DALLA REGIONE 7,5 MILIONI PER RISTRUTTURAZIONI E PROGETTI INNOVATIVI NEI CONSULTORI FAMILIARI DEL LAZIO

26/08/2008

2.947 volte
Ricollocare i consultori familiari al centro del sistema dei servizi di welfare. Con questo obiettivo la Giunta Marrazzo ha deliberato, nella sua ultima assise pre estiva, uno stanziamento di complessivi 7.438.640 € per il rilancio e la riqualificazione dei consultori familiari del Lazio.

Di questa cifra 2.643.640 € sono destinati a interventi di ristrutturazione e manutenzione degli immobili dove sono ubicati i consultori e, in particolare, all’informatizzazione con l’obiettivo di mettere “in rete” consultori e servizi sociali territoriali. Per la formazione e aggiornamento professionale del personale sono previsti 195mila €. Ma la tranche più consistente del finanziamento, pari a 4.200.000 €, è destinata alla realizzazione di progetti innovativi per la riorganizzazione dei servizi consultoriali.

Le Asl dovranno, dunque, presentare progetti con una forte connotazione sperimentale che riguardino cinque principali aree di attività: la mediazione familiare per favorire il benessere della coppia, gli interventi di preparazione alla genitorialità (con particolare attenzione alle ragazze madri e alle famiglie con disagio sociale e economico), le attività di prevenzione e sostegno dei casi di violenza e maltrattamento in ambito familiare a danno delle donne e dei minori, gli interventi di ascolto e mediazione culturale per favorire l’integrazione e l’accesso ai servizi degli stranieri immigrati e le attività di sostegno ai genitori nelle fasi più critiche della crescita dei figli e nei casi di difficoltà di integrazione scolastica e sociale.

“Con questo provvedimento – ha dichiarato il presidente della Regione Piero Marrazzo – abbiamo voluto dare un segno di forte interesse per le funzioni delicatissime che i consultori svolgono quali strutture di ‘frontiera’ tra utenza e servizi, trovandosi a operare in situazioni sociali spesso difficili e nell’emergenza di nuove problematiche che richiedono risposte complesse”.

a cura di www.regione.lazio.it
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa