A NAPOLI UN NUOVO VOLTO PER LA STAZIONE DI MERGELLINA

25/09/2007

3.635 volte
Due anni di lavori e 2,3 milioni di euro di investimento per dare un nuovo volto alla storica stazione di Mergellina, a Napoli. Alla presenza del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il Gruppo Ferrovie dello Stato ha restituito ai napoletani e ai turisti uno degli edifici monumentali più prestigiosi della città, in stile umbertino, inaugurato nel 1927.
L'intervento di restyling della stazione di Mergellina, che ha riguardato circa 8.100 metri quadrati, è stato realizzato da Centostazioni, società del Gruppo Fs impegnata nella riqualificazione e nella gestione di 103 stazioni italiane, e co-finanziato da Rete ferroviaria italiana. I lavori hanno interessato il piano terra, l'ammezzato, il piano del ferro e le facciate esterne, puntando prevalentemente a conservare le caratteristiche architettoniche dell'edificio.

Sull'ampio frontone semicircolare della facciata centrale sono state ricostruite le figure umane che incorniciano l'orologio storico, protetti i due ingressi monumentali con una pensilina a sbalzo, e inseriti dei lucernari. Il meccanismo dell'orologio è stato sostituito, ripristinandone il funzionamento
Un trattamento speciale e diversificato è stato invece dedicato agli stucchi architettonici ed artistici. Gli atri arrivi e partenze, dove sono collocati i principali servizi della stazione, sono stati recuperati. In questi spazi, comunicanti tra loro, si è proceduto a rifare gli intonaci e ad effettuare la tinteggiatura delle pareti. Sono inoltre stati restaurati gli stucchi intagliati, attraverso un'opera di ripulitura, consolidamento e integrazione delle parti mancanti, mentre i pavimenti storici in marmo hanno subito un intervento di sostituzione delle lastre deteriorate, oltre che di lucidatura ed integrazione plastica delle altre. I lavori hanno interessato anche la Saletta presidenziale, la sala di rappresentanza della stazione di Mergellina, che negli anni ha ospitato personaggi illustri in visita a Napoli, ma che risulta sconosciuta alla maggior parte dei cittadini.

Nella sala, che conserva ancora il mobilio originale e un lampadario in vetro di Murano, è stata effettuata la completa ripulitura delle superfici e degli arredi storici, la lucidatura dei pavimenti in marmo e la messa a norma dell'impianto elettrico.
La manutenzione delle strutture, la predisposizione di un nuovo sistema di illuminazione di tipo museale, il rifacimento dei servizi igienici pubblici, il recupero dei sottopassi e l'inserimento di nuove attività commerciali e servizi sono gli ulteriori aspetti del restyling.
Verrà infine offerta ai 6,2 milioni di persone che ogni anno frequentano la stazione di Mergellina, la possibilità di assistere a manifestazioni ed eventi culturali organizzati in collaborazione con le istituzioni.

Fonte: www.demaniore.com © Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa