NORME PER LA TRASPARENZA

21/04/2006

1.753 volte
"Riconoscersi oggi in un nuovo modello ideale, in un nuovo statuto di professione": questo il dictat del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori al congresso nazionale di Bari dello scorso novembre 2003.
Da allora ad oggi il Codice deontologico è stato oggetto di revisioni ed a quasi 2 anni e mezzo di distanza, con la determinazione n. 1 del 2006 si forniscono chiarimenti sull’applicabilità di alcuni articoli alla luce dei principi comunitari di libera concorrenza.

Gli articoli oggetto della determinazione sono il 35, 35-bis e 35-ter che riguardano l’informativa sull’attività professionale rivolta al cliente, la pubblicità destinata a soggetti indefiniti o a clienti già acquisiti, nonché i relativi limiti.

Il Consiglio Nazionale segnala che tali articoli sono di immediata applicazione e che, nelle more della revisione, sono affidate agli Ordini territoriali le modalità di applicazione degli altri articoli.

© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa