DURABILITÀ DEI COMPONENTI EDILIZI

28/09/2006

2.741 volte
Si è recentemente tenuto a Palermo il convegno nazionale "La qualità tecnologica edilizia. La valutazione della durabilità dei componenti edilizi" organizzato con l’obiettivo di comunicare i risultati della ricerca scientifica di rilevante interesse nazionale dal titolo "Metodologie di progettazione e di valutazione della durabilità dei componenti edilizi in processi di produzione sostenibili: valutazione sperimentale di durabilità standard e loro correzioni per l’impiego del componente in specifiche condizioni di utilizzo finalizzate alla programmazione della manutenzione degli edifici", finanziata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, coordinata dai professori Pietro Natale Maggi e Bruno Daniotti del Politecnico di Milano.

Le Unità di Ricerca coinvolte nel programma, il Politecnico di Milano, il Politecnico di Torino, l’Università di Palermo, l’Università di Napoli, l’Università di Catania, l’Università di Brescia hanno presentato le nuove pubblicazioni relative alle metodologie sviluppate applicate alla progettazione e alla valutazione sperimentale della durabilità dei componenti edilizi ed i risultati della valutazione su una prima gamma di componenti, quelli delle classi di parete perimetrale verticale portante e non portante, infissi esterni, coperture continue e discontinue.

Durante il convegno si sono presentate le nuove norme UNI 11156 sulla "Valutazione della durabilità dei componenti edilizi" delle commissioni UNI Processo edilizio e Prodotti e sistemi per l'organismo edilizio dell’UNI, che ha tradotto in termini normativi gli output della ricerca svolta:
  • Parte 1 - Terminologia e definizione dei parametri di valutazione
  • Parte 2 - Metodo per la valutazione della propensione all'affidabilità
  • Parte 3 - Metodo per la valutazione della durata (vita utile)
Inoltre Jean-Luc Chevalier (CSTB) ha presentato i riferimenti internazionali relativamente alla ricerca come coordinatore del gruppo CIB W080 "Service Life Methodologies" del CIB - International Council for Research and Innovation in Building and Construction, e lo stato di avanzamento delle norme ISO presso l’ISO/TC 59 SC 14 "Service Life Planning".
Infine l’ing. G. De Martino (AIPPEG) ha parlato della valutazione di durabilità nell’ambito della normativa europea armonizzata legata alla direttiva Prodotti da costruzione con particolare riguardo ai pannelli compositi.

Per informazioni tecniche:
UNI, Alberto Galeotto
Comparto Costruzioni
e-mail: costruzioni@uni.com © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa