PAOLO STEFANELLI NUOVO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO NAZIONALE INGEGNERI

20/04/2007

1   2.246 volte
Cambio della guardia al Consiglio Nazionale Ingegneri che nella seduta di venerdì 13 aprile ha eletto alla presidenza della Categoria Paolo Stefanelli, 50 anni, di Lecce.

L’ing. Stefanelli succede a Sergio Polese alla guida della compagine reinsediata nei giorni scorsi dal ministero della Giustizia al vertice della Categoria, con un consenso sostanzialmente unanime del Consiglio che lo ha eletto.

Il CNI volta pagina, dunque, puntando decisamente sul nuovo ed intendendo dare così un segnale di cambiamento e dinamicità all’intera Categoria in un momento di eccezionali trasformazioni per la professione di ingegnere che rendono oggi, ancor più che in passato, necessaria l’azione del Consiglio decisa e costante in tutte le sedi.

In tal senso nell’assumere la presidenza l’ing. Stefanelli ha indicato le principali linee di percorso su cui ritiene di incentrare l’azione del suo mandato dichiarando: “Gli ingegneri sono un patrimonio insostituibile della nostra società, strumento essenziale per l’innovazione e la competitività dell’intero sistema Italia. Dobbiamo quindi disporre di un’interlocuzione diretta e continua con il governo e con le istituzioni in genere e sarà nostro compito primario perché ciò avvenga concretamente.
Inoltre – prosegue il neopresidente Stefanelli – avvieremo una fase di dialogo diretto e distretto raccordo con l’intera categoria ed particolare con la base degli ingegneri instaurando una fitta ed articolata rete di comunicazione diretta con tutti gli iscritti all’albo in modo di provocare un coinvolgimento di tutti alle problematiche della categoria -. In altre parole vogliamo che tutti gli ingegneri oltre che informati e partecipi sentano che il Consiglio Nazionale è loro vicino impegnato a tutelare il loro lavoro ed a risolvere i loro problemi professionali.
Altresì – continua l’ing. Stefanelli – ci attiveremo perché i livelli dei saperi degli ingegneri non si abbassino ma restino, come sempre sono stati, elevati. A tal fine intendiamo instaurare un solido ponte di raccordo con il mondo accademico per quanto riguarda la formazione universitaria ed intervenire inoltre con un’azione di coordinamento presso gli Ordini Provinciali per quanto riguarda la formazione permanente
”.

Il CNI ha successivamente provveduto a completare le cariche con la nomina a Vicepresidente vicario dell’ing. Pietro Ernesto De Felice di Napoli e dell’ing. Roberto Brandi di Chieti quale Consigliere Segretario. Sono stati nominati inoltre Vicepresidente aggiunto l’ing. Giovanni Rolando di Imperia e Tesoriere l’ing. Carlo De Vuono di Cosenza.

Per ulteriori informazioni contattare:
Ufficio Comunicazione CNI
tel.06.69767040 fax. 06.69767051
e-mail: rivista@cni-online.it © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

nicola stefanelli
03/01/2016 10:49
Caro Presidente, da un collega suo omonimo, tanti auguri.
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa