LA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DOMESTICI DOPO IL D.M. 37 DEL 2008

09/06/2008

3.241 volte
Si terrà a Venezia il prossimo 13 giugno il corso di formazione organizzato dalla Formel (Formazione Enti Locali) dal titolo La sicurezza degli impianti domestici dopo il D.M. 37 del 2008.

Il corso è destinato al personale tecnico e amministrativo di Comuni, Aziende Sanitarie e Camere di Commercio, nonché al personale tecnico e amministrativo delle imprese di impiantistica domestica (gas, acqua, elettricità, impianti termici, servizi antincendio) e agli amministratori di stabili tenuti comunque all'applicazione delle disposizioni contenute nel D.M. 37 del 2008 in materia di sicurezza degli impianti domestici. Esso persegue lo scopo di rendere edotto tale personale sugli adempimenti che vengono richiesti al riguardo ai progettisti, alle imprese dei settori dell'impiantistica, alle pubbliche amministrazioni e ai privati, in particolare per quanto concerne l'identificazione degli impianti che necessitano di essere messi a norma e degli interventi necessari al riguardo, le scadenze e le modalità per i relativi adempimenti, il contenuto dei progetti e delle certificazioni previste dal predetto D.M., nonché le modalità di accesso agli immobili e di irrogazione delle sanzioni.

Programma
  • Il percorso normativo che ha condotto all'emanazione del D.M. 37 del 2008: dalla L. 46 del 1990 al D.L.vo 380 del 2001. Analisi generale della precedente disciplina in materia di sicurezza degli impianti nelle abitazioni civili contenuta nella L. 46 del 1990 e nei suoi decreti attuativi, nonché nel D.L.vo 380 del 2001.
  • La scadenza dell'obbligo di adeguamento al 31 dicembre 1988 e la sua generale elusione. - Il fallimento dei controlli contemplati nella disciplina previgente.
  • Il superamento del regime normativo della L. 46 del 1990 e del T.U. 380 del 2001.
  • Analisi delle principali innovazioni contenute nel D.M. 37 del 2008. Imprese e professionisti abilitati. L'obbligo di progetto. Realizzazione degli impianti e titoli abilitativi edilizi. Certificazione di conformità e certificazione di equivalenza e loro contenuto. Gli obblighi di proprietari, condomini e inquilini. Cessioni di immobili, aperture di contratti fornitura di elettricità, gas e acqua e loro volturazione. I mutamenti in genere dei contratti di fornitura
  • I problemi particolari degli impianti termici
  • Le verifiche.
  • Le sanzioni: accertamento delle infrazioni, processo verbale, irrogazione delle sanzioni pecuniarie, ordinanza-ingiunzione e sua impugnazione.
  • Eventuale concorso con sanzioni amministrative urbanistiche e ambientali, nonché con illeciti penali.
  • I problemi ancora aperti e le possibili soluzioni.
Docenti
Rocco Fulvio - Avvocato - Magistrato TAR Veneto, già professore a contratto di diritto pubblico e di legislazione degli appalti pubblici c/o l'università degli studi di Trieste
Valle Marino - Libero Professionista e professore a contratto presso l'Università degli Studi di Trieste.

Data e orari: 13 giugno dalle 9.15 - 13.00 e dalle 14.00 - 16.30

Quota di partecipazione: Euro 350,00

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa