ASTE IMMOBILIARI FRA PRIVATI

20/12/2006

1.810 volte
Inizia il conto alla rovescia per la rivoluzione del mercato immobiliare italiano: è nato, infatti, un nuovo sistema per vendere e comprare casa in modo trasparente, rapido e conveniente; un sistema capace di garantire competitività, professionalità e sicurezza sia per chi vuole vendere la propria casa sia per chi intende acquistarla. Il nuovo sistema, già diffuso in Inghilterra, Belgio e Francia, è l’Asta immobiliare tra privati, ed ha come primo esempio quello della Borsa Immobiliare di Roma che rappresenta un mezzo di vendita alternativo e competitivo alle tradizionali compravendite immobiliari.

L’asta immobiliare fra privati è un sistema consentito, ma che finora non era mai stato utilizzato, in Italia che prevede un sistema di regole, a garanzia di una totale trasparenza e sicurezza, e si sviluppa grazie alla professionalità degli agenti immobiliari accreditati, in grado di consigliare e seguire il venditore nell'istituzione della pratica attraverso una stima analitica e ufficiale del valore di mercato dell'immobile, e al contempo, rilevare ogni vincolo, onere, trascrizione o problematica di cui l'immobile possa essere oggetto.

Le aste immobiliari non si svolgeranno solo nei tribunali, ma anche nella Borsa immobiliare, con l’ausilio di un agente accreditato ed un notaio. Il progetto è partito su ebay, noto portale di aste on line, che da alcune settimana sta testando la possibilità di inserire la categoria “immobili” tra i propri servizi, anche se in questo caso più che una vendita è una vetrina per acquisire contatti.

Attraverso il nuovo sistema è possibile:

  • da parte del venditore, affidarsi ad un team di esperti in grado di effettuare una stima che tenga conto dei listini ufficiale, usufruire di una promozione capillare ed accurata grazie anche alla rete delle Camere di Commercio ed ottenere, quindi, il massimo rendimento dell'immobile in relazione con la tipologia di asta prescelta.
  • da parte dell’acquirente, essere sicuri di una base d'asta equa, sviluppata in relazione al valore di stima dell'immobile, avere la certezza che l'immobile sia libero da vincoli, oneri e trascrizioni pregiudizievoli (o, nel caso, conoscerli nel dettaglio), avere la certezza che l'immobile sia in linea con le attuali normative urbanistiche ed edilizie.
  • ridurre il tempo di attesa media per la vendita di immobili che finora si aggira intorno ai 4/6 mesi, mentre con l’asta privata si arriva alla vendita in un massimo di sei settimane e, dato che ogni vincolo, onere e problematica è già stato rilevato, spesso è possibile arrivare al rogito nel giro di massimo cinque giorni dopo l’asta.
I costi riguardano sia il venditore, che dovrà pagare i diritti di segreteria (250 euro + IVA) e alla conclusione dell’asta il 2% + IVA del prezzo di vendita finale, sia l’acquirente, che dovrà pagare il 2% + IVA del prezzo di acquisto (spese servizio d’asta) e le spese della relazione notarile.

A cura di Gianluca Oreto
© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa