NUOVO SCHEMA DI CONVENZIONE

15/11/2007

4.302 volte
Sulla Gazzetta ufficiale n. 264 del 13 novembre è stato pubblicato il Decreto dell’Agenzia del Territorio 6 novembre 2007 recante “Accesso al sistema telematico dell'Agenzia del territorio per la consultazione delle banche dati ipotecaria e catastale - Nuovo schema di convenzione.”.
Al decreto, costituito da due articoli, è allegato lo schema di convenzione per l’accesso al sistema telematico dell’Agenzia del territorio per la consultazione delle banche dati ipotecaria e catastale.

Il nuovo decreto nasce in considerazione del fatto che l’Agenzia delle entrate ha ritenuto necessario modificare il testo della convenzione di cui all'allegato B del decreto del direttore dell'Agenzia del territorio 4 maggio 2007, nell'ottica di implementare la gestione unitaria, in modalità informatizzata, di tutti i rapporti convenzionali.
Ricordiamo che il decreto del direttore dell'Agenzia del territorio 4 maggio 2007, recante disposizioni per l'accesso al sistema telematico dell'Agenzia del territorio per la consultazione delle banche dati ipotecaria e catastale e, in particolare, l'art. 5 che stabilisce che dal 1° gennaio 2008 l'accesso telematico alle banche dati ipotecaria e catastale su base convenzionale è consentito dall'Agenzia del territorio, su istanza di parte, mediante la stipulazione di apposita convenzione.

Nel nuovo schema di convenzione allegato al decreto 6 novembre 2007, viene precisato quanto segue:
  • l’attivazione del servizio è subordinata al versamento una tantum, a titolo di rimborso delle spese amministrative connesse alla convenzione, dell’importo di Euro 200,00;
  • contestualmente all’attivazione del servizio ed entro il 31 gennaio di ciascun anno successivo, l’Utente è inoltre tenuto a corrispondere, per ogni password resa disponibile all’Utente nell’anno solare, l’importo di Euro 30,00 a titolo di contributo annuale per le spese sostenute per l’implementazione e la gestione dei sistemi informatici;
  • la convenzione ha durata triennale, con tacito rinnovo alla scadenza, salvo disdetta da comunicarsi con lettera raccomandata con avviso di ricevimento entro 60 giorni dalla scadenza.
A cura di Paolo Oreto
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa