RELAZIONE PAESAGGISTICA

29/08/2006

3.976 volte
Dal 31 luglio scorso è in vigore l’obbligo contenuto del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 12 dicembre 2005, recante “Codice dei beni culturali e del paesaggio” relativo alla relazione paesaggistica che deve accompagnare ogni progetto.
L’obbligo nasce dal nuovo Codice dei beni culturali e del paesaggio di cui al D.Lgs. n. 42/2004 ed ogni intervento che riguardi opere pubbliche e private soggette a vincolo deve ottenere l’autorizzazione paesaggistica con la precisazione che ad ogni istanza deve essere allegata una relazione paesaggistica.

Il D.P.C.M. 12 dicembre 2005 individua, tra l'altro, la documentazione che deve essere depositata all'amministrazione competente unitamente alla richiesta di rilascio dell'autorizzazione paesaggistica per interventi su immobili vincolati.

L'istanza dovrà contenere:
  • progetto dell'intervento;
  • relazione di progetto;
  • relazione paesaggistica.
Le specifiche tecniche della relazione paesaggistica sono contenute nell'allegato al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 12 dicembre 2005.
Tale relazione sarà la base di verifica della compatibilità paesaggistica e dovrà contenere:
  • lo stato dei luoghi prima dell'intervento progettuale;
  • le caratteristiche progettuali;
  • lo stato dei luoghi dopo l'intervento progettuale;
  • l'impatto ambientale.
Nella Regione Siciliana, che ha potestà esclusiva in materia paesaggistica, in riferimento al decreto assessoriale 9280 del 28 luglio scorso l’obbligo viene rinviato di sei mesi e scatta, quindi, dall’1 gennaio 2007. © Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa