AGGIORNAMENTO DELLA PROCEDURA PREGEO 9

18/04/2008

5.493 volte
L’Agenzia del Territorio con la circolare n. 3/2008 prot. 28606 del 14 aprile scorso è intervenuta definitivamente sul problema della redazione e sottoscrizione degli atti di aggiornamento catastale ad opera degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati.
La circolare chiude una vicenda aperta da oltre dieci anni e già oggetto di un ulteriore, ma poco chiaro, precedente intervento del legislatore; la parola fine è stata apposta dall’emanazione dal comma 7-ter dell’articolo 26 del decreto-legge 31 dicembre 2007 convertito dalla legge 38 febbraio 2008, n. 31 in cui viene precisato che “Il comma 96 dell'articolo 145 della legge 23 dicembre 2000, n. 388, si interpreta nel senso che gli atti ivi indicati possono essere redatti e sottoscritti anche dai soggetti in possesso del titolo di cui alla legge 6 giugno 1986, n. 251, e successive modificazioni”.

Ricordiamo che il problema nasce, appunto, dalle disposizioni riportate comma 96 dell’art. 145 della legge 23 dicembre 2000, n. 388, in cui veniva precisato che “Gli atti di aggiornamento geometrico di cui all'articolo 8 della legge 1° ottobre 1969, n. 679, ed agli articoli 5 e 7 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 650, e le denunce di variazione di cui all'articolo 27 del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, resi dai soggetti di cui all'articolo 1, comma 7, del decreto-legge 27 aprile 1990, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 giugno 1990, n. 165, sono redatti conformemente alle disposizioni di cui al decreto 19 aprile 1994, n. 701 del Ministro delle finanze.”

Con la circolare n. 3/2008 l’Agenzia del Territorio ha comunicato che per consentire la presentazione in catasto degli atti di aggiornamento geometrico da parte degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati è stato necessario adeguare la procedura Pregeo.
Sul sito internet dell’Agenzia è disponibile il Service Pack n. 5 della versione 9.00 della procedura Pregeo (aggiornamento del 20/03/2008) opportunamente adeguata per recepire la qualifica professionale in esame e per gestire le sedi degli Ordini e Collegi professionali con circoscrizione diversa da quella provinciale.
In estrema sintesi, le modifiche apportate alla procedura consentono di selezionare nella riga di tipo 0 del libretto delle misure:
  • fra le categorie professionali abilitate, anche quella degli “Agrotecnici”;
  • fra le sedi degli Ordini e Collegi professionali, anche quelle non coincidenti con l’ambito provinciale.
In relazione alla natura dell’adeguamento apportato al software, la precedentemente versione della procedura Pregeo può continuare ad essere utilizzata dalle altre categorie di tecnici abilitati alla predisposizione di atti di aggiornamento geometrico.

Il Presidente del Collegio Nazionale Roberto Orlandi, nell’esprimere soddisfazione, ha dichiarato: “Questo ulteriore risultato ottenuto, rafforza e chiarisce in maniera definitiva le competenze dei liberi professionisti Agrotecnici e Agrotecnici laureati iscritti all’Albo e consegna loro la tranquillità di potere operare, con piena certezza del diritto, nel settore catastale in particolare in un momento, come quello attuale, in cui si deve provvedere all’accatastamento all’urbano di decine di migliaia di ex-fabbricati rurali, circostanza questa che rappresenta una importante e qualificata occasione di lavoro professionale, a cui gli Agrotecnici, ed in particolare i più giovani iscritti, potranno accedere”.

A cura di Paola Bivona
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa