APRE A LA MADDALENA IL CANTIERE PER IL G8

17/07/2008

5.227 volte
L'isola di La Maddalena si sta per trasformare in un grande cantiere all'aperto con la consegna dei sei lavori nel cuore di quella che sarà la “zona rossa” del G8, fissato per il luglio 2009.
L’incontro si terrà in Sardegna nel mese di luglio 2009 ed il Commissario straordinario per il summit, Guido Bertolaso, alla consegna dei principali lavori ha precisato quanto segue: “Ho altre esperienze di questo tipo come per il Giubileo. Oggi sono stati consegnati sei cantieri in vista del G8. Oltre ai lavori nell'Arsenale verranno avviati anche le opere che riguardano l'ex ospedale militare, la caserma Faravelli ed il porto.”.
Tra i progetti, secondo quanto ha riferito lo stesso Commissario per il G8, vi sono anche 15 milioni di euro per la bonifica delle aree dell'ex Arsenale.
L'ex Arsenale ospiterà gli incontri degli “otto grandi” e delle delegazioni straniere. E' un'area di 160mila metri quadrati trasferita dalla Marina alla Regione Sardegna e ora destinata a ospitare un hotel di lusso, disegnato dall'architetto Stefano Boeri.
Nell'ex Ospedale militare risiederanno gli ospiti (albergo quattro stelle vista mare, con 135 camere) che avranno a disposizione anche i servizi ricettivi (ristorante da 900 posti) dove ora sorge la Caserma Faravelli.

Restyling anche per la zona portuale, interessata da un progetto di riqualificazione completa (300 posti barca con annesso cantiere nautico) ideata dalla matita dell'architetto Gabriele Napoletano.
Nell'elenco di opere prioritarie che dovranno essere pronte entro giugno 2009 in vista dell'appuntamento del vertice a La Maddalena vi sono anche infrastrutture stradali, come la Sassari-Olbia per Arzachena e l'ultimo lotto della strada tra Sassari e Alghero, ma anche lo spostamento della stazione ferroviaria di Olbia e il nuovo ponte di Caprera. Previsto anche l'allungamento di 250 metri della pista dell'aeroporto Costa Smeralda di Olbia, che passera' dagli attuali 2.445 metri a 2.695 metri.

“Entriamo nella fase importante di realizzazione - ha detto Bertolaso - sarebbe stato meglio che il vertice si fosse tenuto in autunno, ma ora occorre lavorare perché il G8 si possa tenere in Sardegna nel periodo stabilito e per questo motivo - ha aggiunto - ci sarà una verifica quotidiana dello stato di avanzamento dei lavori”.
Il presidente Renato Soru ha incoraggiato le imprese “a dare prova di celerità, di capacità e qualità del lavoro che implica non solo la riqualificazione urbana ma anche economica e sociale per una città che è vissuta di economia legata alla presenza della base militare".

Fonte: www.regionse.sardegna.iu
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa