IL TELERILEVAMENTO CONTRO L’ABUSIVISMO

16/05/2007

6.115 volte
Prende il via la fase operativa del progetto MISTRALS per il monitoraggio satellitare delle trasformazioni e gli abusi edilizi sul territorio regionale.
A seguito del protocollo d'intesa siglato con l’Assessorato all’Urbanistica della Regione Campania il 5 ottobre 2005, la stazione satellitare MARSEC (Mediterranean Agency for Remote Sensing and Environmental Control) - centro di ricerca promosso e finanziato dalla Provincia di Benevento - rende ora disponibili le osservazioni satellitari per i primi 15 Comuni della Regione Campania (Caivano, Capodrise, Casagiove, Casalnuovo, Casapulla, Caserta, Curti, Macerata Campania, Marcianise, Orta di Atella, Portico di Caserta, Recale, San Marco Evangelista, San Nicola la Strada, San Prisco).

È questo il primo passo di un progetto che entro pochi mesi darà a tutti i Comuni della Campania la possibilità di rilevare le trasformazioni territoriali e gli eventuali abusi edilizi sulla base di osservazioni satellitari aggiornate ogni 3 mesi. Si tratta quindi di uno strumento di grande precisione che sarà direttamente accessibile dai Comuni attraverso un sito Internet collegato al portale regionale.
Le straordinarie potenzialità delle tecnologie satellitari per il contrasto dell’illegalità e il potenziamento della salvaguardia ambientale, in una prospettiva di sviluppo equilibrato e sostenibile del territorio regionale, sono al centro dei 6 progetti sperimentali promossi dall’accordo-quadro tra Regione Campania e Provincia di Benevento, approvato il 9 febbraio 2007 per una spesa complessiva regionale pari a 3 milioni di euro (deliberazione di Giunta Regionale e allegato accordo-quadro pubblicati sul BURC n. 14 del 12 marzo 2007).

Da sempre il problema degli Abusi Edilizi rappresenta per i Comuni del Centro/Sud Italia una criticità assoluta, sia perché non esistono documentazioni utili ed affidabili nel tempo per monitorarne il fenomeno, sia perché le risorse e le professionalità da dedicare alla gestione del problema sono scarse e poco integrate. Gli strumenti sinora utilizzati, in alcuni contesti sperimentali, si sono dimostrati poco utili; infatti la semplice cartografia, indispensabile a molteplici attività istituzionali e produttive, per monitorare tale fenomeno risente di un difetto costituzionale che deriva dalle metodologie fino ad oggi utilizzate per la sua produzione. E’ noto infatti come la cartografia ufficiale sia precisa, ma soffra del disallineamento con la situazione reale a causa del mancato aggiornamento.
D’altro canto le immagini di sorvoli aerei sono costose e nascono ormai vecchie per loro stessa natura: gli aerei infatti volano solo periodicamente, a costi molto alti e con molti vincoli dettati dalle Autorità Aeronautiche.

L’obiettivo del progetto MISTRALS è quello di potenziare con tecnologie e strumenti innovativi, quali l’utilizzo di dati telerilevati da satellite e la loro elaborazione, le attuali procedure di monitoraggio e controllo del fenomeno dell’Abusivismo Edilizio nella Regione Campania.
Il Telerilevamento satellitare offre, infatti, una valida soluzione a questi problemi poiché la periodicità di acquisizione di immagini al suolo è molto frequente. Le immagini del territorio, telerilevate da satellite, possono essere utilizzate, in tal senso, come input per la generazione tempestiva di prodotti aggiornati e coerenti al contesto, in grado, cioè, di colmare il gap temporale fra la necessità di informazioni urgenti e la possibilità di disporre di informazioni ufficiali di riferimento. © Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa