituzione caldaia con una pressurizzata
    iole pozzi - 30/11/2010

    nel mio condominio si è resa necessaria la sostituzione della caldaia con una nuova a pressurizzazione, E' consentita l'agevolazione del 36% spalmata in 10 anni? In caso affermativo quali procedure deve eseguire l'amministratore? Grazie Iole


  • punteggiato
  • Detrazione 36%
    Emili Venturi - 28/11/2010

    Buon giorno, ho necessita di chiarimenti in merito al calcolo della detrazione IRPEF del 36%, nel caso che i lavori di ristruttrazione che vengano eseguiti a cavallo dell' anno solare. Il tetto di 48.000,00 euro, su cui calcolare la detrazione del 36%, è legato all' anno solare o al intervento di recupero architettonico ?. Nel caso in cui i lavori di ristrutturazione, avvengano a cavallo di fine anno 2010 inizio 2011, il tetto di 48.000,00 euro è annuale ? , qundi 48.000,00 nel 2010 e 48.000,00 nel 2011 o il tetto e relativo alla singola attività di ristruttorazione in corso.. Vi ringrazio se mi fornite chiarimenti in merito.


  • punteggiato
  • detrazione 55% per sostituzione caldaia a condensazione
    cristian - 24/09/2010

    effettivamente la pratica da fare non è delle più semplici. A fronte di mera sostituzione di caldaia con modello a condensazione l'asseverazione può essere sostutuita dalla scheda tecnica del generatore stesso fornita dal produttore. Inoltre deve essere compilata la scheda ove riportare il risparmio energetico conseguente alla sostituzione della vecchia cladaia con la nuova.


  • punteggiato
  • detrazione 55%per cambio caldaia a condensazione
    chicca - 23/09/2010

    cosa devo fare per avere questa detrazione,la caldaia nuova e' inferiore a 100 kw.per cortesia mi spiegate cosa e' la asseverazione e quanto mi verrà a costare?


  • punteggiato
  • richiesta di detrazione senza DIA
    elisabetta badiali - 08/09/2010

    Buongiorno, devo ristrutturare completamente casa, compresi gli impianti, quindi i lavori sono di straordinaria manutenzione. Volevo chiedere le varie agevolazioni e aspettavo che il geometra mi presentasse la DIA. Proprio ieri mi dice che l'hanno abolita. Che cosa devo fare in alternativa da allegare alle domande di agevolazione? Può bastare la dichiarazione del Geometra che seguirà i lavori in cui specifica che gli stessi sono di manutenzione straordinaria? Grazie e buona giornata


  • punteggiato
  • non si capisce niente!!!
    comunicazione fine lavori - 11/05/2010

    ma la dichiarazione non andava presentata al superamento di € 51.645,69 entro il termine di presentaiione della dichiarazione dei redditi. E poi anche a fine lavori. Ora ho le idee ancora più confuse!!!


  • punteggiato
  • acquisto box pertinenziali
    stadiotti viviana - 28/04/2010

    Lo scorso anno ho acquistato una casa con 2 box che come da atto notarile risultano entrambi pertinenziali all'unità abitativa ma che sono stati fatturati con aliquote IVA differenti (uno al 4% uno al 10%). La cooperativa mi ha rilasciato un'attestazione per spese di realizzazione di autorimesse pertinenziali per l'importo di euro 39.000 ai fini della detrazione 36% di cui all'art. 1 legge 449/1997. Posso detrarre l'importo complessivo di entrambi i box?


  • punteggiato
  • chiarimenti
    pasquale - 28/04/2010

    COME DEVO INSERIRE LA MIA DOCUMENTAZIONE ? NON SI RIESCE A CAPIRE NULLA ALMENO PER ME








log reg user photo
carrello modifica carrello
cassa

punteggiato

Vai alla cassa
Contatta il callcenter

I piú cliccati

punteggiato
1

Architetto - Manuale...

copertina

€ 30.00
€ 25.50
aggiungi al carrello


punteggiato
2

Calcoli di ingegneri...

copertina

€ 35.00
€ 29.75
aggiungi al carrello


punteggiato
3

Statica e consolidam...

copertina

€ 48.00
€ 38.40
aggiungi al carrello


punteggiato
4

Calcoli rapidi per i...

copertina

€ 35.00
€ 29.75
aggiungi al carrello


punteggiato

copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

Il metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

Il metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

Il metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

Il metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

IIl metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
rigato
banner