ABOLIZIONE TRACCIABILITA’ DEI PAGAMENTI, PIANO CASA, ENERGIA NUCLEARE

19/06/2008

13.164 volte
Il Consiglio dei Ministri nella seduta di ieri 18 giugno ha approvato, su proposta dei Ministri dell’economia e delle finanze, Giulio Tremonti, dello sviluppo economico, Claudio Scajola, per la pubblica amministrazione e l’innovazione, Renato Brunetta, e del lavoro, salute e politiche sociali, Maurizio Sacconi, una manovra, articolata su un decreto-legge ed un disegno di legge, per il varo di disposizioni complessivamente volte a promuovere lo sviluppo, a restituire potere d’acquisto ai cittadini, a razionalizzare l’efficienza e l’economicità dell’organizzazione amministrativa, a perseguire obiettivi di perequazione tributaria ed a semplificare procedimenti che incidono su questi aspetti.
Gli obiettivi delle norme in materia di lavoro sono:
  • incoraggiare la maggiore propensione delle imprese ad assumere attraverso la de-regolazione della gestione dei rapporti di lavoro;
  • promuovere una più agevole regolarizzazione di tutti quei rapporti di lavoro che oggi sono quasi sempre irregolari;
  • superare ogni limite alla piena cumulabilità dei redditi da lavoro e da pensione.
Riportiamo, qui si seguito, alcuni punti della manovra che potrà essere esaminata nel sul complesso nel documento allegato.

Emergenza abitativa e Piano Casa
Sarà creato un fondo presso il ministero delle Infrastrutture per “un piano nazionale per l'emergenza abitativa”, dove confluiranno i 550 milioni di euro stanziati dal Governo Prodi. Il piano da realizzare nel rispetto dei criteri di efficienza energetica e riduzione delle emissioni inquinanti, è rivolto prioritariamente a prima casa per giovani coppie a basso reddito, per soggetti sottoposti a procedure esecutive di rilascio, per immigrati regolari. Previsto il concorso di capitali privati. L'acquisto dell'alloggio da parte dei nuclei familiari, poi, dovrà avvenire in regime di comunione legale. Sì anche un piano di edilizia residenziale sociale per abbattere il disagio abitativo, con lo scopo di ridurre il disagio abitativo e promuovere l'housing sociale.

Contanti e assegni
Torna il tetto di 12.500 euro per i trasferimenti in contante e per gli assegni non trasferibili.
Indietro tutta, dunque, per la norma che aveva rivoluzionato l'uso di assegni e contanti scattata il 30 aprile, che aveva abbassato questa soglia a 5mila euro.

Tracciabilità dei compensi professionali
Vengono cancellate le norme sulla tracciabilità dei pagamenti con eliminazione della norma che prevedeva il pagamento di un compenso solo con assegni non trasferibili o bonifici o altre modalità di pagamento bancario o postale, o mediante sistemi di pagamento elettronico, salvo per importi unitari inferiori a 100 euro. Ricordiamo che la norma che sarà eliminata prevedeva, per la tracciabilità, sino al 30 giugno 2007 un limite di 1.000 euro. Dall’1 luglio 2007 al 30 giugno 2008 il limite era passato a 500 euro e dal prossimo luglio l’importo sarebbe sceso a 100 euro.

Banca del Mezzogiorno
E’ prevista la costituzione della società per azioni “Banca del Mezzogiorno”. Un decreto del Tesoro, entro 4 mesi dall'entrata in vigore delle norme, nominerà il comitato promotore, disciplinerà i criteri per lo statuto e le modalità di composizione dell'azionariato “in maggioranza privato e aperto all'azionariato popolare diffuso”. L'apporto al capitale da parte dello Stato è di 5 milioni, da restituire entro 5 anni.

Energia ed energia nucleare
Entro il 30 giugno del 2009 dovrà essere definita una strategia energetica nazionale che avrà come obiettivi la diversificazione delle fonti di energia, il miglioramento della competitività del sistema energetico nazionale, la promozione di fonti rinnovabili e la realizzazione di impianti nucleari ed entro la fine dell'anno, poi, il Governo individuerà i criteri per l'individuazione dei siti per impianti di energia nucleare. Il Governo è autorizzato alla stipula di uno o più accordi con Stati membri Ue o Paesi Terzi per intraprendere processi di sviluppo nel settore dell'energia nucleare.

Giustizia
Accelerazione del processo. Misure per il contenimento e la razionalizzazione delle spese di giustizia. Riforma del contenzioso del lavoro. Nuove disposizioni su conciliazione e arbitrato. Misure di razionalizzazione del processo del lavoro. Novità per gli accertamenti sanitari legati a controversie di previdenza e assistenza obbligatorie.

Impresa in un giorno
Disposizioni per l'immediato avvio di attività con nuove procedure per l'immediata realizzazione degli impianti produttivi.

Semplificazioni
Dovranno essere abrogate le leggi obsolete e quelle che hanno esaurito i propri effetti con modifiche alla normativa sulla certezza dei tempi di conclusione di un procedimento nelle pubbliche amministrazioni e sulle conseguenze dei ritardi. Certezza dei tempi per attività consultiva e valutazioni tecniche. Potenziamento del silenzio-assenso. Riduzione degli oneri amministrativi, soppressione e riordino di enti pubblici, semplificazione del documento programmatico di sicurezza. Semplificazioni in tema di codice della privacy. Eliminazione degli sprechi legati al mantenimento dei documenti cartacei.

A cura di Paolo Oreto
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa