Bandi di gara categoria OS2

17/12/2005

7.615 volte
L'Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici con comunicato del 5 dicembre 2005 recante “bandi di gara per lavori in materia di beni del patrimonio culturale - categoria OS2 - requisiti di partecipazione” comunica che, in riferimento al fatto che alcune stazioni appaltanti richiedono, nei bandi di gara per l'esecuzione di lavori su beni del patrimonio culturale, che il concorrente abbia eseguito nell'ultimo quinquennio lavori nello specifico settore per un importo pari o doppio rispetto all'importo presunto dei lavori a base d'asta, la scelta delle stazioni appaltanti di circoscrivere la dimostrazione del possesso del suddetto requisito ad un termine non superiore al quinquennio precedente è da ritenersi ragionevole e congrua in funzione dell'accertamento dell'esperienza maturata nel settore. Con riferimento, poi, al requisito dell'importo dei lavori eseguiti rispetto a quello posto a base d'asta, l'Autorità ritiene che, stante il carattere di norma speciale dell'art. 5, comma 3, del D. Lgs. 30/2004 rispetto al principio generale della esaustività del sistema di qualificazione di cui all'art. 1, comma 4, del D.P.R. n. 34/2000 ed in ossequio al principio di proporzionalità in relazione alla tipologia ed all'importo dell'incarico, le stazioni appaltanti, al fine di consentire la massima partecipazione, possono richiedere il possesso del requisito in questione non oltre (inteso come limite massimo) il valore dell'importo a base di gara. © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa