PRESENTATA DALL’ANCE UN’IDEA PROGETTUALE PER L’EFFICIENZA ENERGETICA

01/08/2007

1.722 volte
Premessa
Il sistema delle costruzioni è chiamato a portare un contributo sostanziale al tema dell’efficienza energetica sia sul fronte del prodotto edilizio che su quello dell’innovazione della filiera.
Il mercato, lato offerta, corre verso innovazioni prestazionali dei singoli componenti e, lato domanda, percepisce un interesse e una crescente attenzione verso edifici con elevate prestazioni energetiche ed ambientali, ma è ancora molto bassa la capacità di scelte consapevoli e di valutazioni effettive sull’offerta.
Ai progettisti e ai costruttori è lasciato il compito di coniugare prescrizioni, prestazioni e sostenibilità economica.
Il settore delle costruzioni è costituito da imprese di medio piccole dimensioni che strutturalmente operano attraverso una articolata e polverizzata filiera di micro-specializzazioni. La complessità dei fattori produttivi richiede crescenti capacità concorrenziali che siano distintive di imprese in grado di interagire e di usare strumenti di interoperabilità per aumentare efficienza ed efficacia nella filiera.
Innovazioni di processo richiedono consistenti investimenti organizzativi e la sperimentazione di strumenti specifici progettati appositamente per questa tipologia di imprese.
L’innovazione del prodotto edilizio è difficile per la natura dello stesso: ogni edificio è un prototipo e la standardizzazione non è fattibile.
Trasformare la ricerca teorica in ricerca applicata al prodotto è oggi operazione molto complessa per l’evidente impossibilità di “tornare indietro se i risultati non sono soddisfacenti”: il laboratorio di ricerca è spesso il cantiere e la messa in opera di un edificio comporta problematicità tipiche ed esclusive di questo settore.

Il 4 luglio u.s. è stata presentata l’idea progettuale “InnovAnce” in risposta alla chiamata di raccolta di idee relativamente al Progetto di Innovazione Industriale sul risparmio Energetico.
Le idee progettuali verranno utilizzate dal Responsabile di Progetto, Ing. Pasquale Pistorio, per definire e sviluppare il successivo bando di partecipazione.

Descrizione sintetica dell’idea
Creare un sistema integrato, interoperabile, aggiornabile, che metta in rete tutti gli attori della filiera per ottimizzare ogni fase del processo costruttivo: progettazione, produzione componenti, realizzazione, uso e manutenzione edificio. Per ogni fase si classificano e codificano in banche dati procedure e prodotti, su schemi prestazionali condivisi e trasparenti, per ottimizzare, anche attraverso azioni di feed-back, le prestazioni energetiche del prodotto “edificio” e dell’intero processo.

Obiettivi, fasi, tempi e luoghi
Obiettivi: mettere in rete tutti gli attori della filiera, individuando, esplicitando e rendendo fruibili per ogni fase le conoscenze più avanzate, le tecnologie più idonee, per favorire la crescita ed il trasferimento di conoscenza e capacità di innovazione, per una filiera e relativi distretti reali e virtuali energeticamente più efficiente in ogni fase del processo edilizio.

Fasi:
a. sviluppo di un sistema che classifichi e codifichi in modo univoco i singoli prodotti/processi; b. elaborazione informazioni e strumenti per la creazione di una banca dati di sistema; c. costruzione di un metodo di interoperabilità dei software del processo per simulare in fase di progettazione gli effetti delle scelte sul prodotto finito; d. test del metodo con progetti di accompagnamento delle imprese alla sperimentazione, in cantieri reali, veri e propri laboratori di innovazione, sperimentazione e feed-back per l`intero processo.

Luoghi: tutte le regioni italiane

Tempi: a=0-12; b=0-18; c=0-18; d=18-48 mesi

Punti di forza dell’idea

Superamento della frammentazione e polverizzazione della filiera. La banca dati, infatti, può rappresentare un punto di riferimento per la conoscenza delle innovazioni e delle soluzioni sviluppate dal mercato, e consentire a tutte le imprese della filiera di accedere ad un patrimonio informativo oggi essenzialmente lasciato alla capacità commerciale delle singole imprese di produzione.

Stimolare il processo di industrializzazione del processo/prodotto edilizio (edificio). L’esplosione della questione ``efficienza energetica`` ha generato una confusione tecnologica che può essere risolta solo attraverso strumenti qualitativi che consentano di simulare in fase di progettazione gli effetti prestazionali delle diverse scelte e combinazioni di tecnologie.

Soggetti
Il soggetto proponente è il Consorzio ANCENERGIA, un consorzio di imprese del settore delle costruzioni, promosso all’interno del sistema ANCE, aperto a tutte le imprese, costituito per favorire lo sviluppo di azioni innovative nel settore dell’efficienza energetica.
Il progetto sarà sviluppato attraverso la collaborazione di soggetti partner:
  • ANCE Associazione Nazionale Costruttori Edili
  • ISPREDIL Istituto promozionale per l’edilizia S.p.A.
  • ISTEDIL Istituto Sperimentale per l’Edilizia S.p.A.
  • ENEA Ente per le Nuove tecnologie, l’Energia e l’Ambiente
  • ITC – CNR Istituto per le Tecnologie della Costruzione - Consiglio Nazionale delle Ricerche
  • UNI Ente Nazionale Italiano di Unificazione
  • UNI-CTI Comitato Termotecnico Italiano - Energia e Ambiente
  • ANDIL Assolaterizi Associazione Nazionale degli Industriali del Laterizio
  • ASSISTAL Associazione Nazionale Costruttori di Impianti
  • Federlegno-Arredo
  • UNCSSAL Unione Nazionale Costruttori Serramenti Alluminio Leghe
  • Politecnico di Milano - Dipartimento BEST Building Environment Science and Technology
  • Politecnico di Torino
  • ITACA Istituto per l’innovazione e trasparenza degli appalti e compatibilità ambientale
Fonte: www.ance.it © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa