AL VIA LA BATTAGLIA DELLE OFFERTE

03/05/2007

1.698 volte
Il vento di liberalizzazioni che ha investito l’Italia dell’ultimo Governo sta cominciando ad avere i suoi effetti anche all’interno del mercato elettrico, che dal primo luglio di quest’anno consentirà alle famiglie di scegliere il proprio gestore preferito.

In questo senso, la possibile battaglia di offerte, pacchetti promozionali, tariffe multiorarie e stagionali, che si prospetta all’orizzonte è già partita e ha cominciato a sortire i primi effetti nelle strategie di marketing dell’ex monopolista del mercato Enel, che mentre prima si trovava nella condizione di poter divorare il mercato con 23 milioni di famiglie su un totale di 27,4 milioni, adesso si troverà a dover contrastare numerosi concorrenti in quella che sarà una vera e propria battaglia.

L’Enel ha già cominciato la sua personale contesa anticipando i tempi imposti dall’Authority per l’energia che ha reso obbligatoria l’installazione dei contatori digitali per la misurazione micrometrica dei consumi evitando i problemi degli acconti, conguagli, contestazioni e sorprese varie che divorano il tempo e la pazienza dei normali cittadini. Il nuovo contatore consentirà di gestire contemporaneamente i servizi della luce e del gas, permettendo la gestione automatizzata nelle rilevazioni e nel controllo di gestione, anche ad esempio nella rilevazione istantanea di microfughe.

Il prototipo del nuovo contatore è già stato installato nelle case private dei dirigenti Enel che ne tasteranno l’efficacia e l’utilità. In particolare, il direttore della divisione mercato dell’Enel, Francesco Starace ha affermato che: “Se i test daranno esito positivo, come tutto lascia credere, andremo avanti”. Si annunciano anche dei servizi integrati on line che consentiranno all’utente l’interazione con il nuovo contatore, quindi la verifica istantanea del proprio consumo.

I tempi non saranno brevissimi, in quanto si dovrà comunque attendere che la tecnologia implementata dall’Enel con IBM risulti affidabile ai test. Mancano, inoltre, tutte le pratiche gestionali che consentiranno un vero e proprio risparmio alle categorie disagiate, i meccanismi di salvaguardia dei consumatori che si troveranno immersi nella battaglia dei prezzi (come quella della telefonia) ed infine le modalità tecniche di portabilità da un gestore ad un altro. Il primo di luglio è già previsto un primo pacchetto gas-luce dedicato direttamente alle famiglie e di cui Starace assicura liete sorprese, volte in particolare ad assicurarsi la vecchia clientela elettrica e di cui si può solamente ipotizzare, come ad esempio formule stagionali, multiorario, tariffe differenziate…

L’unica speranza è che la battaglia elettrica prenda spunto da quella ancora in corso della telefonia evitando le prese in giro nei confronti del consumatore e che l’Authority sia vigile e pronta ad intervenire in caso di necessità.

A cura di Gianluca Oreto
© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa