PAUSA DI RIFLESSIONE

24/03/2006

2.592 volte
Pausa di riflessione per lo schema di regolamento contenente la riforma al DPR 380/2001 recante disciplina sui percorsi formativi per accedere alle professioni.
Dopo la censura del Consiglio di Stato che ha mostrato ampie perplessità:

- sull’introduzione di un praticantato obbligatorio per quelle professioni per cui non è previsto;
- sulla soppressione del comma 2 dell’articolo 6 del Dpr 328 del 2001 che consente di esentare dal tirocinio per l’accesso alla sezione A degli albi coloro che lo abbiano già effettuato per l’accesso alla sezione B,
- nel pre-consiglio dei Ministri del giorno 23 marzo si è optato per la prudenza ed è stato deciso di posticipare l’esame del provvedimento.

Nei prossimi giorni, dovranno essere approfondite le scelte del Ministero dell’Istruzione relative agli aspetti contestati dal Consiglio di Stato che nella citata adunanza plenaria del 13 marzo scorso:
  • ha bocciato l’introduzione della laurea come requisito obbligatorio per accedere alle professioni di geometra, perito industriale, perito agrario, agrotecnico, giornalista e consulente del lavoro;
  • ha inoltre espresso perplessità sulla previsione di un tirocinio obbligatorio per quelle professioni per le quali non è attualmente contemplato.
Nonostante i rilievi del Consiglio di Stato sembra che il Ministero abbia l’intenzione di l’introduzione obbligatoria di un periodo di pratica che, ricordiamo, è prevista di un anno per gli ingegneri e di sei mesi per tutte le altre professioni. © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa