VERTICI IN STAND-BY

26/04/2006

2.229 volte
Il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio ha sospeso la proclamazione dei nuovi vertici del Consiglio Nazionale degli Ingegneri per irregolarità di voto sospendendo, tra l’altro, l’atto del 6 aprile scorso con il quale il direttore generale della giustizia civile del ministero della giustizia aveva ritenuto validi i voti di Roma seppur pendenti da numerosi ricorsi.
Il motivo della sospensione è legato al fatto che l’Ordine degli Ingegneri di Roma avendo insediato il nuovo consiglio 2 mesi prima di quanto stabilito dalla legge elettorale degli ordini professionali, ha portato in voto per il Consiglio Nazionale preferenze con soggetti che di fatto non avevano accesso a tale diritto.

Fino al prossimo 10 maggio, data di seduta nella quale sarà posta una decisione sulla questione, il consiglio in carica resterà quello presieduto dall’ing. Sergio Polese che è legittimato a guidare la categoria.

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa