VOLUMI COMPRAVENDITE I SEMESTRE 2006

24/10/2006

1.627 volte
E’ disponibile dal 20 ottobre scorso sul sito internet dell’agenzia del Territorio la nota semestrale, che analizza i volumi delle compravendite effettuate in Italia nel corso del I semestre 2006. Per il settore residenziale, inoltre, è presente anche una breve sintesi dell’andamento delle quotazioni medie di mercato rilevate dall’Osservatorio del mercato immobiliare.

La nota semestrale, realizzata a cura dell’Osservatorio del mercato immobiliare, conferma la fase di espansione dell’intero mercato, il cui volume di compravendite, pari a 920.341 transazioni, al netto delle compravendite delle cartolarizzazioni di Stato (Scip), aumenta complessivamente del 5,8% rispetto al I semestre 2005 e del 28% circa rispetto al I semestre 2000.
La crescita tendenziale complessiva continua, pertanto, ad essere sensibile, leggermente superiore rispetto all’analogo periodo I semestre 2005 - I semestre 2004, quando l’incremento fu del +5,2%. Ed in particolare:
  • Per il settore residenziale con 427.410 transazioni rispetto alle 406.725 del I semestre 2006 si ha un tasso tendenziale annuo pari a circa il 5,1% ( rispetto al 3,5% circa del I semestre 2005).
    Le quotazione delle abitazioni risultano mediamente incrementate del 8,01% su base annua.
    I valori delle case aumentano maggiormente nelle città più grandi, oltre 250.000 abitanti e nel Centro-Sud, mentre al Nord i prezzi crescono mediamente meno sia nelle città sia nella provincia.
  • Per il settore terziario (uffici) continua il recupero di compravendite rispetto al 2003, già riscontrato nel 2004 e nel 2005, con 10.924 transazioni ed un incremento rilevante pari al 11,9% relativamente al I semestre 2005.
  • Il settore commerciale (negozi, laboratori e centri commerciali) con 27.360 compravendite ed un tasso tendenziale annuo pari al 3,1% è quello che presenta la minor crescita del volume di compravendite.
  • Il settore produttivo, dopo un anno di raffreddamento della crescita, riprende quota con un boom di compravendite, 9.073 unità immobiliari tra capannoni ed industrie ed un tasso tendenziale annuo del 22,7%. Crescita trainata dall’espansione di questo settore nel Sud dove si registra un aumento del 58% rispetto al I semestre 2005 e del 11% rispetto al semestre precedente.
  • Il settore “altro” (box e posti auto in prevalenza, ma anche alberghi, immobili pubblici e categorie speciali) con 385.016 NTN, si presenta in costante crescita (+6,9%) su base annua, con tasso tendenziale solo leggermente inferiore a quello precedente (+8%).
La nota, oltre ad un riepilogo nazionale, riporta alcune osservazioni sul mercato dei diversi settori per grandi aree geografiche (Nord – Centro – Sud) e delle principali province.
Da quest’ultima analisi emerge, in particolare, la ripresa del mercato residenziale nelle città del Nord e la frenata di quello della Capitale, dopo un biennio di boom del mercato immobiliare. Molto rilevante, appare, l’espansione dei settori terziario e produttivo al Sud. © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa