Ventimiglia: affidamento bando di servizi tecnici attinenti all'architettura ed ingegneria

11/03/2016

2.269 volte

L’appalto ha per oggetto l’esecuzione di servizi attinenti all’architettura ed all’ingegneria di cui all’art.252, DPR 207/2010, concernenti le attività di supporto al RUP, direzione dei lavori per l’esecuzione delle opere degli ambiti B, C e D, prestazioni di misurazione e contabilità, assistenza al collaudo per l’ambito C, predisposizione dei certificati di regolare esecuzione per gli ambiti B e D, coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori per gli ambiti B, C e D, ai fini della realizzazione dei “Progetti Strategici Regionali - Miglioramento della qualità ambientale e territoriale. Regimazione idraulica del tratto terminale del torrente Nervia, riassetto del nodo viario e valorizzazione percorsi ciclabili e pedonali”, come specificato nel documento tecnicoprestazionale disponibile, unitamente agli altri elaborati, gratuitamente, sul sito internet del Comune di Ventimiglia www.comune.ventimiglia.it, nella sezione bandi dedicata alla Centrale Unica di Committenza.
Le suddette attività pur riguardando tre distinti appalti di lavori (ambiti B, C e D) costituiscono un servizio unico ed indivisibile e pertanto saranno oggetto di un unico affidamento. Non saranno, pertanto, ammesse offerte parziali.

Centrale Unica di Committenza
Centrale Unica di Committenza c/o Comune di Ventimiglia
Piazza Libertà n.3 - 18039 Ventimiglia
cuc@comune.ventimiglia.it
Responsabile della Centrale di Committenza: dott.ssa Simona D’Urbano tel. 0184 280.300 (riferimento dott. Carmine Del Pinto - funzionario ufficio appalti e contratti tel. +39 0184 280.325, fax 0184/33730)
www.comune.ventimiglia.it

Comune committente
Comune di Ventimiglia
Ufficio tecnico, Dirigente e RUP Ing. Cesare Cigna (tel. +39 0184280.229/.250, mail: c.cigna@comune.ventimiglia.it).

Codice CUP:H31B09000120006
Codice CIG: 659625382B
Codice CPV: 71250000-5 “Servizi architettonici, di ingegneria e misurazione"

Oggetto della prestazione
Il Comune di Ventimiglia, nella sua qualità di Comune capofila, affida al professionista, che accetta, l’incarico per lo svolgimento delle attività di direzione dei lavori per i lavori degli ambiti B, C e D, comprese le prestazioni di misurazione e contabilità, assistenza al collaudo per l’ambito C, predisposizione dei certificati di regolare esecuzione per gli ambiti B e D, coordinamento sicurezza in fase di esecuzione dei lavori per gli ambiti B, C e D.
L‘incaricato dovrà altresì supportare il Responsabile Unico del Procedimento (“RUP”) nell’esame delle progettazioni dei tre ambiti che dovranno essere rielaborate o integrate in conformità e coerenza alle proposte migliorative che le imprese appaltatrici hanno presentato in sede di gara; visionando, confrontando e analizzando i nuovi progetti e rilasciando apposita relazione che ne attesti la conformità alle previsioni progettuali e migliorative, indicando specificatamente e sinteticamente le eventuali problematiche.
Il RUP è stato formalmente individuato dalle due Amministrazioni Comunali di Ventimiglia e Camporosso nel Responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di Ventimiglia ma, per l’espletamento delle presenti prestazioni, è da considerarsi come referente tecnico anche il Responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di Camporosso.

Organico minimo richiesto con relative specifiche prestazioni richieste
Per lo svolgimento dell’incarico oggetto di gara, l’organico minimo richiesto è di complessive n. 4 (quattro) unità, e segnatamente:

  • n. 1 direttore dei lavori per le opere architettoniche e di arredo, iscritto all’Albo degli architetti ai sensi dell’art. 52 del R.D. 2537/1925, con funzione anche di coordinatore dell’Ufficio della direzione dei lavori e interlocutore nei confronti della Stazione Appaltante. Il direttore dei lavori dovrà, inoltre, curare il certificato di regolare esecuzione delle opere architettoniche di pertinenza a eccezione di quelle dell’ambito C, nonché porre particolare cura nella gestione normativa dell’area SIC interessata dai lavori;
  • n. 1 direttore dei lavori per le opere strutturali e impiantistiche, iscritto all’Albo degli ingegneri ai sensi dell’art. 52 del RD 2537/1925, il quale dovrà fornire la necessaria assistenza e la documentazione utile al collaudatore delle opere strutturali (sia in c.a., in metallo, legno, comprese le relative fondazioni) nonché effettuare i relativi collaudi di tutti gli impianti tecnologici realizzati (elettrico, reti tecnologiche, video-sorveglianza, ecc.), oltre a vigilare sulle opere strutturali da eseguirsi;
  • n. 1 coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione, distinto dai direttori dei lavori, per gli ambiti B e D con i compiti e requisiti indicati dal D.Lgs 81/2008;
  • n. 1 coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione, distinto dai direttori dei lavori, per l’ambito C con i compiti e requisiti indicati dal D.Lgs 81/2008.

Il direttore dei lavori per le opere architettoniche e di arredo sarà ritenuta la figura di riferimento e di coordinamento delle altre figure professionali sopra indicate, fermo restando in capo a ogni professionista le proprie specifiche competenze e responsabilità professionali tipiche relative alle proprie prestazioni.

Le varie prestazioni professionali dovranno essere espletate da professionisti iscritti negli appositi Albi previsti dai vigenti ordinamenti professionali (R.D. 2537/1925, Legge 897/1938 e D.Lgs. 163/2006, nonché normative specifiche dei professionisti abilitati allo svolgimento degli incarichi oggetto di appalto o normative equivalenti per concorrenti stabiliti in altri Paesi), i quali saranno personalmente responsabili e dovranno essere nominativamente indicati in sede di presentazione dell’offerta, con la specificazione delle rispettive qualificazioni professionali (ex artt. 42, comma l, lett. a) ed e), e art. 90, comma 7, del D.Lgs. 163/2006).

Importo, categorie e classi dei lavori inerenti il servizio da affidare
L’importo complessivo dei lavori cui si riferisce il servizio “unitario” da affidare, escluso gli oneri di sicurezza, ammonta ad € 3.325.440,00 oltre Iva. Di seguito la specificazione delle classi e categorie di lavori, individuate sulla base delle elencazioni di cui al D.M. 143/2013 ed i relativi importi :

Id. Opere

Identificazione delle opere

Importo lavori

E.18 (ex Ic) o superiore

Arredamenti con elementi acquistati dal mercato, Giardini, Parchi gioco, Piazze e spazi pubblici all’aperto.

€ 1.763.542,00

S.03 (ex Ig) o superiore

Strutture o parti di strutture in cemento armato - Verifiche strutturali relative - Ponteggi, centinature e strutture.

€ 218.983,00

S.04 (ex IX/b) o superiore

Strutture o parti di strutture in muratura, legno, metallo - Verifiche strutturali relative
Consolidamento delle opere di fondazione di manufatti dissestati
Ponti, Paratie e tiranti. Consolidamento di pendii e di fronti rocciosi ed opere connesse, di tipo corrente
Verifiche strutturali relative.

€ 1.037.299,00

IA.03 (ex III/c) o superiore

Impianti elettrici in genere, impianti di illuminazione, telefonici, di rivelazione incendi, fotovoltaici,
a corredo di edifici e costruzioni di importanza corrente
Singole apparecchiature per laboratori e impianti pilota di tipo semplice.

€ 305.616,00

 

Totale lavori

€ 3.325.440,00

Importo stimato del corrispettivo del servizio
Il corrispettivo complessivo stimato per le attività oggetto d’appalto ammonta ad € 205.729,55, spese comprese, esclusi oneri previdenziali ed Iva. Si specifica che detto importo, posto a base di offerta, al netto di Iva e degli oneri previdenziali, è stato determinato in conformità a quanto previsto dalle tabelle professionali vigenti di cui al D.M.143/2013 ed ai sensi dell’art.266, comma 1, lettera c.1) del DPR 207/2010, ribassato del 15% rispetto al corrispettivo determinato in base alla tariffa professionale vigente.

Durata e termine di esecuzione del servizio
I servizi oggetto di gara dovranno essere resi nei termini e modalità previste nel disciplinare tecnico/prestazionale ed hanno come durata di riferimento per la loro esecuzione quella stimata per la realizzazione dei lavori per i quali vengono acquisiti e comunque entro il termine del 30/05/2017, al fine di non incorrere nella revoca dei finanziamenti regionali, salvo un diverso termine deciso dalla Regione Liguria. La durata stimata dei lavori cui si riferiscono le prestazioni in appalto è data dai seguenti tempi:

  • Ambito B: 360 giorni (da progetto definitivo), ridotti a 252 giorni, come da proposta dell’impresa aggiudicataria
  • Ambito C: 365 giorni (da progetto definitivo), ridotti a 252 giorni, come da proposta dell’impresa aggiudicataria
  • Ambito D: 360 giorni (da progetto esecutivo), ridotti a 216 giorni, come da proposta dell’impresa aggiudicataria

E’ fatta salva la possibilità per il Comune di Ventimiglia di esigere l’inizio della prestazione del servizio antecedentemente alla stipulazione del contratto in caso di motivate ragioni di urgenza, ai sensi dell’art.11, comma 9, D.Lgs.n.163/2006, per le parti inerenti il supporto al RUP per la verifica dei progetti esecutivi degli ambiti B e C.

Tipo di procedura: Aperta
Criteri di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa, secondo i criteri enunciati nella determinazione dirigenziale a contrarre (e disciplinare di gara).
Termine per il ricevimento delle offerte: 11 aprile 2016 - ore:13.00

© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa