Strutture in legno lamellare

Vincenzo Bellomo

SPESSO LO ACQUISTANO CON

Strutture in legno lamellare 35.00 €
Predimensionamento Strutturale 32.00 €
Progettazione e calcolo di edifici in cemento armato 40.00 €

Totale:

Acquistandoli insieme risparmierai

AGGIUNGI AL CARRELLO

DESCRIZIONE

Guida teorico-pratica alla progettazione, al collaudo ed alla manutenzione
Aggiornato alle norme UNI EN 1996:2005 Eurocodice 5, Uni EN 14080:2005 e UNI EN 350-2:1996
L'obiettivo dell'autore è quello di rendere accessibile ad utenti di diversa preparazione tecnica, che intendono approcciare le tematiche del legno lamellare e del legno in genere, le conoscenza di base e i vari aspetti progettuali e realizzativi di questa tecnologia.

Nonostante il consolidato uso di questo materiale, la normativa in vigore per la progettazione, la produzione e la manutenzione è quanto mai frammentata e varia.

Il testo è stato suddiviso in quattro parti:

  • la prima parte illustra il quadro normativo di riferimento, con l'obiettivo di facilitare il lettore nella ricerca e nella comprensione dei principali termini tipici della materia;
  • la seconda parte descrive la tecnologia del legno lamellare, il processo di produzione, tutti i parametri ed i procedimenti analitici necessari alle verifiche proposte e spesso imposte dal quadro normativo con un'attenzione particolare all'aspetto "fuoco";
  • la terza parte tratta la tecnica del legno lamellare e affronta le problematiche relative all'applicazione della tecnologia del legno al fine di risolvere problemi di natura statica, nei casi che più di frequente si presentano nella progettazione;
  • la quarta parte, infine, è dedicata al collaudo sia dal punto di vista statico, che dal punto di vista delle certificazioni di fatto imposte dalla "frastagliata" normativa.


Il testo è corredato da numerose tabelle delle caratteristiche tecniche degli accessori (come tasselli, viti, cuscini, ecc.) che spesso devono accompagnare la progettazione degli elementi lignei.

NOTE SUL SOFTWARE INCLUSO
Il software incluso consente l'utilizzo di fogli di calcolo in Microsoft Excel che forniscono un valido aiuto al progettista che intenda affrontare un calcolo completo, dimensionamenti delle strutture in legno con schemi statici di comune uso e la verifica dei nodi acciaio-legno, legno-legno secondo l'Eurocodice 5.

Utilità disponibili con il software: Glossario (principali termini tecnico-normativi); F.A.Q. (domande e risposte più frequenti); Test iniziale (verifica formazione di base); Test finale (verifica concetti analizzati).

Requisiti hardware e software: processore da 2.00 GHz; MS Windows XP/Vista/7/8 (per utenti MS Windows Vista/7/8 sono necessari i privilegi di "amministratore"); 250 MB liberi sull'HDD; 1 GB di RAM; Microsoft Office 2007 e versioni successive.

Vincenzo Bellomo, ingegnere, è progettista e strutturista, e come libero professionista è impegnato nella realizzazioni di opere in legno lamellare e acciaio. Dal 2006 ad oggi ha progettato e seguito la realizzazione di grandi coperture in legno lamellare nel Sud Italia e a Malta.

Indice
PREMESSA
1. QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO
1.1. Introduzione
1.2. Panoramica sulla normativa
1.3. Termini e definizioni
1.4. Caratteristiche tecniche dei materiali, secondo NTC 2008
1.5. Verifiche delle sezioni secondo D.M. 14 gennaio 2008

2. TECNOLOGIA DEL LEGNO LAMELLARE
2.1. Introduzione
2.2. Produzione del legno lamellare
2.2.1. La materia prima, stoccaggio e parametri necessaria alla produzione
2.2.2. Taglio e selezionatura delle lamelle, principi base della selezione
2.2.3. Giunti a pettine
2.2.4. L'incollaggio del legno lamellare
2.2.5. Tossicità degli incollaggi
2.2.6. Pressatura
2.2.7. Lavorazione
2.3. Sistemi di fissaggio
2.3.1. Introduzione
2.3.2. Fissaggio legno-legno e legno-acciaio
2.3.3. Fissaggio acciaio-calcestruzzo
2.3.4. Fissaggio con tasselli chimici
2.3.5. Carrelli
2.3.6. Protezione delle connessioni e deterioramento
2.4. Durabilità e manutenzione delle strutture in legno
2.4.1. Premessa
2.4.2. Relazione legno-acqua
2.4.3. Biodegradabilità, durabilità e preservazione
2.4.4.Parassiti del legno
2.4.5. La durabilità naturale
2.4.6. Trattamenti del legno
2.4.7. Dissesti e degrado strutturale
2.4.8. La zincatura
2.4.9. Controlli nel tempo
2.4.10. Manutenzione
2.5. Comportamento al fuoco delle strutture in legno
2.5.1. Premessa
2.5.2. Reazione al fuoco
2.5.3. Resistenza al fuoco
2.5.4. Trattamento intumescente

3. TECNICA DEL LEGNO LAMELLARE
3.1. Introduzione
3.2. Dimensionamento dei principali schemi strutturali in uso
3.2.1. Criteri di scelta dello schema strutturale, applicazioni e guida
3.2.2. Schemi appoggio-appoggio (travi rette rastremate e curve)
3.2.3. Giunti di ripristino
3.3. Capriate
3.3.1. Premessa
3.3.2. Capriate palladiane
3.3.3. Capriate industriali
3.3.4. Panoramica sui materiali che costituiscono i giunti e particolari tipo
3.3.5. Dimensionamento e verifica dei giunti
3.4. Schema a tre cerniere (archi e portali)
3.4.1. Premessa
3.4.2. Verifica dei giunti
3.5. Travi reticolari semplici e complesse
3.5.1. Premessa
3.5.2. Scelta del tipo di giunto
3.5.3. Verifica dei giunti
3.6. Strutture spaziali
3.6.1. Premessa
3.6.2. Scelta del tipo di giunto

4. COLLAUDO STATICO
4.1. Certificazioni necessarie al collaudo
4.2. Collaudo statico delle strutture in legno lamellare
4.2.1. Analisi preventiva della prova di carico
4.2.2. Prova di carico
4.3. Eventuali prove integrative

CHI HA ACQUISTATO QUESTO HA COMPRATO ANCHE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa