REPORT DELL’ANCE DAL 2003 AL 2007

27/02/2008

2.700 volte
In Italia negli ultimi anni i bandi di gara per opere pubbliche hanno subito una netta riduzione.
Complessivamente dal 2003 al 2007 l’importo dei lavori posti in gara è diminuito del 15,1% in termini nominali pari al 26,4% in termini reali. Il numero dei bandi, nello stesso periodo, ha subito una flessione del 26,9%.
Nel 2007 il valore delle gare è aumentato del 2,8% in termini nominali, che corrisponde ad una riduzione dello 0,2% a prezzi costanti.
Nell’ultimo mese dell’anno 2007 si segnala la ripresa dell’attività di pubblicazione delle gare da parte dell’Anas, dopo l’approvazione definitiva del Contratto di programma della Corte dei Conti (17 dicembre 2007).
Nel 2007 aumentano in modo sensibile i bandi di taglio medio. Crescono, rispetto al 2006, le gare per lavori di importo compreso tra 18 e 50 milioni di euro (+25% in valore) e quelle tra 50 e 75 milioni di euro (+32,5% in valore). In aumento anche i bandi di importo tra 75 e 100 milioni di euro (+83,8% in valore).
Continua, invece, la flessione delle gare relative a lavori di piccolo taglio (-6,1% in valore).
Diminuisce, inoltre, il valore dei bandi di importo superiore ai 100 milioni di euro (-14,2% in valore), pur in presenza di un maggior numero di gare.

La riduzione dei bandi degli ultimi anni si inserisce in un contesto di forte cambiamento strutturale della domanda pubblica.
Se alla fine degli anni ‘90 i lavori di taglio superiore ai 100 milioni di euro rappresentavano una quota modesta del valore delle opere poste in gara, negli anni 2003-2006 si collocano intorno al 20%. Nel 2007 il valore dei bandi che supera tale soglia rappresenta circa il 18% dell’importo totale degli appalti pubblici.
I lavori fino a 15 milioni di euro negli ultimi cinque anni si attestano intorno ad una quota pari al 60% del valore dei bandi posti in gara continuando a rappresentare la quota preponderante del mercato.
La quota dei lavori di importo compreso tra i 15 ed i 100 milioni di euro, pari a circa il 18% negli anni 2003-2005, si è ridotta di alcuni punti percentuali nel 2006. Nel 2007 si colloca al 19,4% del valore dei bandi posti in gara.

Fonte: www.ance.it
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa