CENTRALE APPALTI UNICA

06/12/2007

2.774 volte
Tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre si è svolta a Torino, nelle sedi del Lingotto Fiere, la seconda edizione di ‘Infrastructura’ la fiera biennale internazionale dedicata alle infrastrutture in cui si è parlato di grandi opere pubbliche di tutto il mondo, ovvero dall’Italia al Cile, dalla Svezia alla Francia comprese la metropolitana di Torino, il viadotto di Millau, la valle del Tarn.
Il comitato di Infrastructura, presieduto da Mario Virano, che è anche Commissario governativo della Torino-Lione, ha organizzato una “Galleria dei bei progetti e delle buone pratiche” attraverso la quale farà conoscere al grande pubblico una serie di esempi europei di opere pubbliche reputate di successo come la stazione alpina di Sedrun in Svizzera, il ponte dell’Oresund tra Danimarca e Svezia oltre che il già nominato viadotto di Maillau in Francia. Secondo il presidente Virano, i dibattiti ed i convegni che scaturiranno tra i committenti, i progettisti, i realizzatori e gli utilizzatori serviranno a trasmettere “che la qualità del prodotto è fondamentale per creare il giusto livello di accettazione di una grande infrastruttura da parte della popolazione locale e che una grande infrastruttura rappresenta un valore aggiunto e non un’insidia per il territorio che la accoglie”. La galleria presenterà, inoltre, i vari processi decisionali, l’iter procedurale, le tempistiche, i costi e le modalità di realizzazione di un progetto al fine di facilitare l’accettazione sociale.

Nell’ambito di Infrastructura verrà, inoltre, presentato ufficialmente la nuova società di committenza della regione Piemonte, ovvero la Scr Spa, una stazione appaltante a tutti gi effetti, partecipata al 100% dalla regione Piemonte, il cui compito sarà quello di mettere a frutto le esperienze scaturite dall’Agenzia Torino 2006, quella che ha realizzato le opere per le Olimpiadi invernali torinesi.
Il presidente della giunta regionale, Mercedes Presso, ha, infatti, sottolineato che nonostante la normativa non sia mutata è stato possibile realizzare in breve tempo e con ottimi risultati le grandi opere di cui aveva bisogno la collettività.
Lo scopo di Scr Spa è, quindi, quello di razionalizzare la spesa pubblica e ottimizzare le procedure di scelta degli appaltatori soprattutto “nei settori delle grandi infrastrutture, dei trasporti, dell’edilizia sanitaria e dell’edilizia residenziale in stretto raccordo con le Aziende territoriali per la casa” come ha specificato l’assessore ai trasporti del Piemonte, Daniele Borioli.
L’assessore ha, infine, aggiunto, che la società possiede già un suo statuto e che è in corso la scelta dei componenti degli organi societari, tant’è che dovrebbe essere operativa tra la fine del 2007 e l’inizio del 2008, specificando poi che non si esclude la possibilità che all’interno della stessa possano entrare altri enti locali piemontesi.

A cura di Paola Bivona
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa