APPROVAZIONE CONSIGLIO DEI MINISTRI

30/03/2006

3.021 volte
Il Consiglio dei Ministri nella seduta di ieri 29 marzo ha approvato il regolamento degli esami di Stato per l’accesso agli ordini professionali.
Il regolamento è legato alla riforma del DPR n. 380/2001 e con lo stesso viene previsto il tirocinio generalizzato rivedendo contestualmente le modalità per l’esame di Stato per l’accesso agli Albi.
Il testo originario prevedeva, per l’accesso alla sezione A il pre-requisito della laurea triennale per giornalisti, consulenti del lavori, periti industriali, periti agrari, geometri ed agrotecnici ma quest’ultima norma, dopo che il Consiglio di Stato nella seduta del 13 marzo scorso aveva espresso la propria censura, è stata modificata. I giornalisti ed i consulenti del lavoro avranno la possibilità di partecipare all’esame di stato con il precedente sistema del diploma più il praticantato o, alternativamente, con la laurea.

Il Ministero conferma l’introduzione obbligatoria del tirocinio che viene esteso a tutte quelle professioni che prima non lo avevano e che dura in media sei mesi per tutti ed un anno per gli ingegneri e che sarà svolto sotto la supervisione dell’ ordine di riferimento.

Nel testo approvato ieri, probabilmente è stato stralciato l’obbligo di una ulteriore pratica semestrale per passare dalla sezione B, per la quale si è già svolta la pratica, alla sezione A di un Albo.

Il provvedimento successivamente alla firma del Capo dello Stato, sarà pubblicato sulla Gazzetta © Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa