ELIMINAZIONE DEGLI ARBITRATI NEI LAVORI PUBBLICI

11/09/2007

2.683 volte
Il CIPE ha approvato nella seduta dello scorso 20 luglio i contratti di programma per il 2007-2011 con l'Anas e con Rfi.
Novità dei contratti che legano il Ministero alle due società di gestione strade e ferrovie è stata l'introduzione di un comma con cui Anas e Rfi si impegnerebbero a non prevedere la clausola arbitrale nei propri contratti.

Il Ministro Antonio Di Pietro ha affermato che dopo Anas e Rfi (le due principali stazione appaltanti italiane) l'obiettivo è quello di eliminare del tutto la possibilità di ricorrere agli arbitrati negli appalti pubblici, pertanto sempre Di Pietro ha ipotizzato una possibile norma che vieti alle P.A. l'introduzione nei Contratti d'appalto il ricorso all'arbitrato.

Da stime effettuate dall'Autorità l'eliminazione degli arbitrati renderebbe disponibile una cifra pari a 250 milioni di euro.

© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa