SISTEMI AD ESTINGUENTI GASSOSI

20/07/2006

3.020 volte
Il comitato tecnico ISO/TC 21 "Attrezzature di protezione e di lotta contro l'incendio" dell'International Organization for Standardization (ISO) ha concluso nei primi mesi del 2006 la pubblicazione della serie di norme ISO 14520 relativa ai "Sistemi di estinzione incendi ad estinguenti gassosi - Proprietà fisiche e progettazione dei sistemi".
Le nuove norme sulla progettazione dei sistemi ad estinguenti gassosi saranno adottate senza modifiche e pubblicate come UNI ISO 14520 alla fine del mese di settembre, sostituendo la serie UNI 10877 del 2000.

La serie UNI ISO 14520 -che riguarda i sistemi a saturazione totale relativi principalmente a edifici, impianti industriali e altre applicazioni specifiche che utilizzano sostanze estinguenti gassose elettricamente non conduttive che non lasciano residui dopo lo scarico- è articolata in diverse parti, di seguito indicate:
  • Parte 1: Requisiti generali
  • Parte 2: Agente estinguente CF3I
  • Parte 5: Agente estinguente FK-5-1-12
  • Parte 6: Agente estinguente HCFC, miscela A
  • Parte 8: Agente estinguente HFC 125
  • Parte 9: Agente estinguente 227ea
  • Parte 10: Agente estinguente HFC 23
  • Parte 11: Agente estinguente HFC 236fa
  • Parte 12: Agente estinguente IG-01
  • Parte 13: Agente estinguente IG-100
  • Parte 14: Agente estinguente IG-55
  • Parte 15: Agente estinguente IG-541.
  • La Parte 1, di carattere generale, specifica i requisiti e fornisce le raccomandazioni per la progettazione, installazione, collaudo, manutenzione e sicurezza dei sistemi antincendio ad estinguenti gassosi e le caratteristiche delle varie sostanze estinguenti e dei tipi di incendio per i quali esse costituiscono un mezzo estinguente idoneo.

    Numerose sono la modifiche rispetto alla precedente edizione ISO tra le quali si segnalano:
    • l'inclusione dei protocolli di prova di combustibili plastici in fogli, con l'obiettivo di rappresentare più da vicino i rischi di combustibili plastici come quelli che potrebbero essere incontrati nel campo dell'information tecnology, delle telecomunicazioni e dei controlli di processo (allegato C);
    • la considerazione dei gas più leggeri dell'aria e dei rischi relativi ad ambienti con geometrie irregolari (allegato E);
    • l'inclusione di linee guida sull'ipossia per definire i limiti di sicurezza all'esposizione delle persone (allegato G).
    Le altre parti della norma -da utilizzare unitamente alla Parte 1- contengono i requisiti specifici per quanto riguarda la singola sostanza estinguente e includono i dettagli sulle sue proprietà fisiche, le specifiche, l'uso e gli aspetti relativi alla sicurezza.

    Per rendere disponibili questi documenti in tempi rapidi la pubblicazione avverrà a settembre in lingua inglese; a questa seguirà la versione in italiano per la quale sono in fase avanzata i lavori di traduzione.

    Per informazioni:
    UNI, Cristiano Fiameni
    Comparto Costruzioni
    e-mail: costruzioni@uni.com
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa