PORTICI (NA): RIQUALIFICAZIONE DI PIAZZA SAN CIRO

04/01/2008

6.053 volte
Il concorso è articolato in due fasi:
  • Prima fase: CONCORSO DI IDEE in forma anonima in cui viene richiesta ai concorrenti la redazione di idea progetto. Attraverso la prima fase verranno selezionate i concorrenti autori delle cinque migliori proposte progettuali, che saranno ammessi a partecipare alla fase successiva; I concorrenti dovranno affrontare nella prima fase i seguenti temi:
    • 1. Disegno complessivo della Piazza, individuando zone pedonalizzate e i relativi flussi di circolazione veicolari alternativi con l’individuazione tipologica di un parcheggio interrato conformemente alla prescrizione del P.R.G. - sono ammesse soluzioni che prevedono percorsi veicolari in parte interrati;
    • 2. Sistemazione dell’intera piazza in modo da privilegiare la viabilità pedonale dell’area soprastante il parcheggio interrato, antistante la Chiesa di San Ciro e palazzo Andreassi e antistante l’emiciclo in corrispondenza di Corso Umberto.
  • Seconda fase: CONCORSO DI PROGETTAZIONE IN FORMA PALESE avente ad oggetto la redazione del progetto preliminare corrispondente alle idee selezionate alla fine della prima fase e relativo a:
    • a) Approfondimento del disegno complessivo della Piazza;
    • b) Approfondimento della Sistemazione pedonale dell’area soprastante il parcheggio interrato, antistante la Chiesa di san Ciro e palazzo Andreassi e antistante l’emiciclo in corrispondenza di Corso Umberto;
L’amministrazione si riserva, compatibilmente con le disponibilità di bilancio, di conferire al vincitore del concorso l’incarico per la progettazione definitiva ed esecutiva degli interventi che risultino utilmente inseriti nella programmazione delle opere pubbliche, a condizione che lo stesso sia in possesso dei requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi previsti dall’art. 66 del DPR 554/99, stabiliti nella misura minima.

Elaborati di progetto richiesti
  • A) 3 tavole formato A1, redatte con tecnica grafica libera, contenenti tutti gli elementi progettuali, a scelta del concorrente, finalizzati alla migliore valutazione dell’idea progettuale presentata, che riportino:
  • Planimetria generale che illustri l’inserimento del progetto nel contesto e le soluzioni proposte
  • Schemi grafici (piante, prospetti e sezioni) in scala idonea a garantire una chiara leggibilità degli elaborati
  • Prospettive, assonometrie e qualsiasi rappresentazione con tecnica grafica libera, idonea ad illustrare e a consentire la migliore valutazione delle proposta progettuale presentata.
A titolo esemplificativo, senza alcuna interferenza sulla libertà di scelta dei concorrenti, la prima tavola riporterà una planimetria generale con il progetto complessivo le altre due tavole illustreranno i temi scelti per gli spunti tematici approfonditi.
La planimetria e le piante, profili, sezioni dovranno essere disegnati in scala e dovranno altresì riportare una scala metrica di riferimento per consentire riproduzioni in formato ridotto.
E’ fatta salva la facoltà di riportare sulla tavole esplosi, schizzi, dettagli ritenuti opportuni dal concorrente più idonei per illustrare con efficacia la proposta progettuale.
Le tavole, realizzate nel formato prescritto, dovranno essere montate su pannelli rigidi leggeri e fornite anche su supporto magnetico in formato DWG o DXF (quest’ultimo da inserire nella busta contenente la documentazione amministrativa).
  • B) Una relazione illustrativa contenuta in un massimo di 15 cartelle formato A3 orizzontale, in bianco e nero o a colori, che potrà essere corredata di immagini e schemi grafici, viste, dettagli in scala libera, esemplificativi degli interventi proposti e illustrerà i criteri guida delle scelte progettuali
Attribuzione premi
Il premio assegnato al vincitore finale, così come previsto dalle norme vigenti, è pari al 60 % del costo dei servizi presunti per la redazione del progetto preliminare oggetto della seconda fase del concorso, per un importo in ogni caso non inferiore ad € 18.000,00.

Ente banditore
Comune di Portici
Assessorato Urbanistica & Lavori Pubblici

Responsabile del Procedimento
arch. Gaetano Improta

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa