AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL TELERISCALDAMENTO SOLO PER GLI UTENTI UTILIZZATORI

10/03/2008

6.164 volte
Con la circolare 17/E dello scorso 7 Marzo l’Agenzia delle Entrate è intervenuta in merito alle agevolazioni fiscali previste dall’articolo 8, comma 10, lettera f), della legge 23 dicembre 1998, n. 448 che prevede per la gestione di reti di teleriscaldamento alimentato con biomassa nei comuni situati in specifiche zone climatiche, la concessione di un’agevolazione fiscale con credito d’imposta pari a lire 20 per ogni chilowattora (Kwh) di calore fornito, da traslare sul prezzo di cessione all’utente finale, con decorrenza dall’1 gennaio 1999.

L’agevolazione, inizialmente prevista per il periodo dal 3 ottobre 2000 al 31 dicembre 2001, prevedeva un credito d’imposta di 30 lire per ogni chilowattora di calore fornito. La legge Finanziaria 2008 ha prorogato l’agevolazione a tutto il 2008 e, come indicato dalla circolare n. 95/E del 31 ottobre 2001 l’agevolazione prevede che il gestore dell’impianto o della rete di teleriscaldamento trasferisca l’agevolazione sul prezzo di cessione dell’energia all’utente finale, che è il vero destinatario del vantaggio economico connesso all’agevolazione, beneficiando di un credito d’imposta.

La circolare 17/E dell’Agenzia delle Entrate ha sottolineato il termine utente finale, ritenendo che l’agevolazione spetti solo al soggetto destinatario dell’ultima transazione, con la quale l’energia è destinata al consumo. Il fornitore che effettua l’ultima transazione a favore dell’utente finale applicherà l’agevolazione beneficiando del credito d’imposta. Mentre, sono escluse dall’agevolazione le precedenti transazioni o passaggi di proprietà dell’energia, come ad esempio quelle tra il produttore di energia ed altri soggetti intermediari che ne curano la distribuzione. In tali casi il gestore della rete di distribuzione applicherà l’agevolazione ai propri utenti finali, ed usufruirà del credito d’imposta.


© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa