Agibilità: I modelli per la Segnalazione certificata e per l’attestazione del direttore dei lavori

18/05/2017

6.186 volte

Tra i modelli allegati, all’accordo sottoscritto il 4 maggio scorso tra Governo, Regioni ed enti locali sull'adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione di segnalazioni, comunicazioni e istanze nei settori dell'edilizia (leggi notizia), c’è, anche il modello relativo alla Segnalazione certificata per l’agibilità.

In riferimento alle previsioni contenute nell’art. 24 del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 e nell’art. 19 della legge legge 7 agosto 1990, n.241, la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti negli stessi installati, valutate secondo quanto dispone la normativa vigente, nonché la conformità dell'opera al progetto presentato e la sua agibilità sono attestati mediante segnalazione certificata ed il soggetto titolare del permesso di costruire o il soggetto che ha presentato la segnalazione certificata di inizio di attività, o i loro successori o aventi causa, entro quindici giorni dall'ultimazione dei lavori di finitura dell'intervento, devono presentare allo sportello unico per l'edilizia la segnalazione certificata, per i seguenti interventi:

  • nuove costruzioni;
  • ricostruzioni o sopraelevazioni, totali o parziali;
  • interventi sugli edifici esistenti che possano influire sulle condizioni di cui al comma 1 dell’art. 24 del D.P.R. n. 380/2001.
SCIA, CILA e permesso di costruire

SCIA, CILA e permesso di costruire
Guida operativa e giurisprudenziale

Vai alla scheda tecnica

Al modello unico nazionale relativo alla Segnalazione certificata per l’agibilità devono essere allegati:

  • l’attestazione del direttore dei lavori o del professionista abilitato, sottoscritta dal direttore dei lavori o tecnico abilitato;
  • le comunicazioni o segnalazioni relative ai Soggetti Coinvolti ed al Quadro Riepilogativo della documentazione allegata debitamente firmate sia dal titolare che dal direttore dei lavori o tecnico abilitato.

Alla documentazione sopra indicata devono, poi essere allegati, ai sensi dell’art. 25 del D.P.R. n. 380/2001 i seguenti ulteriori documenti:

  • certificato di collaudo statico di cui all'articolo 67 del D.P.R. n. 380/2001 ovvero, per gli interventi di cui al comma 8-bis del medesimo articolo, dichiarazione di regolare esecuzione resa dal direttore dei lavori;
  • dichiarazione di conformità delle opere realizzate alla normativa vigente in materia di accessibilità e superamento delle barriere architettoniche di cui all'articolo 77, nonché all'articolo 82 del D.P.R. n. 380/2001;
  • gli estremi dell'avvenuta dichiarazione di aggiornamento catastale;
  • dichiarazione dell'impresa installatrice, che attesta la conformità degli impianti installati negli edifici alle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico prescritte dalla disciplina vigente ovvero, ove previsto, certificato di collaudo degli stessi.

In allegato i seguenti modelli:

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa