banner
Prodotti nel carrello(3)

prodottoInserito
Notizie - TASSI E INDICI ISTAT
Letta 7949 volte   

Comunicato Istituto Nazionale di Statistica

Indice dei prezzi al consumo, per il mese di dicembre 2013, per le famiglie di operai e impiegati, che si pubblicano ai sensi dell'articolo 81 della legge 27 luglio 1978, n. 392 (Disciplina delle locazioni di immobili urbani), ed ai sensi dell'articolo 54 della legge 27 dicembre 1997, n. 449 (Misure per la stabilizzazione della finanza pubblica).

Gazzetta ufficiale n. 21 del 27/01/2014

Punteggiato nero

Istat: Indici prezzi al consumo dicembre 2013

- A 1 utente piace questa notizia
foto Notizia
Segnala ad un amicoSegnala ad un amico
Stampa Stampa notizia

fileAllegati
- Istat dicembre 2013
- Serie storiche
- Nota metodologica


15/01/2014 - L'Istat ha comunicato il dato definitivo sull'incremento dell'indice dei prezzi al consumo nel mese di Dicembre 2013; l'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati si è, dunque, attestato per il mese di dicembre 2013 con la nuova base 2010 sul valore di 107,10 con una lieve variazione positiva rispetto a quello del mese precedente.
La variazione mensile è stata pari al + 0,3 % e quella annua del + 0,6 %. Ai fini della determinazione del trattamento di fine rapporto (TFR) maturato nel periodo tra il 15 Dicembre 2013 ed il 14 Gennaio 2014, occorre rivalutare la quota accantonata al 31 Dicembre 2012 dello 3,735577 %.
Ricordiamo che a partire dai dati di gennaio 2011, la base di riferimento dell'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC) e dell'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI) è il 2010 (la precedente era il 1995).
Il coefficiente di raccordo dalla base 1995 alla base 2010 dell'indice generale dei prezzi al consumo per le Famiglie di Operai e Impiegati (senza tabacchi) è pari a 1,373.

Per quanto concerne le locazioni l'indice annuale, ridotto al 75%, si è attestato allo 0,450 % e l'indice biennale al 2,250 %.

L'Istat spiega che, nel mese di dicembre 2013, per quanto concerne l'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività, gli incrementi congiunturali più significativi si sono verificati nei capitoli Trasporti (+ 1,1 %), Prodotti alimentari e bevande analcoliche (+ 0,7 %), Abitazione, acqua, elettricità e combustibili e Ricreazione, spettacoli e cultura (+ 0,3 % per tutti e due), Abbigliamento e calzature (+ 0,1 %).

Variazioni nulle si sono registrate nel capitolo Abitazioni, acqua, elettricità e combustibili. Bevande alcoliche e tabacchi, Mobili, articoli e servizi per la casa, Istruzione.

Variazioni congiunturali negative si sono verificate nei capitoli Servizi ricettivi e di ristorazione (- 0,4 %), Servizi sanitari e spese per la salute, Comunicazioni e Altri beni e servizi (- 0,1 % per tutti e tre).

Gli incrementi tendenziali più elevati si sono registrate nei capitoli Prodotti alimentari e bevande analcoliche (+ 1,7 %), Bevande alcoliche e tabacchi e Istruzione (+ 1,3 % per tutti e due), Mobili, articoli e servizi per la casa (+ 1,2 %), Ricreazione, spettacoli e cultura e Servizi ricettivi e di ristorazione (+1,1 % per entrambi).< br />
Quelli più contenuti si sono registrati nei capitoli Altri beni e servizi (+ 0,2 %), Abitazione, acqua, elettricità e combustibili (+ 0,5 %), Servizi sanitari e spese per la salute (+ 0,6 %), Abbigliamento e calzature (+ 0,7 %), Trasporti (+ 0,8 %).

Incrementi tendenziali nulli non si sono registrati in nessun capitolo.

Gli incrementi tendenziali negativi si sono registrati nel capitolo Comunicazioni (- 9,7 %).

Nell'ambito delle 20 città capoluogo di regione, gli aumenti tendenziali più elevati dell'indice NIC si sono verificati nelle città di L’Aquila (+ 1,3 %), Reggio Calabria (+ 1,0 %), Bari e Genova (+ 0,9 % per entrambe), Napoli, Milano e Aosta (+ 0,8 % per tutte e tre), Trento e Torino (+ 0,7 % per entrambe), Potenza, Ancora e Firente (+ 0,6 % per tutte e tre), Cagliari e Roma (+ 0,5 % per tutte e due), Perugiae e Trieste (+ 0,4 % per tutte e due), Bologna (+ 0,1 %), Palermo e Venezia (- 0,1 % per entrambe).

I prossimi indici saranno pubblicati il 21 febbraio 2014.



Vuoi restare aggiornato su questo argomento?
Segui la nostra redazione anche su
Facebook, Twitter e Google+

[Riproduzione riservata]



Commenta con Facebook
Commenta con LavoriPubblici.it






log reg user photo
carrello modifica carrello
cassa

punteggiato

Vai alla cassa
Contatta il callcenter

I piú cliccati

punteggiato
1

Architetto - Manuale...

copertina

€ 30.00
€ 25.50
aggiungi al carrello


punteggiato
2

Calcoli di ingegneri...

copertina

€ 35.00
€ 29.75
aggiungi al carrello


punteggiato
3

Prontuario dell'Inge...

copertina

€ 49.90
€ 42.42
aggiungi al carrello


punteggiato
4

Statica e consolidam...

copertina

€ 48.00
€ 40.80
aggiungi al carrello


punteggiato
5

SICILIA: nuovo Prezz...

copertina

€ 14.90
€ 12.67
aggiungi al carrello


punteggiato

copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

Il metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

Il metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

Il metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

Il metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
copertina

Per una cultura del paesaggio


Grafill

Prezzo: € 35.00

Prezzo offerta: € 25.00

Descrizione

IIl metodo agli stati limite risulta oggi poco diffuso e, sotto certi aspetti, rigettato dal ...continua


Acquista
rigato