RIQUALIFICAZIONE URBANISTICA DELL' AREA CASERMETTE

10/06/2008

2.965 volte
Il Comune di Rivalta di Torino bandisce un concorso di idee a procedura aperta per la riqualificazione spaziale e funzionale dell’area denominata Casermette. L’Ente banditore ha inteso ricorrere allo strumento del concorso di idee nella convinzione che tale modalità di gara sia la forma più efficace e trasparente per raccogliere soluzioni progettuali di qualità.
Il coordinamento del concorso è stato affidato alla Fondazione Ordine Architetti P.P.C. della Provincia di Torino, strumento operativo dell’Ordine medesimo.
L’area oggetto di concorso, costituita da ex depositi militari di artiglieria detti Casermette e dalle loro pertinenze, di recente è stata acquisita dal Comune e fatta oggetto di una nuova previsione di trasformazione urbanistica. L’intervento sull’area Casermette si inserisce in un generale progetto di riordino delle aree industriali di Tetti Francesi anch’esse interessate da analoghe previsioni di trasformazioni con la rilocalizzazione delle attività industriali in aree più proprie.
Sulla base delle indicazioni contenute dal progetto vincitore del concorso sarà redatto lo studio di fattibilità dell’intervento urbanistico finalizzato alla ricucitura con i quartieri residenziali della frazione Gerbole e della frazione Tetti Francesi.

L'iscrizione dovrà essere effettuata entro le ore 24 del giorno 20 agosto 2008 tramite l'apposito modulo di registrazione elettronico raggiungibile dal sito dell'Ente banditore.

Gli elaborati dovranno pervenire al seguente indirizzo entro le ore 10 di giovedì 4 settembre 2008, pena l'esclusione:
Concorso di idee per la
riqualificazione urbanistica dell'area Casermette
c/o Comune di Rivalta di Torino,
Ufficio protocollo
via Candido Balma 5
10040 Rivalta di Torino (To).


Elaborati di progetto
Per la partecipazione al concorso sono richiesti i seguenti elaborati:
  • 1. Due tavole in formato UNI A0 montate su supporto rigido leggero contenenti:
    • una planimetria generale in scala 1:2000 dell'area con indicazione della viabilità, delle interconnessioni con le zone limitrofe, della suddivisione tra spazi pubblici e privati e dell'organizzazione degli spazi verdi;
    • una planimetria di approfondimento degli elementi precedentemente citati in scala minima pari a 1:500, con indicazione delle tipologie edilizie;
    • rappresentazioni prospettiche e ogni altro genere di rappresentazione ritenuta idonea a rappresentare gli elementi significativi della proposta.
  • 2. Una tavola di sintesi in formato UNI A1 montata su supporto rigido leggero e liberamente composta, finalizzata ad illustrare la strategia di trasformazione dell'area delle Casermette contenuta nella proposta.
    La tavola potrà contenere schizzi, schemi, brevi testi in grado di comunicare in modo chiaro le scelte progettuali del concorrente. Sulla tavola dovrà essere indicato un logo caratterizzante il progetto e un nome per il nuovo quartiere.
    Questa tavola sarà utile non solo in sede di selezione dei progetti per valutare la coerenza della proposta con la visione di cambiamento perseguita dall'amministrazione, ma anche per comunicare ai cittadini in modo efficace, immediato e corretto i contenuti della proposta.
  • 3. Una relazione di massimo 10 cartelle in formato A4 finalizzata all'approfondimento della descrizione delle scelte progettuali operate dal concorrente.
  • 4. Una sintesi in forma di elenco degli elementi caratterizzanti il progetto contenuta in un unico foglio A4.
  • 5. Le tre tavole descritte ai punti 1 e 2 del presente articolo dovranno essere prodotte anche in formato ridotto UNI A3, non montate su supporto rigido.
  • 6. Tutte le tavole, la relazione e la sintesi dovranno essere consegnate anche in formato PDF ad alta risoluzione su CD o DVD.
Non sono ammessi, pena l'esclusione, elaborati ulteriori o in formato diverso da quanto richiesto nel presente articolo.

Attribuzione dei Premi
Il montepremi del concorso è stabilito nella somma di Euro 15000,00, che saranno così suddivisi:
  • al progetto vincitore è attribuito un premio di Euro 7000,00 (settemila/00);
  • al progetto secondo classificato è attribuito un rimborso spese di Euro 5000,00 (cinquemila/00)
  • al progetto terzo classificato è attribuito un rimborso spese di Euro 3000,00 (tremila/00)
Ente banditore
Comune di Rivalta di Torino
via Candido Balma 5
10040 Rivalta di Torino (To)

Responsabile del procedimento
Architetto Valter Martino
Dirigente del settore territorio e ambiente del Comune di Rivalta di Torino

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa