INCARICHI PROFESSIONALI

18/04/2007

10.924 volte
Sulla Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana n. 16 del 13 aprile scorso è stata pubblicata la circolare 30 marzo 2007 dell’Assessorato dei Lavori Pubblici recante “Servizi in economia – Incarichi di studio, progettazione, direzione dei lavori ed accessori e di collaudo di valore inferiore a 20.000 euro. Titolare del potere di affidamento”.
Nella circolare l’Assessore Agata Consoli precisa che con circolare assessoriale 18 settembre 2006 è stato chiartito che il Codice dei contratti di cui al D.Lgs. n. 163/2006 è immediatamente applicabile in Sicilia per ciò che concerne la fornitura di beni, servizi ed appalti di servizi, in virtù del rinvio dinamico alla disciplina statale, operato dal legislatore regionale.

Per quanto concerne, poi, il soggetto deputato al conferimento di incarichi di natura fiduciaria al di sotto dei 20.000 euro, l’Ufficio legislativo e legale della Presidenza della regione ha formulato i necessari chiarimenti che possono essere così riassunti:
  • il comma 11 dell’articolo 125 del decreto legislativo n. 163/2006, seconda parte, dispone che “Per servizi o forniture inferiori a 20.000 euro, è consentito l’affidamento diretto da parte del responsabile del procedimento”;
  • la disposizione sopra richiamata deve essere raccordata con le specifiche disposizioni regionali che individuano l’organo titolare del potere di conferimento degli incarichi di studio, progettazione, direzione dei lavori ed accessori, nonché degli incarichi di collaudo, sempre se di importo inferiore a 20.000 euro;
  • in riferimento a quanto previsto all’articolo 17, comma 2 ed all’articolo 28, comma 4 della legge n. 109/1994, nel testo coordinato con le norme regionali, il soggetto deputato al conferimento agli incarichi è per l’Amministrazione regionale il Presidente della Regione o l’Assessore regionale competente mentre per le altre Amministrazioni od enti, il rispettivo organo esecutivo. La circolare conclude precisando che se gli incarichi di importo inferiore a 20.000 euro, al netto degli oneri accessori, sono inclusi, con provvedimento dell’amministrazione, tra i servizi acquistabili in economia, gli stessi, alla luce della determinazione dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture n. 4 del 29 marzo 2007, potranno essere affidati in via diretta tenendo in considerazione l’albo, ove istituito, di cui alla circolare dell’Assessorato regionale Lavori Pubblici emanata il 22 dicembre e pubblicata sulla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana n. 1 del 5 gennaio 2007.


    A cura di Paolo Oreto
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa