INVESTIMENTO DI 120 MILIONI DI EURO TRA REGIONE, COMUNE, PROVINCIA E MINISTERO DEI BENI CULTURALI

04/04/2008

2.427 volte
E’ stato firmato il 2 aprile a palazzo S. Lucia un protocollo di intesa per l’avvio del programma integrato urbano della città di Caserta.

L’obiettivo principale del programma è il recupero e la riqualificazione dell’area ex Macrico, a ridosso del centro storico. Altri interventi in programma riguardano la riqualificazione del percorso dal Parco della Reggia al borgo di San Leucio, e del Bosco di San Silvestro.

L’intero progetto prevede un investimento complessivo pari a 120 milioni di euro, di cui 75 della Regione Campania, 30 del Ministero dei Beni Culturali e gli altri messi a disposizione dalla Provincia e dal Comune di Caserta. I 75 milioni previsti dalla Regione Campania sono così suddivisi: 44 milioni e mezzo per il programma integrato urbano, e gli altri come cofinanziamento per gli interventi legati al 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

Il programma di rigenerazione dell’area ex Macrico prevede la realizzazione di:
  • 1. un Orto Botanico al servizio dell’Università Federico II;
  • 2. strutture sportive e per il tempo libero;
  • 3. un polo dedicato alle nuove tecnologie;
  • 4. un plesso polifunzionale per attività mussali e congressuali.
Il protocollo è stato firmato dal presidente della Regione Campania, dal presidente della Provincia di Caserta e dal sindaco di Caserta. Erano presenti altresì l’assessore regionale alle Politiche del Territorio e il vicesindaco di Caserta.

“Con questo accordo – ha sottolineato il presidente della Regione Campania – diamo vita ad un intervento che potrà offrire grandi occasioni di sviluppo e contribuire a migliorare la qualità della vita della città di Caserta.

“Si tratta di un intervento che è il frutto di una scelta strategica fatta dalla Regione. Vogliamo infatti imprimere una svolta nello sviluppo dei centri medi della Campania, concentrando su essi una parte importante delle risorse previste nella programmazione dei fondi europei 2007 – 2013. Il rafforzamento del tessuto civile e produttivo delle 20 città medio-grandi con oltre 50 mila abitanti è una priorità su cui si sta concentrando il lavoro della nuova Giunta regionale”, ha concluso il presidente della Regione Campania.

“Sono sicuro – ha aggiunto il presidente della Provincia di Caserta - che, dopo gli interventi previsti, Caserta diventerà uno straordinario attrattore turistico e culturale. Questo risultato è il frutto di un grande lavoro congiunto di tutte le istituzioni, nazionali e locali, impegnate nel progetto”.

“Parte da Caserta – ha sottolineato il sindaco - un nuovo metodo, basato sulla collaborazione tra soggetti politici diversi, grazie al quale si potranno raggiungere, anche in futuro, altri importanti obiettivi. E’ il segno che la filiera istituzionale ha saputo costruire un innovativo programma, che ci ha consentito in un anno soltanto di raggiungere un rilevante risultato”.

L’accordo firmato oggi segue quello siglato nelle scorse settimane per le città di Napoli, Castellammare di Stabia e Cava dei Tirreni.

a cura di www.regione.campania.it
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa