Prodotti nel carrello(3)
Aziende LLPP - Istituto Giordano S.p.A.

informazioni azienda

Istituto Giordano S.p.A.



 Categorie di riferimento

Servizi tecnici
Certificazioni qualità, Formazione


scheda azienda

L'AZIENDA

Ente indipendente, società privata, autofinanziato ed autogestito senza contributo pubblico, opera da un quarantennio in campo nazionale ed internazionale.
E' inserito nel gruppo degli organismi notificati CEE ed opera nel campo della certificazione di prodotto e della ricerca, rilasciando attestati, sia nel settore cogente per quanto riguarda le Direttive Comunitarie e leggi nazionali; sia per quanto riguarda il settore volontario per i marchi di qualità o schemi di certificazione rispondenti a normative nazionali ed internazionali.
Il sistema di garanzia della qualità è basato sulle norme della serie UNI CEI EN 45000; e per le parti applicabili alle UNI EN ISO 9000.
L’Istituto si è distinto negli ultimi quarant'anni sia per il livello scientifico che per la preparazione culturale del suo staff, nonchè per il consistente volume di lavoro svolto e di esperienza acquisita.
La struttura delle varie sezioni e le attrezzature che vi si trovano sono di tutta avanguardia.
I confronti culturali con gli altri laboratori, la presenza assidua nelle pubblicazioni scientifiche ed in altre opere editoriali su temi di ricerca applicata hanno consentito all’Istituto di ottenere ampi consensi sia da parte delle industrie committenti, sia da parte dei principali enti normativi in campo internazionale.

CERTIFICAZIONI

Sistema
Istituto Giordano , il “servizio globale” per la certificazione ISO 9000 / ISO 14000
“La nostra visione è essere la vostra prima scelta”
Nello sviluppo di ogni progetto Aziendale per la predisposizione del Sistema Qualità da certificare
ISO 9000, ogni impresa si trova a dover rispondere
ad una serie di problemi , in particolare può:

  • interrogarsi su quali saranno i criteri che seguirà l’Organismo di Certificazione al momento delle verifiche;
  • avere necessità di ricercare, reperire, consultare e se necessario acquistare norme tecniche sia sugli aspetti relativi alla certificazione che sui prodotti;
  • dover procedere a prove tecnologiche di laboratorio sui prodotti;
  • dover effettuare le tarature degli strumenti di misura come previsto dalle norme di Certificazione;
  • avere la necessità di aggiornare le conoscenze del proprio personale in materia di qualità (es. Valutatori interni);
  • avere necessità di un servizio di informazione tecnica da parte dell’Organismo di Certificazione.

A questi problemi che l’impresa si trova a dover affrontare, l’Istituto risponde con la struttura e le caratteristiche del proprio “SERVIZIO GLOBALE” mirato alla:

  • ORIGINALITA’ DEL SERVIZIO ovvero la possibilità di soddisfare le esigenze del cliente, mai soddisfatte in questo modo da altri Organismi di Certificazione;
  • UNICITA’ DEL SERVIZIO ovvero la possibilità da parte dell’Impresa di avere un unico interlocutore per esigenze che normalmente sono soddisfatte da più fornitori esterni.

SERVIZIO GLOBALE: ECONOMIA - EFFICACIA - EFFICIENZA

Prodotto
Istituto Giordano sta operando nell’ambito della Certificazione di Prodotto quale ente terzo indipendente: esso verifica e certifica la conformità del prodotto, oggetto della certificazione, a documenti normativi o legislativi, o a specifiche tecniche particolari.
PERCHE’ SCEGLIERE LA CERTIFICAZIONE DI PRODOTTO?
Ottenere il certificato di conformità, e quindi il diritto di apporre il Marchio Istituto Giordano sui propri prodotti, permette all’Azienda di differenziarsi sul mercato verificando e monitorando nel tempo la qualità dei prodotti stessi.
Infatti, la presenza del Marchio su di un prodotto assicura, attraverso controlli periodici sul prodotto e sui processi produttivi ed organizzativi aziendali, che tutta la produzione oggetto di certificazione sia conforme nel tempo a quanto dichiarato dall’Azienda.
Attività
L’iniziativa si rivolge ai produttori nel settore edile.
Riportiamo a titolo d’esempio alcuni schemi già operanti:

  • Regole Particolari di schema per prodotti d'acciaio e di ghisa quali dispositivi di coronamento e di chiusura per zone di circolazione utilizzate da pedoni e veicoli;
  • Regole Particolari di schema per serramenti antieffrazione (porte, finestre e chiusure oscuranti);
  • Regole Particolari di schema per aggregati naturali, industriali o riciclati e ralative miscele;
  • Regole Particolari di schema per malte premiscelate (da muratura, da ripristino di cls, intonaci da interno e da esterno);
  • Regole Particolari di schema per prodotti vernicianti (vernici, smalti, idropitture, rivestimenti plastici continui, prodotti di finitura, fondi e stucchi, vernici spartitraffico);
  • Regole Particolari di schema su laterizi formati a mano (per pavimentazioni e per murature);
  • Regole Particolari di schema per vetrate isolanti;
  • Regole Particolari di schema per tegole di calcestruzzo;
  • Regole Particolari di schema per porte per interni;
  • Regole Particolari di schema per collanti per pavimenti in legno;
  • Regole Particolari di schema per collanti per rivestimenti ceramici;
  • Regole Particolari di schema per raccordi in ottone per condutture gas e acqua;
  • Regole particolari di schema per chiusini stradali;
  • Regole particolari di schema per calcestruzzi;
  • Regole particolari di schema per portoni industriali.

Altri schemi sono in corso di progettazione su richiesta di singoli produttori e/o associazioni.

Marcatura CE

Prodotti
da costruzione
Direttiva
macchine

Compatibilità
elettromagnetica

Rumore
Giocattoli
Bassa tensione
Nautica
PED-TPED


FORMAZIONE
" PROMUOVERE LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ATTRAVERSO INTERVENTI FORMATIVI ASSUME UN RUOLO STRATEGICO PER QUANTI INTENDONO FARE DELLA QUALITA' LA LORO PRINCIPALE ARMA COMPETITIVA"
Boyatzis [1982] definisce le competenza come: "..una caratteristica intrinseca
di un individuo e causalmente collegata ad una prestazione efficace o superiore della mansione"
Al punto 6 della norma ISO 9001:2000,il paragrafo 6.2.1 recita: "Il personale che esegue attività che impattano sulla qualità del prodotto (o del servizio) deve essere competente sulla base di un adeguato grado di istruzione,addestramento,abilità ed esperienza"

Sia per il singolo professionista che per ogni tipo di organizzazione,lo sviluppo delle competenze risulta quindi essere uno degli elementi da gestire allo scopo di perseguire una sempre maggiore competitività;tale gestione per il miglioramento delle competenze,passa attraverso le seguenti fasi logiche:

  • Definizione delle esigenze di formazione
  • Progettazione e Pianificazione della Formazione
  • Erogazione della formazione
  • Valutazione dei risultati

Il tutto supportato da un opportuna attività di controllo delle varie fasi.
Spesso per il miglioramento delle conoscenze e per il raggiungimento degli obbiettivi formativi,risulta efficace in termini di costi,tempi e valore degli interventi,essere
supportati da organizzazioni adeguate allo scopo.
L'Istituto Giordano mette a disposizione degli interessati una serie di Corsi mirati agli obbiettivi sopra richiamati;sono riportate di seguito una selezione di schede che illustrano Obiettivi, Destinatari, Metodologia didattica, Programmi e Costi di alcuni argomenti Formativi nelle tematiche della qualità e della Certificazione.

Qualità

Certificazione Prodotto e marcatura CE CPD
Nautica

Equipaggiamento marittimo
Direttive CE

Brochure Corsi


RICONOSCIMENTI UFFICIALI

Riconoscimenti e partecipazioni associative
dell'Istituto Giordano S.p.A.


Riconoscimenti Governativi Italiani:


Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.
Laboratorio in concessione con D.M. n. 22913 del 27/11/1982 dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la legge 05/11/1971, n. 1086.
Autorizzazione ad effettuare e certificare prove sui materiali da costruzione.
Approvazione alla prenotifica CE per la direttiva 89/106/CE sui prodotti da costruzione - come recepita dal DPR 21 aprile 1993, n. 246.


Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato
(ora Ministero delle Attività Produttive) Riconoscimento con Decreto 09/11/1999 del Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato di concerto col Ministero dei Trasporti e della Navigazione. (G.U.R.I. serie generale 272 del 19/11/1999). Organismo notificato* (n. 0407) per il rilascio di certificazione CE per le unità da diporto ai sensi della Direttiva 94/25/CE, come recepita dal D. Lgs. 14/08/1996 n. 436.

* Numero di identificazione assegnato all'Istituto Giordano dalla CE, valevole per tutte le direttive CE per le quali l'Istituto e' stato notificato.


Ministero delle Attività Produttive.
Decreto 04/08/1994 del Ministero dell'Industria del Commercio e dell'Artigianato e del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale (G.U.R.I. serie generale n. 191 del 17/08/1994). Decreto 03/06/2002 del Ministero delle Attività Produttive (G.U.R.I. serie generale n. 144 del 21/06/2002). Decreto 11/08/2005 del Direttore generale per lo Sviluppo produttivo e la competitività e del Direttore generale della Tutela delle condizioni di lavoro (G.U.R.I. serie generale n. 201 del 30/08/2005)
Organismo notificato per il rilascio di certificazione CEE ai sensi delle direttive CEE n. 89/392 e successivi emendamenti (ora direttiva 98/37/CE) - Macchine, secondo il D.P.R. 24/07/1996 n. 459.


Ministero dell'Industria del Commercio e dell'Artigianato

(ora Ministero delle Attività Produttive)
Notifica con protocollo n. 757890 del 15/12/1998.
Organismo notificato per il rilascio di certificazione CEE per gli apparecchi a gas ai sensi della Direttiva 90/396/CEE, recepita con DPR 15 novembre 1996 n. 661.


Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato

(ora Ministero delle Attività Produttive)
e Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale
(ora Ministero del Lavoro e Plitiche Sociali). D.M. 09/07/1993 (G.U.R.I. serie generale n. 259 del 04/11/1993). Organismo notificato per il rilascio di certificazione CEE per i prodotti di cui alle direttive 87/404/CEE e n. 90/488/CEE in materia di recipienti semplici a pressione, come recepita dal D.L. 27/09/1991 n. 311, a norma dell'art. 56 della legge 29 dicembre 1990, n. 428.

Ministero dell'Industria del Commercio e dell'Artigianato
(ora Ministero delle Attività Produttive).
D.M. 08/07/1993 (G.U.R.I. serie generale n. 172 del 24/07/1993).
Organismo notificato per il rilascio di certificazione CEE per i prodotti di cui alla direttiva 88/378/CEE relativa al riavvicinamento delle legislazioni degli Stati membri concernenti la sicurezza dei giocattoli, come recepita dal D.L. 27/09/1991 n. 313, a norma dell'art. 54 della legge 29 dicembre 1990, n. 428.


Ministero dell'Industria del Commercio e dell'Artigianato

(ora Ministero delle Attività Produttive) - Direzione Generale per Armonizzazione e Tutela del Mercato.
Protocollo d’intesa per il conferimento all’Istituto Giordano S.p.A. di incarichi di verifica della sicurezza e conformità dei prodotti nell’ambito della sorveglianza sul mercato e tutela del consumatore, in applicazione della legge 11 maggio 1999, n. 140.


Ministero dell'Industria del Commercio e dell'Artigianato

(ora Ministero delle Attività Produttive).
D.M. 02/04/1998.
Rilascio di attestazioni di conformità delle caratteristiche e prestazioni energetiche dei componenti degli edifici e degli impianti di cui all’allegato A al Decreto 2 aprile 1998 (protocollo n. 761437 del 01/03/2000).


Ministero dell'Interno.

Legge 07/12/1984 n. 818 e D.M. 26/03/1985.
Autorizzazione del 21/03/1986.
Autorizzazione ad emettere le certificazioni di prova nel settore della reazione al fuoco secondo le specificazioni contenute nel D.M. 26/06/1984 e D.M. 26/03/1985.


Ministero dell'Interno.

Legge 07/12/1984 n. 818 e D.M. 26/03/1985.
Autorizzazione del 10/07/1986.
Autorizzazione ad emettere le certificazioni di prova nel settore della resistenza al fuoco secondo le specificazioni contenute nella Circolare n. 91 del 14/09/1961.


Ministero dell'Interno.
Legge 07/12/1984 n. 818 e D.M. 26/03/1985.
Autorizzazione del 03/07/1992.
Autorizzazione ad emettere le certificazioni di prova nel settore della resistenza al fuoco secondo le specificazioni contenute nella Circolare n. 7 del 02/04/1991, nella norma CNVVF/CCI UNI 9723 e nel D.M. 26/03/1985.


Ministero dell'Interno.

Legge 07/12/1984 n. 818 e D.M. 26/03/1985.
Autorizzazione del 16/01/2006 N. RN01FR02 A.
Autorizzazione ad emettere le certificazioni di prova ai sensi del D.M. 26 Marzo 1985 secondo le procedure previste dal D.M. 21 Giugno 2004 concernenti il settore delle Porte ed altri elementi di chiusura resistenti al fuoco.


MURST (Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica)
(ora Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca Scientifica).
Legge 17/02/1982 n. 46. D.M. 09/10/1985.
Iscrizione nell'albo dei laboratori autorizzati a svolgere ricerche di carattere applicativo a favore delle piccole e medie industrie.


Ministero della Pubblica Istruzione

(ora Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca Scientifica).
Protocollo n. 116 del 27/03/1987.
Iscrizione nello Schedario dell’Anagrafe Nazionale delle Ricerche con codice n. E0490Y9Y.


Ministero delle Attività Produttive.

Decreto 24/05/2002 (GURI serie generale n. 137 del 13/06/2002).
Decreto 28/12/2005 del Direttore Generale per lo Sviluppo produttivo e la competitività (Rinnovo).
Autorizzazione all'organismo Istituto Giordano S.p.A., in Bellaria Igea Marina, ad emettere certificazione CE di rispondenza della conformità delle attrezzature a pressione di cui alla direttiva 97/23/CE (PED), come recepita dal D.Lgs. 25/02/2000 n. 93.

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Decreto 13/12/2004 (G.U.R.I. serie generale n. 30 del 07/02/2005) designazione dell'Istituto Giordano S.p.A., quale organismo notificato per la certificazione dei recipienti a pressione trasportabili, ai sensi del dcreto legislativo 02/02/2002, n. 23 di cui alla direttiva 99/36/CEE (TPED) e successive modificazioni.
L' Istituto Giordano S.p.A. rilascia la certificazione di conformità delle attrezzature a pressione trasportabili ai requisiti essenziali di sicurezza in applicazione delle procedure di valutazione previste dall'allegato IV, parte I, II, e parte III del D.Lgs. 02/02/2002, n. 23


Ministero delle Attività Produttive.

Decreto 14/02/2002 (G.U.R.I. serie generale n. 66 del 19/03/2002) e decreto di rinnovo del 24/06/2003 (G.U.R.I. serie generale n. 164 del 17/07/2003).
Autorizzazione all’Organismo Istituto Giordano S.p.A. in Bellaria Igea Marina, ad emettere certificazione CE di conformità in materia di emissione acustica ambientale per le macchine e attrezzature elencate all’art. 12 della direttiva 2000/14/CE, secondo gli allegati VI, VII e VIII.


Ministero dei Trasporti e della Navigazione
(ora Ministero delle Infrastrutture e Trasporti).
Decreto 05/02/2003 (G.U.R.I. serie generale n. 47 del 26/02/2003).
Designazione dell’Istituto Giordano S.p.A. per l’esecuzione delle procedure di valutazione della conformità dell’equipaggiamento marittimo alle direttive 98/96/CE e 98/85/CE, come recepite dal D.P.R. 06/10/1999 n. 407.


Ministero delle Attività Produttive.

Decreto 17/09/2004 (G.U.R.I. serie generale n. 236 del 07/10/2004)
Autorizzazione al rilascio di certificazione CE sugli ascensori secondo la direttiva 95/16/CE all’Organismo “Istituto Giordano S.p.A.” in Bellaria Igea Marina, come recepite dal D.P.R. 30/04/1999 n. 162..


Ministero dell’Interno, delle Attività Produttive e delle Infrastrutture e Trasporti - Direttiva Prodotti da Costruzione (CPD)

  • Decreto Dirigenziale di abilitazione del Ministero dell'Interno del 04/03/2004 per RES 2 - CPD: Abilitazione, per il solo requisito essenziale n. 2, emesso a favore dell’Istituto Giordano S.p.A., in Bellaria, ai sensi della direttiva 89/106/CE, del DPR 21/04/1993, n. 246 e del Decreto Interministeriale 09/05/2003. n. 156 (G.U.R.I. serie generale n. 94 del 22/04/2004).

  • Decreto Dirigenziale di abilitazione del Ministero dell'Interno del 05/07/2004 per RES 2 - CPD: Decreto di abilitazione n. 010 pos.GIO/002/3302/15/03 DPC, per il solo requisito essenziale n. 2, emesso a favore dell'Istituto Giordano S.p.A. di Bellaria (RN), ai sensi Direttiva 89/106/CEE, D.P.R. 21 aprile 1993 n. 246 e Decreto Interministeriale 9 maggio 2003 n. 156.

  • Decreto 19 maggio 2004 del Ministero Infrastrutture e Trasporti: Decreto di abilitazione della società Istituto Giordano S.p.A. di Bellaria Igea Marina (RN) ai fini dell'attestazione di conformità dei prodotti da costruzione, limitatamente agli aspetti concernenti il requisito essenziale 1 "Resistenza meccanica e stabilità” (G.U.R.I. serie generale n. 129 del 04/06/2004).

  • Comunicato del Ministero Attività Produttive: Abilitazione all’Organismo Istituto Giordano S.p.A. all’attività di certificazione CE ai sensi della direttiva 89/106/CE CPD (G.U.R.I. serie generale n. 83 del 08/04/2004).

  • Comunicato del Ministero Attività Produttive: Abilitazione all’Organismo Istituto Giordano S.p.A. all’attività di certificazione CE ai sensi della direttiva 89/106/CE CPD (G.U.R.I. serie generale n. 97 del 26/04/2004).

  • Decreti di abilitazione del 23/06/2004 del Ministero Attività Produttive: Abilitazione all’attività di certificazione CE ai sensi della direttiva 89/106/CE CPD dell’Organismo “Istituto Giordano S.p.A.” In Bellaria Igea Marina (Aggregati e Camini) (G.U.R.I. serie generale n. 184 del 07/08/2004).

  • Decreti di abilitazione del 07/10/2004 del Ministero Attività Produttive per la direttiva 89/106/CE CPD (G.U.R.I. SG n. 242 del 14/10/2004):

    autorizzazione ad emettere certificazioni delle prove iniziali di tipo per elementi per murature e prodotti correlati , malte per opere murarie, cementi, calci da costruzione ed altri leganti idraulici;

    autorizzazione ad emettere certificazioni di conformità delle prove iniziali di tipo, con connessa
    ispezione iniziale, sorveglianza, valutazione ed approvazione permanenti del controllo di produzione per pannelli a base di legno;

    autorizzazione ad emettere certificazioni di controllo di produzione in fabbrica e della connessa
    ispezione, sorveglianza, valutazione ed approvazione permanente da parte di un Organismo per camini metallici.

    autorizzazione ad emettere certificazioni relative all'approvazione del controllo di produzione e all'esistenza di un controllo permanente effattuato da un Organismo per geotessili.

  • Decreti di abilitazione del 19/11/2004 del Ministero Attività Produttive per la direttiva 89/106/CE CPD:

    autorizzazione ad emettere certificazioni di conformità del controllo di produzione in fabbrica con connessa sorveglianza, valutazione ed approvazione permanente per la famiglia di prodotti "Componenti prefabbricati armati in calcestruzzo alleggerito con struttura aperta";

    autorizzazione ad emettere certificazioni di conformità delle prove iniziali di tipo per la famiglia di prodotti in vetro per edilizia (vetrate isolanti, vetro di sicurezza di silicato sodo-calcico temprato termicamente).

  • Decreto Dirigenziale di abilitazione del Ministero dell'Interno del 13/07/2005 per RE2 - CPD: Decreto di abilitazione n. 025 pos.GIO/003/3302/25/04 DPC, per il solo requisito essenziale n. 2, emesso a favore dell'Istituto Giordano S.p.A. di Bellaria (RN), ai sensi Direttiva 89/106/CEE CPD, D.P.R. 21 aprile 1993 n. 246 e Decreto Interministeriale 9 maggio 2003 n. 156:

    componenti prefabbricati armati di calcestruzzo alleggerito a struttura aperta.

  • Decreto Dirigenziale di abilitazione del Ministero dell'Interno del 13/07/2005 per RE2 - CPD: Decreto di abilitazione n. 026 pos.GIO/004/3302/02/05 DPC, per il solo requisito essenziale n. 2, emesso a favore dell'Istituto Giordano S.p.A. di Bellaria (RN), ai sensi Direttiva 89/106/CEE CPD, D.P.R. 21 aprile 1993 n. 246 e Decreto Interministeriale 9 maggio 2003 n. 156:

    camini - componenti: condotti fumari di calcestruzzo e blocchi di calcestruzzo;

    elementi per murature di calcestruzzo vibrocompresso (aggregati pesanti e leggeri).

  • Decreto Dirigenziale di abilitazione del Ministero dell’Interno del 28/04/2006 per RE2 - CPD: Decreto di abilitazione n. 043 pos. GIO/005/3302/23/05 DPC, per il solo requisito essenziale n. 2, emesso a favore dell'Istituto Giordano S.p.A. di Bellaria (RN), ai sensi Direttiva 89/106/CEE CPD, D.P.R. 21 aprile 1993 n. 246 e Decreto Interministeriale 9 maggio 2003 n. 156:

    camini - condotti fumari metallici e tubazioni di connessione;

    elementi di muratura di calcestruzzo aerato autoclavato;

    elementi di muratura di pietra agglomerata;

    piastrelle ceramiche - definizione, classificazione, caratteristiche e marcatura;

    accessori per serramenti - serrature e chiavistelli - serrature azionate meccanicamente, chiavistelli e piastre di bloccaggio - requisiti e metodi di prova.

  • Decreti di abilitazione del Ministero delle Attività Produttive del 15/05/2006 a favore della società Istituto Giordano S.p.A. di Bellaria-Igea Marina (RN) per la Direttiva 89/106/CE CPD:

    ad emettere certificazioni di conformità del controllo di produzione in fabbrica con connessa sorveglianza, valutazione di approvazioni permanenti sulla base della norma EN 1856-2:2004 - Condotti fumari metallici e tubazioni di connessione;

    a svolgere funzioni di laboratorio per le prove di tipo iniziale per le famiglie di prodotto:

    caldaie domestiche indipendenti a combustibile solido potenza termica nominale non maggiore a 50 kW, secondo la norma EN 12809:2001/A1:2004;

    termocucine a combustibile solido, secondo la norma EN 12815:2005/A1:2004;

    inserti e caminetti aperti a combustibile solido, secondo la norma EN 13229:2001;

    stufe a combustibile solido, secondo le norme EN 13240:2001 e EN 13240:2001/A2:2004.

  • Decreto di estensione dell’abilitazione del Ministero dell’Infrastrutture e Trasporti del 25/05/2006 a favore della società Istituto Giordano S.p.A. di Bellaria-Igea Marina (RN) per la Direttiva 89/106/CE CPD, D.P.R 246/1993 e D.M. 156/2003 ai fini dell’attestazione di conformità dei prodotti da costruzione, limitatamente agli aspetti concernenti il requisito essenziale 1 ”Resistenza meccanica e stabilità” per il prodotto

    “Condotti fumari metallici e tubazioni di connessione” secondo la norma EN 1856-2:2004.

  • Decreto di abilitazione del Ministero delle Attività Produttive del 09/06/2006 a favore della società Istituto Giordano S.p.A. di Bellaria-Igea Marina (RN) per la Direttiva 89/106/CE CPD:

    ad emettere certificazione di conformità delle prove iniziali di tipo del prodotto con connessa ispezione, sorveglianza, valutazione ed approvazioni permanenti del controllo di produzione in fabbrica per le famiglie di prodotti:

    serrature azionate meccanicamente, chiavistelli e piastre di bloccaggio, secondo la norma UNI EN 12209:2005;

    facciate continue, secondo la norma UNI EN 13830:2005;

    pannelli a messaggio variabile, secondo la norma UNI EN 12966-1:2005;

    ad emettere prove iniziali di tipo per le famiglie di prodotti:

    canalette di drenaggio per aree soggette al passaggio di veicoli e pedoni, secondo le norme UNI EN 1433:2004 ed EN 1433:2002/A1:2005;

    piccoli sistemi di trattamento delle acque reflue fino a 50 PT - fosse settiche prefabbricate, secondo la norma UNI EN 12566-1:2004;

    ad emettere certificazione del controllo di produzione in fabbrica con connessa ispezione, sorveglianza, valutazione ed approvazioni permanenti per le famiglie di prodotti:

    prodotti prefabbricati di calcestruzzo - elementi speciali per coperture, secondo la norma UNI EN 13693:2005;

    specifica per elementi di muratura - parte 1 - elementi per muratura di laterizi, secondo le norme UNI EN 771-1:2003 e UNI EN 771-1:2003/A1:2005;

    specifica per elementi di muratura - parte 2 - elementi per muratura di silicato di calcio, secondo le norme UNI EN 771-2:2003 e UNI EN 771-2:2003/A1:2005;

     specifica per elementi di muratura - parte 3 - elementi per muratura di calcestruzzo vibrocompresso, secondo le norme UNI EN 771-3:2003 e UNI EN 771-3:2003/A1:2005;

    specifica per elementi di muratura - parte 4 - elementi per muratura di silicato di calcestruzzo autoclavato,  secondo le norme UNI EN 771-4:2003 e UNI EN 771-4:2003/A1:2005;

    specifica per elementi di muratura - parte 5 - elementi per muratura di pietra agglomerata, secondo le norme UNI EN 771-5:2003 e UNI EN 771-5:2003/A1:2005.

  • Decreto di abilitazione del Ministero delle Attività Produttive del 15/06/2006 a favore della società Istituto Giordano S.p.A. di Bellaria-Igea Marina (RN) per la Direttiva 89/106/CE CPD:

    ad emettere certificazione delle prove iniziali di tipo del prodotto con connessa ispezione, sorveglianza, valutazione ed approvazioni permanenti per la famiglia di prodotto “Finestre e porte esterne senza caratteristiche di resistenza al fuoco” secondo la norma UNI EN 13451-1;

    ad emettere certificazione delle prove iniziali di tipo per la famiglia di prodotto “Dispositivi per la riduzione del traffico stradale”, secondo la norma UNI EN 14388:2005.


    L’Istituto Giordano è abilitato, in qualità di Organismo di certificazione e/o Organismo di ispezione e/o Laboratorio di prova, all’espletamento delle attività di attestazione della conformità alle norme armonizzate dei prodotti da costruzione per i compiti specificati nella tabella in allegato 1 parte A.

    Ministero della Salute e delle Attività Produttive.
    Decreto 20/01/2005 (G.U.R.I. serie generale n. 31 del 08/02/2005)Autorizzazione all’Istituto Giordano ad effettuare le verifiche di prova sulle tipologie di dispositivi medici (Direttiva 93/42/CEE) di cui agli allegato 3 e 4 al D.Lgs. n. 46 del 1997, quale laboratorio di prova per conto dell’Organismo di certificazione ICIM autorizzato al rilascio della certificazione di conformità CE dei dispositivi medici.

    Autorizzazioni in corso di valutazione:

    Ministero dell’Interno, delle Attività Produttive e delle Infrastrutture e Trasporti.
    Integrazione dell’abilitazione, ai sensi della direttiva 89/106/CE Prodotti da Costruzione, del DPR 21/04/1993, n. 246 e del Decreto Interministeriale 09/05/2003. n. 156, in qualità di Organismo di certificazione e/o Organismo di ispezione e/o Laboratorio di prova, all’espletamento delle attività di attestazione della conformità alle norme armonizzate dei prodotti da costruzione e per i compiti specificati nella tabella in allegato 1 parte B.

    Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale (ora Ministero del Lavoro e Politiche Sociali).
    Decreto 23/03/2000.
    Autorizzazione ad eseguire prove per l’accertamento della conformità di scale portatili alla norma tecnica UNI EN 131 parti 1 e 2.

Accreditamenti e Riconoscimenti rilasciati da Enti non Governativi:

Accreditamenti:

SINCERT (Accreditamento Organismi Certificazione).
Accreditamento concesso il 19/12/2000, n. di registrazione 057A, quale organismo di certificazione di sistemi di gestione per la qualità in conformità alla norma UNI EN ISO 9001:2000 nei seguenti settori di accreditamento:

  • 06   “prodotti in legno (semilavorati e prodotti finiti)”.
  • 14   “prodotti in gomma e materie plastiche”.
  • 16   “calce, gesso, calcestruzzo, cemento e relativi prodotti”;
  • 17   “metalli e loro leghe, fabbricazione di prodotti in metallo”;
  • 28   “imprese di costruzione, installatori di impianti e servizi”;
  • 29a “commercio all'ingrosso, al dettaglio e intermediari del commercio”;
  • 29b “riparazione di cicli, motocicli, ed autoveicoli”;
  • 31a “logistica: trasporto, magazzinaggio, e spedizioni;
  • 35   “servizi professionali d’impresa”;
  • 37   “istruzione”.

L’accreditamento SINCERT dell’Istituto Giordano è riconosciuto:

  • negli stati della comunità europea e dell’EFTA in virtù dell’accordo di mutuo riconoscimento (MLA) sottoscritto dal SINCERT e dagli altri organismi di accreditamento membri dell’associazione EA (European co-operation for Accreditation).
  • a livello internazionale (tutto il mondo) in virtù dell’accordo di mutuo riconoscimento (MLA) sottoscritto dal SINCERT e dagli altri organismi di accreditamento membri dell’associazione mondiale IAF (International Accreditation Forum, Inc.).

SINAL (Sistema Nazionale per l'Accreditamento di Laboratori).
Accreditamento n. 0021 concesso il 14/11/1991, riaccreditamenti successivi del 14/11/1995 e 16/12/1999.
Prove accreditate al momento dell’emissione del presente documento:

  • Casseforti, casseforti per ATM (bancomat), porte per camere corazzate e camere corazzate
    Resistenza all’effrazione e classificazione (ad esclusione della prova con esplosivo, rif. par. 9 norma UNI EN 1143-1:2003) (norma UNI EN 1143-1:2003).
  • Corpi scaldanti (radiatori e convettori) alimentati ad acqua
    Determinazione della potenza termica nominale dei corpi scaldanti alimentati con acqua - Temperatura acqua minore di 100 °C (norma UNI EN 442-2:2002).
  • Dipositivi antipanico per uscite di sicurezza azionati mediante una barra orizzontale (maniglione antipanico); dispositivi per uscite di emergenza azionati mediante maniglia a leva o piastra a spinta:
    Verifica dei requisiti di funzionamento e classificazione (norme UNI EN 1125:2002 + UNI EN 1670:2000 + UNI ISO 9227:1993 ed UNI EN 179:2002 + UNI EN 1670:2000 + UNI ISO 9227:1993).

  • Facciate continue:

    Determinazione della permeabilità all'aria e classificazione (norme UNI EN 12153:2002 ed UNI EN 12152:2003).

    Determinazione della resistenza al carico del vento e classificazione (norme UNI EN 12179:2002 ed UNI EN 13116:2002).

    Determinazione della tenuta all'acqua sotto pressione statica e classificazione (norme UNI EN 12155:2002 ed UNI EN 12154:2001).

  • Finestre e porte:

    Determinazione della permeabilità all'aria e classificazione (norme UNI EN 1026:2001 ed UNI EN 12207:2000).

    Determinazione della resistenza al carico del vento e classificazione (norme UNI EN 12211:2001, UNI EN 12210:2000 edEN 12210:1999/AC).

    Determinazione della tenuta all'acqua sotto pressione statica e classificazione (norme UNI EN 1027:2001 ed UNI EN 12208:2000).

  • Finestre, porte e chiusure oscuranti:

    Resistenza all’effrazione e classificazione (norma UNI ENV 1627:2000).

    Determinazione della resistenza sotto carico statico (norma UNI ENV 1628:2000).

    Determinazione della resistenza sotto carico dinamico (norma UNI ENV 1629:2000).

    Determinazione della resistenza all’azione manuale di effrazione (norma UNI ENV 1630:2000).

    Dimensioni massime del campione 2,5 ´ 2,5 m

  • Isolanti termici e materiali da costruzione:
    Determinazione della resistenza termica e della conduttività termica con il metodo della piastra calda con anello di guardia (norme UNI 7745:1977 con FA 112 04/1983, ISO 8302-E:1991, UNI EN 12664:2002, UNI EN 12667:2002 ed UNI EN 12939:2002).
  • Isolanti termici per l’edilizia:
    Determinazione delle proprietà di trasmissione del vapore acqueo (norma UNI EN 12086:1999).

  • Malte per intonaco:
    Determinazione della permeabilità al vapore d’acqua (norma UNI EN 1015-19:2000).

  • Materiali e prodotti da costruzione:
    Determinazione delle proprietà di trasmissione del vapore d’acqua (norma EN ISO 12572:2001).
  • Segnaletica stradale verticale standard (rif. comma 1 art. 80 DPR 495/92):
    Resistenza ai carichi orizzontali (Circolare Ministeriale n. 3652 17/06/1998 GU SG n. 168 del 21/07/1998 e successivo protocollo 1343 di chiarimento; Circolare Ministeriale n. 1344 11/03/1999 GU SG n. 91 del 20/04/1999 del Ministero LL.PP.).
  • SIT (Servizio di Taratura in Italia).
    Tarature accreditate al momento dell’emissione del presente documento:
  • Accreditamento n. 20 - Centro SIT di taratura n. 20, per grandezze termometriche ed elettriche (sede di Bellaria).
  • Accreditamento n. 83 - Centro SIT di taratura n. 83, per grandezze elettriche (sede di Pomezia).

    Gli accreditamenti SINAL e SIT dell’Istituto Giordano sono riconosciuti
  • negli stati della comunità europea e dell’EFTA in virtù dell’accordo di mutuo riconoscimento (MLA) sottoscritto dal SINAL, dal SIT e dagli altri organismi di accreditamento membri dell’associazione EA (European co-operation for Accreditation).
  • a livello internazionale (tutto il mondo) in virtù dell’accordo internazionale di mutuo riconoscimento multilaterale (the “ILAC Arrangement”) sottoscritto dal SINAL, dal SIT e dagli organismi di accreditamento membri dell’ILAC (International Laboratory Accreditation Cooperation).


    Riconoscimenti:

    ICIM S.p.A. (Istituto di Certificazione Industriale per la Meccanica).
    Riconoscimento/Qualifica per l’effettuazione di prove di laboratorio nell’ambito degli schemi di Certificazione di Prodotto, in ambito volontario, finalizzate al rilascio del “Marchio ICIM”.

    IMQ (Istituto per il Marchio Qualità).
    Riconoscimento/Qualifica per l’effettuazione di prove di laboratorio nell’ambito degli schemi di Certificazione di Prodotto, in ambito volontario, finalizzate al rilascio del “Marchio di conformità IMQ-CIG” su canne fumarie.

    UNCSAAL (Unione Nazionale Costruttori Serramenti Alluminio Acciaio Leghe).
    Riconoscimento del 26/03/1985.
    Laboratorio per le prove di certificazione UNCSAAL su serramenti e facciate continue.

    IMQ-UNI (Istituto per il Marchio Qualità)-(Ente Nazionale Italiano di Unificazione - Settore Certificazione).
    Riconoscimento/Qualifica per l’effettuazione di prove di laboratorio nell’ambito degli schemi di Certificazione di Prodotto, in ambito volontario, finalizzate al rilascio del “Marchio IMQ-UNI” per:

  • termocaminetti a legna con fluido a circolazione forzata;

    CSI-UNI.
    Riconoscimento/Qualifica per l’effettuazione di prove di laboratorio nell’ambito degli schemi di Certificazione di Prodotto, in ambito volontario, finalizzate al rilascio del “Marchio CSI-UNI” per

  • serramenti esterni.

    KEYMARK per isolanti termici (www.key-mark.org)
    Autorizzazione concessa il 05/07/2002 da SDG5 (Scheme Development Group 5: organismo di sviluppo di schema di certificazione di prodotto volontaria europea per i materiali isolanti) per la effettuazione di misure di conduttività termica all'interno della schema di certificazione volontaria di prodotto CEN KEYMARK per i materiali isolanti.

    IFT (Institut fur FensterTechnik e.V.)
    Effettuazione di prove di laboratorio e sorveglianza in azienda nell’ambito degli schemi di Certificazione di Prodotto, in ambito volontario, finalizzate al rilascio del “Marchio IFT-IG” su:

  • porte, finestre e chiusure oscuranti (antieffrazione);

  • serramenti.

    EFSG (European Fire Security Group)
    Riconoscimento/Qualifica per l’effettuazione di prove di laboratorio per conto degli organismi di certificazione aderenti all'EFSG per lo schema di Certificazione Prodotto, in ambito volontario, di casseforti e altri mezzi di custodia.

    AENOR (Asociación Española de Normalización y Certificación) - Spagna
    Riconoscimento/Qualifica dell’Istituto Giordano per attività di valutazione della conformità ai fini della marcatura CE per alcuni prodotti inerenti la direttiva prodotti da costruzione (89/106/CE).

    VTT - Finlandia
    Riconoscimento/Qualifica dell’Istituto Giordano per attività di valutazione della conformità ai fini della marcatura CE per alcuni prodotti inerenti la direttiva prodotti da costruzione (89/106/CE).

    C.C.I.A.A. Rimini
    Determinazione Dirigenziale C.C.I.A.A. di Rimini n. 47 del 28/01/2004 (Primo riconoscimento).
    Determinazione Dirigenziale n. 368 del 06/07/2005 (Conferma annuale del riconoscimento).
    Riconoscimento dell’Istituto Giordano S.p.A. da parte della C.C.I.A.A. competente, per la verifica periodica dell’affidabilità metrologica di strumenti metrici in materia di commercio, come da Decreto n. 182 del 28/03/2000 emesso dal Ministero dell’industria del Commercio e dell’Artigianato e pubblicato su G.U.R.I. del 04/07/2000 SG n. 154 e suo decreto applicativo n. 10 del dicembre 2001, pubblicato su G.U.R.I. del 15/02/2002 SG n. 39.

Partecipazioni associative

AIA
Associazione Italiana di Acustica.

AICARR
Associazione Italiana Condizionamento dell'Aria Riscaldamento Refrigerazione.

AICQ
Associazione Italiana per la Qualità.

AIPnD
Associazione Italiana Prove non Distruttive.

ALIF
Associazione Laboratori Italiani Fuoco.

ALPI
Associazione Laboratori di Prova Indipendenti.

ASHRAE
American Society of Heating, Refrigerating and Air-Conditioning Engineers Inc.

ASSINDUSTRIA
Associazione degli industriali di Rimini

ASTM
American Society for Testing and Materials.

ATIG
Associazione Tecnica Italiana del Gas.

CTE
Collegio dei Tecnici della Industrializzazione Edilizia.

CTI
Comitato Termotecnico Italiano.

EARMA
European Association of Research Managers and Administrators.

EARTO
European Association of Research and Technology Organisation.

EGOLF
European Group of Official Laboratories for Fire Testing

UNI
Ente Nazionale Italiano di Unificazione.


scarica brochurestampa schedasegnala azienda
schede prodotto
  • Nessun prodotto disponibile


schede prodotto
  • Nessuna newsletter disponibile




rigato  






Acconsento all'informativa sulla privacy


  • Nessun prodotto disponibile


rigato