PRESTIGIOSA PARTECIPAZIONE DI GEOSEC AL SAGEEP U.S.A.

09/05/2007

1.678 volte
Prestigiosa partecipazione della Geosec di Parma ai lavori del XX Simposio Internazionale sulle applicazioni geofisiche dedicate all'ingegneria, che si è svolto tra l'1 e il 5 aprile 2007 a Denver in Colorado USA.

In occasione del 20th Annual Symposium on the Application of Geophysics to Engineering and Environmental Problems (SAGEEP), dopo una rigorosa selezione tra contributi scientifici provenienti da tutto il mondo, Geosec ha esposto al programma finale di sala la presentazione dei risultati del sistema "See&Shoot" per contrastare i cedimenti differenziali del terreno con iniezione controllata di resine.

Gli Ingegneri Italiani M. Occhi, G. Morelli, A. Occhi, D. Gualerzi e F. Fischanger hanno costituito il gruppo scientifico di ricerca e sviluppo della metodologia presentata.
La metodologia
Il sistema "SEE&SHOOT", protetto da deposito di brevetto Europeo , risolve il problema dei cedimenti del terreno grazie ad un sistema integrato di iniezione resine a controllo geofisico E.R.T. costante in modo sempre meno invasivo, intervenendo secondo logiche mirate "solo dove serve".
L'iniezione di resine chimiche termoplastiche infatti solo recentemente si è affermata come tecnica diffusa per migliorare le caratteristiche chimico fisiche dei terreni superficiali di fondazione.
L'approccio innovativo di queste metodologie, diverso dalle tradizionali tecniche (sottofondazioni, pali, iniezioni di cemento etc.) altrettanto efficaci ma meno conosciute, ha sempre posto all'attenzione dei tecnici di settore la sentita problematica della gestione dei parametri di progettazione, controllo e validazione finale degli interventi.
Il sistema "SEE&SHOOT" individua le anomalie o disomogeneità del terreno (vuoti, presenza d'acqua, discontinuità litologiche), opportunamente definisce iniezioni mirate di speciali resine e attua un conseguente controllo in tempo quasi reale degli effetti indotti dalle iniezioni (spiazzamento di acqua interstiziale, riempimento dei vuoti e cavità) al volume di terreno anomalo, basandosi per principio sui seguenti criteri:
a) Definizione di un sistema in situ di progettazione, controllo degli effetti e validazione finale degli interventi.
b) "Valutazione d'insieme delle problematiche, sostenendo concretamente un'analisi tridimensionale del suolo sotto all'impronta del fabbricato ceduto ottenuta grazie ad una modellazione numerica FEM del parametro resistività e sua variazione nel tempo, sovrapposta poi alle dinamiche strutturali e ai conseguenti dissesti rilevati fuori terra.
c) Ricerca della minima invasività dell'intervento, intesa come insieme di azioni atte ad arrecare il minimo disturbo ai delicati equilibri del sistema terreno/casa, concentrando l'azione risolutiva in modo mirato.

La tecnica "SEE&SHOOT" è stata applicata, tarata e testata con significativo successo, in più di cinquanta siti sul territorio italiano ove fabbricati civili manifestavano palesi cedimenti di tipo differenziale del terreno.

I test scientifici eseguiti hanno comportato una notevole acquisizione di insieme di dati geofisici di indagine pari a circa mezzo milione di misure. Questi dati, confrontati con le dinamiche strutturali fuori terra e le caratteristiche meccaniche dei suoli sottostanti, hanno permesso di tarare ed implementare un sistema integrato che permette di riscontrare gli effetti indotti dalle iniezioni.
Il sistema di misura a controllo attivo con cadenza prestabilita durante l'esecuzione del consolidamento, consente inizialmente al tecnico Geosec sempre presente sul cantiere a sovrintendere ogni singola operazione, di impostare il primo livello di progetto dell'intervento e successivamente di attuare confronti in corso d'opera con le condizioni iniziali e tra diversi stati intermedi, grazie al riscontro concreto degli effetti indotti sul suolo dalle iniezioni già eseguite e le relative variazioni dinamiche in atto. © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa