CONVERSIONE IN LEGGE DEL DECRETO-LEGGE n. 97/2008

06/08/2008

9.615 volte
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 180 del 2 agosto 2008 è stata pubblicata la legge 2 agosto 2008 n. 129, di conversione, con modificazioni, del D.L. 3 giugno 2008, n.97, recante “Disposizioni urgenti in materia di monitoraggio e trasparenza dei meccanismi di allocazione della spesa pubblica, nonché in materia fiscale e di proroga di termini”.
La legge 129/2008, in vigore dal 3 agosto 2008, conferma le disposizioni fiscali di interesse per il settore già contenute nel D.L. 97/2008, e relative:
  • alla abrogazione delle norme attuative della responsabilità solidale tra appaltatore e subappaltatore di cui ai commi da 29 a 34 dell’art. 35, del DL 223/06 (c.d. “Visco-Bersani”), convertito dalla L. 248/06 (comma 8, articolo 3 del decreto-legge n. 97/2008 convertito in legge n. 129/2008);
  • l’introduzione, fino al 31 dicembre 2008, di un regime transitorio in materia di autorizzazione paesaggistica (comma 1, articolo 4-quinquies del decreto-legge n. 97/2008 convertito in legge n. 129/2008);
  • il differimento, al 31 ottobre 2008, in materia di rideterminazione di valori di acquisto di terreni edificabili e con destinazione agricola, posseduti alla data del 1° gennaio 2008 (comma 9-ter, articolo 4 del decreto-legge n. 97/2008 convertito in legge n. 129/2008);
  • la proroga della sospensione della norma che vieta il ricorso all’arbitrato nei contratti di lavori pubblici al fine di consentire la devoluzione delle competenze alle sezioni specializzate in materia di proprietà industriale ed intellettuale, alla data di entrata in vigore delle disposizioni di legge di attuazione della devoluzione delle competenze ivi previste, e comunque non oltre il 31 dicembre 2008 (comma 12, articolo 4-bis del decreto-legge n. 97/2008 convertito in legge n. 129/2008);
  • il differimento all’1 gennaio 2009 dell’entrata in vigore delle disposizioni di cui agli articoli 17, comma 1, lettera a) e 28 del D. Lgs. 81/08 (documento di valutazione dei rischi), nonché le altre disposizioni in tema di valutazione dei rischi che ad esse rinviano, ivi comprese le relative disposizioni sanzionatorie (comma 2, articolo 4 del decreto-legge n. 97/2008 convertito in legge n. 129/2008);
  • la proroga al 30 giugno 2009 del termine per completare l’adeguamento delle strutture turistico-ricettive con oltre 25 posti letto esistenti alla data di entrata in vigore del decreto del Ministro dell'interno in data 9 aprile 1994, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 116 del 20 maggio 1994 (comma 10, articolo 4-bis del decreto-legge n. 97/2008 convertito in legge n. 129/2008);
A cura di Paolo Oreto
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa