UN MILIARDO DI EURO AL SUD PER INFRASTRUTTURE E AMBIENTE

05/10/2007

2.015 volte
Addio al “Ponte”, i fondi pubblici che destinati al ponte sullo stretto (un miliardo di euro) saranno impiegati per la realizzazione di opere infrastrutturali in Sicilia e Calabria.
La notizia s’è appresa al termine dell’incontro avvenuto ieri a Roma tra il presidente del consiglio Romano Prodi, il ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro e i presidenti delle regioni Sicilia e Calabria sul problema delle infrastrutture nel sud. La decisione emersa è quella di dirottare le risorse precedentemente destinate al progetto per il Ponte Calabro-Siculo per realizzare infrastrutture al sud e rafforzare i collegamenti dell’Isola col Continente.

In particolare il miliardo di euro verrà suddiviso in:
  • 900 milioni di euro per la viabilità
    • in Sicilia, alcuni progetti per le aree metropolitane di Catania, Messina e Palermo;
    • il completamento della superstrada coofinanziata Agrigento-Caltanissetta;
    • in Calabria la superstrada Jonica (lotti funzionanti e progettazione) ;
    • il sistema viario ed attracchi di Villa San Giovanni.
  • 100 milioni di euro per interventi di tutela dell’ambiente
A renderlo noto un comunicato della Presidenza del Consiglio al termine della riunione a Palazzo Chigi indetta dal premier, Romano Prodi, per cercare di stabilire le priorità e le scelte su come destinare verso nuovi progetti i fondi.
L'incontro - si legge nella nota – “ha permesso di definire concretamente l'adozione dei progetti infrastrutturali che permetteranno alle due regioni di veder sviluppare le reti di mobilità e di servizio”.
Verrà inoltre “garantito lo stanziamento necessario ad avviare le opere infrastrutturali riguardanti le strade provinciali delle due regioni interessate”.
Alla riunione odierna - si legge nella nota ANSA - hanno partecipato, tra gli altri, i ministri delle Infrastrutture, Antonio Di Pietro, dei Trasporti Alessandro Bianchi, il viceministro allo Sviluppo economico con delega per il mezzogiorno, Sergio D'Antoni, i presidenti della Regione Sicilia, Salvatore Cuffaro, e della Calabria, Agazio Foriero.

A cura di Salvo Sbacchis
© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa