QUALITÀ ENERGETICA DEGLI EDIFICI: PRESCRIZIONI, STRUMENTI DI VALUTAZIONE, SOLUZIONI TECNOLOGICHE

05/03/2008

3.146 volte
Si terrà a Mantova il prossimo 26 marzo, il seminario di studio organizzato da Edicom Edizioni con il patrocinio dell'Ordine degli Architetti P.P.C., l'Ordine degli Ingegneri ed il Collegio dei Geometri della provincia di Mantova dal titolo Qualità energetica degli edifici prescrizioni, strumenti di valutazione, soluzioni tecnologiche.

Presentazione:
La qualità energetica degli edifici è ormai un obbligo dettato non solo dalle normative ma anche dalla necessità di ridurre l'impatto ambientale e i costi di gestione del costruito.
Ai requisiti energetici obbligatori introdotti dal D.Lgs. 192/2005 e dal successivo D.Lgs. 311/2006 si sono aggiunte le prescrizioni emanate da numerosi enti locali (Regioni, Province, Comuni) e gli incentivi previsti per gli interventi di riqualificazione energetica.
In questo quadro, la valutazione del comportamento energetico degli edifici è indispensabile sia nel caso di nuova costruzione sia negli interventi di riqualificazione.
Numerosi sono ormai gli strumenti disponibili, più o meno complessi, per la valutazione del fabbisogno energetico e lo scenario è in continua evoluzione.
La riduzione della trasmittanza termica dell'involucro edilizio, abbinata a soluzioni impiantistiche tecnologicamente innovative, è comunque la strada principale per una migliore qualità ambientale e tecnologica dell'edificio, in grado di garantire ridotti consumi energetici e un innalzamento del livello di comfort indoor.
Altrettanto importante è il rispetto del DPCM 5/12/97 (requisiti acustici passivi degli edifici) e l'attenzione ai nuovi decreti antincendio che impongono al professionista pesantissime responsabilità.
Di conseguenza il sistema involucro, all'interno di un approccio integrato che tenga conto di tutti gli aspetti, compresi quelli formali, strutturali e impiantistici, deve essere progettato in modo unitario, con soluzioni che garantiscano nel tempo i requisiti prestazionali.

La partecipazione all'incontro è GRATUITA ed è riservata a coloro che si iscriveranno entro lunedì 24 marzo © Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa